Al di là di qualsiasi polemica riguardante Netflix, selfie e anteprime stampa negate, il festival di Cannes (9-19 maggio) prosegue il suo percorso con l'annuncio dei film che faranno parte della Quinzaine des Réalisateurs.

Tra i film presenti in concorso sono tre le presenze italiane: Troppa grazia di Gianni Zanasi, La strada dei Samouni di Stefano Savona e Simone Massi e il cortometraggio La lotta di Marco Bellocchio.

Con l'annuncio dei film ha fatto seguito anche quello che riguarda il presidente di giuria della Quinzaine: sarà il regista russo Andrey Zvyagintsev.

Ecco i film in concorso della Quinzaine:

Lungometraggi
– Amin di Philippe Faucon
– Carmen y Lola di Arantxa Echevarria
– Climax di Gaspar Noé
– Cómprame un revólver di Julio Hernández Cordón
– Les Confins du monde di Guillaume Nicloux
– El motoarrebatador di Agustín Toscano
– En Liberté ! de / by Pierre Salvadori
– Joueurs di Marie Monge
– Leave No Trace di Debra Granik
– Los silencios di Beatriz Seigner
– Ming wang xing shi ke di Ming Zhang
– Mandy di Panos Cosmatos
– Mirai di Mamoru Hosoda
– Le monde est à toi di Gavras
– Pájaros de verano di Ciro Guerra e Cristina Gallego
– Petra di Jaime Rosales
La Strada dei Samouni di Stefano Savona e Simone Massi
– Teret di Ognjen Glavonic
Troppa Grazia di Gianni Zanasi
– Weldi di Mohamed Ben Attia

Cortometraggi
– Basses di Félix Imbert
– Ce magnifique gâteau! di Emma De Swaef e Marc Roels
– La Chanson di Tiphaine Raffier
La Lotta di Marco Bellocchio
– Las cruces di Nicolas Boone
– La Nuit des sacs plastiques di Gabriel Harel
– O órfão di Carolina Markowicz
– Our Song to War di Juanita Onzaga
– Skip Day di Patrick Bresnan e Ivette Lucas
– Le Sujet di Patrick Bouchard