First Man - Il Primo Uomo è il nuovo film di Damien Chazelle, tratto dal libro di James R. Hansen, autore della biografia autorizzata del primo uomo sulla luna: Neil Armstrong. Questa è la nostra recensione.

Interpretato da Ryan Gosling, la pellicola ha riscosso numerosi successi ed è stata scelta come film di apertura al Festival di Venezia.

First Man racconta di una delle più pericolose e pionieristiche missioni dell'uomo verso la scoperta dell'universo, seconda solo al viaggio attraverso l'oceano di Cristoforo Colombo verso il Nuovo Mondo. Neil Armstrong, come Colombo, è un uomo coraggioso e spinto da una forte sete di conoscenza: entrambi questi grandi uomini ci hanno dimostrato che il desiderio di scoprire e di andare oltre i limiti non conosce confini. Dalla preparazione fino al lancio dell'Apollo 11 avvenuto il 20 Luglio del 1969, il film ripercorre gli eventi più importanti e personali del cosmonauta americano, uomo silenzioso e rigoroso, determinato a conquistare la luna. 

RECENSIONE

"One small step for a man, one giant leap for a mankind": così Neil Armstrong esordisce dopo aver toccato il suolo lunare. Non a caso gli ultimi 20 minuti del film sono solo per lui, mentre si aggira tra la superficie aliena, osservando in silenzio lo spettacolo che si apre davanti ai suoi occhi. 

Damine Chazelle, giovane registra classe 1985, ci restituisce un emozionante e appassionante documento di uno degli episodi storici più importanti dell'umanità. Nonostante la sua giovane età, Chazelle ha già prodotto grandi film di successo come La La Land (con la partecipazione di Ryan Gosling) e First Man, che in America è già un kolossal. La coppia Chazelle-Gosling funziona anche per questo film girato e concentrato completamente attornio alla figura di Neil Armstrong, interpretato dall'attore londinese Ryan Gosling. Gli aspetti personali e caratteriali del cosmonauta sono tratti dal libro di James R. Hansen, docente e storico che ha lavorato per la NASA e che ha avuto l'opportunità e il privilegio di conoscere gli astronauti dell'Apollo 11.  

Il racconto si alterna tra la vita personale del protagonista, un giovane originario dell'Ohio, figlio di un padre molto severo della middle class, e che fin da piccolo si appassiona alla meccanica degli aerei. Dopo una grave perdita che segnerà profondamente la sua vita, Neil Armstrong entra a far parte del gruppo degli astronauti reclutati per la missione Gemini: da qui in poi scorrono sulla pellicola gli anni di preparazione che porteranno Neil Armstrong sulla luna.

Ryan Gosling è riuscito a restituire il ritratto di un uomo introverso, preciso e rigoroso nel compiere il suo lavoro, qualità che lo faranno diventare il comandante della spedizione verso la luna. Insieme alla sua ottima interpretazione, alle scenografie che riproducono con fedeltà gli ambienti in stile anni '60, ai frammenti di video e le dolci e malinconiche canzoni dell'epoca, First Man è un film che ci fa immergere in un'atmosfera lontana, che vive del sogno americano.

A Damien Chazelle e Ryan Gosling va il merito di averci restituito, con questo ottimo prodotto cinematografico, un emozionante e appassionante documento di uno degli episodi più importanti della storia dell'umanità.


First Man - Il Primo Uomo
Overall
4

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.