Martedì 8 marzo, in occasione della Festa della Donna, UCI Cinemas in collaborazione con I Wonder Pictures presenta in 35 sale del circuito UCI Lei disse sì, il film diretto da Maria Pecchioli che racconta la storia – oggi più che mai attuale – del viaggio delle promesse spose italiane Ingrid Lamminpää e Lorenza Soldani, costrette a volare fino in Svezia per coronare il loro sogno d’amore fino al fatidico sì.

Lei disse sì è più di un film documentario, è un progetto cross mediale: nasce come un video-blog, che racconta i mesi che precedono il matrimonio di Ingrid e Lorenza, ma è anche una pagina Facebook che conta a oggi quasi 10mila fan e che anche dopo il matrimonio continua a essere uno spazio di incontro e confronto con una community sempre più numerosa. Nella primavera del 2013 le autrici hanno avviato una campagna in crowdfunding per la realizzazione del documentario, secondo step del progetto cross-mediale. L’interesse suscitato dal blog e il forte senso di comunità intorno al progetto hanno determinato il successo della raccolta dei 10.000 euro previsti come obiettivo della campagna nell’arco dei tre mesi.

Il film racconta di due donne che decidono di rendere pubblico il loro giorno più bello, anche se sanno che così facendo si esporranno all’incomprensione di un Paese, l’Italia, dove il matrimonio omosessuale non è ancora riconosciuto. Dal loro seguitissimo blog nasce questo film, che racconta le avventure di due promesse spose fino a fatidico sì. E che non è solo la storia tenera e divertente dei preparativi per una cerimonia italo-svedese, tra una festa di fidanzamento in Toscana e la conta delle porzioni di aringhe. È una denuncia contro la grave arretratezza italiana in materia di diritti civili, e un modo per indicare la direzione giusta: la strada fino a quella cerimonia nei boschi, a quella famiglia allargata riunita senza pregiudizi attorno alla realtà dell’amore.

Un film che giunge nel momento giusto e che pone lo spettatore nell’ottica di riflettere su un tema scottante e che obbliga a fare i conti con la propria coscienza. La Festa della Donna è un giorno importante, per tutte le donne.