Recensione Midway, il film storico di Roland Emmerich

midway film

Nelle sale è proposto Midway, il nuovo film storico diretto da Roland Emmerich. Questa la nostra recensione.

Ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale, ed con particolare attenzione alla celebre battaglia delle Isole Midway tra la marina giapponese e quella americana, il film di Roland Emmerich si erge come racconto fedele degli eventi che hanno segnato la storia mondiale.

Nel cast corale spazio per attori del calibro di Woody Harrelson, Dennis Quaid, Ed Skrein, Mandy Moore, Patrick Wilson, Luke Evans, Aaron Eckhart, Nick Jonas, Darren Criss, e Tadanobu Asano.

COMMENTO

Il regista Roland Emmerich, con il film Midway, torna al cinema dopo il clamoroso flop (di critica e pubblico) registrato da Independence Day - Rigenerazione, e l'obiettivo era quello di voltare da subito pagina con un titolo di sicuro impatto emotivo, e questo nonostante il suo background registico fosse completamente distante dal genere history movies.

Midway è quel possiamo tranquillamente considerare un vero e proprio polpettone hollywoodiano, ed in effetti lo stile registico di Emmerich non lascia alcun scampo ad altre interpretazioni. Nonostante l'ordine cronologico degli eventi che hanno portato alla Battaglia delle Isole Midway sia ineccepibile, la narrazione risulta per gran parte della visione frammentata, con un montaggio non altezza di una produzione così costosa. Il racconto degli eventi, ma soprattutto la trasposizione di fatti e ricorsi storici che hanno segnato quel periodo, tende maggiormente alla spettacolarizzazione, con un'esaltazione dei singoli protagonisti in molti casi esagerata, forse assolutamente fuori luogo.

A rendere Midway comunque un film godibile, nonostante le tante contraddizioni dal punto di vista sceneggiativo sopra citate, c'è ovviamente il comparto tecnico, sempre di grande impatto nei film diretti da Emmerich. La riproposizione di alcune delle battaglie più celebri della storia mondiale è assolutamente spettacolare, a nostro avviso da meritare una nomination agli Oscar 2020. L'occhio vuole la sua parte, questo è certo, ma spesso anche l'orecchio, ed è per questo che piace citare piacevolmente la qualità ottima del sonoro, unitamente ad una colonna sonora importante.

Il cast scelto dal regista rappresenta croce e delizia di Midway: la grandissima varietà di stili interpretativi è senza dubbio notevole, forse troppo. La presenza di attori di calibro quali Woody Harrelson, Patrick Wilson e Aaron Eckhart si fa sentire positivamente, ma a rendere meno credibile ciò che viene raccontato ci pensano attori quali Ed Skrein, Luke Evans e Nick Jonas, bravi si, ma forse inadatti ad intepretare ruoli drammatici, e più votati ad altri generi.

In definitiva la visione di Midway è consigliata, ma non per questo crediamo che si tratti di un grande film che rimarra impresso nella mente. Emmerich si dimostra ancora una volta leader dell'esaltazione e della spettacolarizzazione di ciò che porta in sala, ma in quanto a sostanza narrativa... le lacune restano.

⭐⭐⭐

Lascia un Commento...