Box Office USA: Bussano alla Porta vince il weekend, ma delude con gli incassi

Bussano alla Porta, il film di M. Night Shyamalan vince il Box Office Usa, ma delude con gli incassi

Il primo Box Office USA del mese di febbraio ha registrato incassi in calo, con tutte le nuove proposte – Bussano alla Porta incluso – protagoniste di performance sotto le aspettative.

Secondo i dati riportati in rete dal The Hollywood Reporter, il nuovo film diretto da M. Night Shyamalan ha vinto il weekend statunitense con un incasso stimato di 14.2 milioni di dollari, un risultato assolutamente deludente viste le grandi aspettative. Poche emozioni anche per l’esordio di 80 for Brady, la commedia interpretata e prodotta dal campione di football americano Tom Brady, protagonista di un secondo posto con soli 12.5 milioni di dollari raccolti in tre giorni.

Tornando a Bussano alla Porta, la frenata in testa alla classifica pare sia arrivata, a parte il grande freddo abbattutosi negli USA, anche per le tante recensioni negative (sul CinemaScore il punteggio è stato un mediocre C) ottenute, con pubblico e critica uniti nel bocciare sonoramente il risultato finale. Volendo fare un confronto con gli incassi ottenuti dagli ultimi film di Shyamalan, Old ha raccolto 17 milioni (ma in piena pandemia), mentre Glass e Split con oltre 40 milioni, da qui la grande delusione.

Avatar: La via dell’acqua, dopo un dominio perdurato sette weekend, ha dovuto arrendersi al passare del tempo, ma lo ha fatto maturando un terzo posto da circa 10.8 milioni di dollari. La corsa verso il podio storico degli incassi più alti nella storia del Box Office Worldwide è ancora in atto, ad oggi infatti l’incasso totale è salito a quota 2.174 miliardi di dollari, a soli 20 milioni da Titanic (inflazione esclusa), altro film diretto da James Cameron, ed al momento ancora terzo in questa speciale classifica.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri di più da Universal Movies

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading