Annecy 2024, i vincitori del festival animazione

Annecy 2024: assegnati i premi ai migliori film d’animazione

Sono stati assegnati ieri i premi dell’edizione 2024 di Annecy International Animation Film Festival, la kermesse dedicata al cinema d’animazione.

Dopo i primi giorni dedicati alla presentazione dei migliori prodotti della prossima stagione (tra questi Watchmen), la direzione di Annecy ha scelto i vincitori dell’edizione 2024, premiati ieri durante una cerimonia di premiazione che, ovviamente, si è svolta nella piccola cittadina francese che presta il suo nome alla kermesse.

Il premio principale è andato al film in stop-motion “Memoir of a Snail” di Adam Elliot (Mary and Max), mentre il premio al miglior cortometraggio è stato vinto da “Percebese” di Alexandra Ramires e Laura Gonçalves. Il premio della giuria è andato, invece, al film realizzato in computer grafica “Flow” di Gints Zilbalodis (Away), che tra l’altro si è portato a casa anche il premio del pubblico e quello per la miglior musica originale.

Prima di lasciarvi alla lista completa dei vincitori di Annecy 2024, vi ricordiamo che l’edizione 2025 ha già una data, ossia dall’8 al 14 giugno.

Annecy 2024 ed i vincitori

Competizione

  • Cristal for a Feature Film: Memoir of a Snail (Adam Elliot, Australia)
  • Jury Award: Flow (Gints Zilbalodis; Latvia, Belgio, Francia)
  • Audience Award: Flow (Gints Zilbalodis; Latvia, Belgio, Francia)
  • Gan Foundation Award for Distribution: Flow (Gints Zilbalodis; Latvia, Belgio, Francia)
  • Paul Grimault Award: Totto-Chan: The Little Girl at the Window (Shinnosuke Yakuwa, Giappone)

Contrechamp

  • Grand Prix: Sultana’s Dream (Islabel Herguera, Spagna/Germania)
  • Jury Prize: Living Large (Kristina Dufková, Repubblica Ceca, Slovacchia, Francia)

Cotometraggi

  • Cristal Prize: Percebes (Alexandra Ramires, Laura Gonçalves, Portogallo, Francia)
  • Jury Prize: The Car That Came Back from the Sea (Jadwiga Kowalska, Svizzera)
  • Audience Award: Hurikán (Jan Saska, Czech Republic, Francia, Slovacchia, Bosnia and Herzegovina)
  • Off-Limits Award: Glass House (Boris Labbé, Francia)
  • Alexeieff-Parker Award: Beautiful Men (Nicolas Keppens, Belgio, Francia, Paesi Bassi)
  • Jean-Luc Xiberras Award for a First Film: [S] (Mario Radev, U.K.)

TV Awards

  • Cristal for a TV Production: The Drifting Guitar (Sophie Roze, Francia, Svizzera)
  • Jury Award for a TV Series: My Life in Versailles “Versailles Ghost” (Clémence Madeleine-Perdrillat, Nathaniel H’limi, Francia, Lussemburgo)
  • Jury Award for a TV Special: Lola et le Piano à bruits (Augusto Zanovello, Francia, Polonia, Svizzera)
  • Audience Award: The Drifting Guitar (Sophie Roze, Francia, Svizzera)

Commissioned Films

  • Cristal Prize: Pictoplasma (Will Anderson, U.K.)
  • Jury Award for a Commissioned Film: TED-Ed ‘How Did South African Apartheid Happen, and How Did It Finally End?’ (Aya Marzouk, U.S., Sud Africa, Egitto)

Graduation Films

  • Cristal: Carrotica (Daniel Sterlin-Altman, Germania)
  • Jury Award: Pubert Jimbob (Quirijn Dees, Belgio)
  • Lotte Reiniger Award: Maatitel (Govinda Sao, India)

VR Works

  • Cristal for Best VR Work: Gargoyle Doyle (Ethan Shaftel, U.S., Austria, Argentina)

Premi speciali

  • PRIX DE LA VILLE D’ANNECY – The Meatseller di Margherita GIUSTI (Italia)

Scopri di più da UNIVERSAL MOVIES

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli inviati alla tua e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.