Campioni: Recensione del film con Woody Harrelson

Campioni è una divertente e delicata commedia che debutterà in sala dal 31 maggio. Questa la nostra recensione.

Marcus Marakovich (Woody Harrelson), un assistente allenatore di talento ma molto irascibile, di una squadra di basket della lega minore in Iowa, lascia che il suo temperamento abbia la meglio durante una partita e spinge il capo allenatore, Phil (Ernie Hudson) facendolo cadere in diretta nazionale.

Arrabbiato ed allontanato dal campo di gioco, decide di rifugiarsi in un bar per scolarsi qualche birra e dimenticare l’accaduto. Purtroppo, però, il destino non è clemente con Marcus e, sulla via del ritorno, tampona una volante della polizia. Trovato con un tasso alcolemico elevato, viene processato e condannato a passare alcuni mesi in carcere oppure accettare di allenare una squadra di ragazzi con problemi per un periodo di tre mesi. Allenare i “The Friends” cambierà per sempre il suo modo di approcciare la vita.

COMMENTO

“È impossibile allenare quei ragazzi”

Bobby Farrelly (Tutti pazzi per Mary – Io, me & Irene) racconta con garbo e dolcezza la storia di un uomo che ha appena toccato il fondo e che ritrova sé stesso attraverso la scoperta della forza insita nei ragazzi che lo circondano.

Il regista porta in scena la disabilità senza falso buonismo e senza edulcorare i problemi che i ragazzi affrontano quotidianamente. Descrive personaggi reali, fatti di sogni virtù e vizi: ragazzi che amano giocare a basket ma che sono attratti dal complesso mondo che li circonda e che li impatta, dalla scuola al mondo del lavoro, passando per le loro più intime esperienze.

Woody Harrelson si mostra a proprio agio nei panni dell’allenatore deluso e sognatore che già era stato portato sullo schermo con successo da Javier Gutiérrez. Campioni è, infatti, il remake del film spagnolo Campeones, noto da noi col titolo “Non ci resta che vincere“. Ciononostante, ci si trova dinanzi un film con una propria anima, capace di emozionare lo spettatore.

I Get No Down di Chumbawamba” fa da colonna sonora alla pellicola, donandole un ritmo divertente e scanzonato, nonostante i temi affrontati. Madison Tevlin e Kevin Iannucci spiccano tra i The Friends, ma tutti i ragazzi sono bravi e perfetti nei ruoli.

Ottima la scelta della Universal di affidare il doppiaggio di Campioni a otto ragazzi, non professionisti, affetti da sindrome di Down e dello spettro autistico. Non è solo con i proclami e le belle parole che si fa inclusione, ma con azioni reali e concrete. Bravi!

Campioni (qui il trailer) arriverà nelle sale italiane a partire dal 31 maggio.

Campioni
campioni woody harrelson recensione

Regista: Bobby Farrelly

Data di creazione: 2023-05-23 09:43

Valutazione dell'editor
4

Scopri di più da Universal Movies

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.