La Cina, si sa, in fatto di censura ha la mano piuttosto pesante. Molti film hollywoodiani con una percentuale elevata di violenza, come ad esempio Logan – The Wolverine (uscito con 14 minuti in meno), hanno subito tagli consistenti, ma anche film con baci gay non hanno vita facile. Ne sa qualcosa Michael Fassbender, il cui bacio gay in Alien: Covenant è stato completamente rimosso dalla censura cinese.

Nel film, infatti, i due automi identici Walter e David (interpretati entrambi da Fassbender) sono protagonisti di una scena in cui si baciano, e la Cina non ci ha pensato due volte: il film di Ridley Scott ha subito un taglio totale di sei minuti, con la soppressione, oltre che del bacio gay, anche di molte scene violente e sanguinose.

I film riguardanti l’universo omosessuale, in Cina, difficilmente riescono a uscire nelle sale: basti pensare a I segreti di Brokeback Mountain di Ang Lee (mai uscito). Neppure un film sci-fi come Alien: Covenant, in cui un attore bacia se stesso, è riuscito a passare indenne dalle forbici della censura.