Ieri sera abbiamo assistito all’anteprima della divertente commedia Metti la nonna in freezer, interpretata da Fabio De Luigi e Miriam Leone. A voi la recensione.

L’irriverente e politically incorrect pellicola di Giancarlo Fontana e Giuseppe Stasi narra le vicende della restauratrice Claudia (Miriam Leone) alle prese con i problemi economici della sua attività legati ad un cospicuo mancato pagamento da parte dello Stato. Claudia per non fallire si affida alla pensione della sua adorata nonna interpretata - da viva e soprattutto da morta - da una brava Barbara Bouchet.

La vita di Claudia, della ditta di restauro e delle sue due collaboratrici Rosanna (Lucia Ocone) e Margie (Marina Rocco) sembra destinata al fallimento nel momento in cui la nonna viene a mancare, ma lo spirito di adattamento e la disperazione fanno sì che le tre decidano di surgelare la Bouchet per poter continuare a percepire la pensione fino al momento in cui Claudia potrà incassare l’agognato assegno di 160mila Euro.

In questa grottesca situazione si inserisce la figura del maresciallo Simone Recchia (Fabio De Luigi), integerrimo paladino della giustizia che fra equivoci, situazioni paradossali e bugie varie, farà la conoscenza della bella Claudia.

Ad alcuni potrebbe ricordare weekend con il morto, ma le atmosfere sono tutte italiane, ricche di una comicità priva di cadute di stile. Per i due registi si tratta del primo prodotto cinematografico, le precedenti esperienze maturate con Sky e con gli spoof trailer che hanno regalato loro un discreto successo virale hanno fatto sì che il film sia comunque ben costruito e scorra bene. Logicamente non ci si può aspettare che si tratti di un prodotto da Indigo Film ma è molto meglio di molti cinepanettoni che hanno invaso le sale negli ultimi anni.

I dialoghi sono ben costruiti ed il cast è nel complesso di buon livello. Consigliatissimo per assistere ad uno spettacolo con tutta la famiglia, in alcune scene si ride di gusto e la comicità di Fabio De Luigi, a volte cercata, a volte involontaria, rende piacevole la visione del film.

Metti la Nonna in Freezer
  • Alessio Bucci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.