IL MISTERO DELLA CASA DEL TEMPO
Box Office

Box Office Usa – Vince il fantasy Il Mistero della Casa del Tempo


Quello appena passato negli Usa non può che rappresentare uno dei peggiori weekend dell’anno, a confermarlo le statistiche relative agli incassi del Box Office Usa riportate da BoxOfficeMojo.

A vincere il botteghino nel weekend è stato Il Mistero della Casa del Tempo, film tratto dall’omonina saga romanzesca. L’incasso del fantasy targato Universal Pictures è stato di 26,85 milioni di dollari, con una media per sala inferiore agli 8 mila dollari. Grazie al punteggio CinemaScore di B+, il fantasy potrebbe però riuscire a recuperare terreno nelle prossime settimane, e ripagare facilmente lo studios del budget da circa 50 milioni.

Al secondo posto spazio per A Simple Favor, il thriller di Paul Feig. L’incasso in questo caso è stato di 10,4 milioni di dollari, con un calo del 35% rispetto al weekend d’esordio. Ad oggi l’incasso complessivo è salito a quota 32,56 milioni di dollari, pertanto solo sorrisi per il piccolo thriller della Lionsgate.

La terza piazza del Box Office Usa è andata a The Nun – La Vocazione del Male, il cui incasso nel weekend è stato di 10,25 milioni di dollari. Complessivamente l’horror ha già incasato 100,89 milioni, finendo perciò ad un passo dai dati finali registrati da Annabelle: Creation (102,09 milioni) e The Conjuring 2 – Il Caso Enfield (102,47 milioni).

The Predator ha chiuso al quarto posto nel weekend, l’incasso è stato di 8,7 milioni di dollari, per un parziale di 40,43 milioni. La delusione per la Fox è palese, ma come già accennato nei giorni scorsi, questo franchise non ha mai brillato dal punto di vista incassi negli Usa; ad oggi l’incasso più alto della saga è stato quello di Alien vs Predator (80,28 milioni), seguito dal primo Predator (59,73 milioni).

Chiudiamo il nostro aggiornamento con l’esordio deludente di Fahrenheit 11/9, il nuovo film di Michael Moore, il cui incasso è stato di 3,1 milioni.

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.