Se c’è un film che sorpreso fin dalla sua presentazione a Venezia, dove ha vinto il Leone d’oro, questo è senz’altro La Forma dell’Acqua – The Shape of Water di Guillermo Del Toro. Ma sul film, candidato a 13 Oscar, piovono ora accuse di plagio.

David Zindel ha avviato un’azione legale citando il regista, la Fox Searchlight e il produttore Daniel Kraus in quanto avrebbero copiato la storia Let Me Hear You Whisper scritta nel 1969 dal drammaturgo premio Pulitzer Paul Zindel.

Zindel sostiene che nel film sono stati riproposti gli stessi personaggi, i temi e certi snodi narrativi della storia scritta da suo padre: l’uomo, inoltre, ha chiesto che vengano bloccate proiezioni future del film e che gli venga data una consistente parte dei ricavi ottenuti finora.

La casa di produzione ha ribattuto alle accuse con un comunicato:

Queste accuse da parte degli eredi di Zindel sono senza fondamento, compileremo una mozione per respingerle”.

Che La Forma dell’Acqua non sia del tutto un film “originale” lo ha detto Del Toro sin dall’inizio: la sua intenzione originaria era infatti quella di realizzare un remake di Il mostro della Laguna Nera del 1954.

Cinema postmoderno che prende e ri-elabora elementi preesistenti: parlare di plagio risulta, in questo caso, un po’ eccessivo.