A pochissime ore dalla partenza del Super Bowl LII, diamo spazio, come di consueto per la domenica pomeriggio, alla nostra breve analisi del Box Office Usa, relativamente al weekend appena terminato.

Grazie alla mancanza di nuove uscite di rilievo, Jumanji – Benvenuti nella Giungla porta a casa una nuova clamorosa vittoria. Statistiche storiche alla mano, era dal 1998 – con Titanic – che un film uscito a dicembre non raccoglieva un primo posto anche a febbraio. Il successo straordinario del fantasy Sony sembra davvero senza precedenti, e gli incassi continuano a viaggiare con numeri importanti. Nel weekend Jumanji – Benvenuti nella Giungla ha vinto con un incasso di 11 milioni di dollari, ed un complessivo di 352,64 milioni di dollari, oramai ad un passo dall’incasso finale di Fast & Furious 7 (353 milioni). Nel mondo si viaggia oramai verso la quota degli 900 milioni di dollari, al momento infatti siamo a quota 855 milioni.

Dopo un solo weekend in testa, Maze Runner – La Rivelazione scivola al secondo posto. L’incasso dell’ultimo capitolo della trilogia fantascientifica tratta dai romanzo di James Dashner è stato di 10,2 milioni, per un totale di 39,76 milioni. Con una partenza non proprio sprint, venerdì scorso, il calo di questo weekend sembra aver messo definitivamente fine alle speranze di rimanta del film rispetto agli altri due capitoli.

L’unica new entry della top ten è La Vedova Winchester. Il terzo posto con 9,25 milioni dell’horror è in linea con le previsioni, già basse a causa delle cattive recensioni venute fuori da CinemaScore (B-) e Rotten Tomatoes (9%). La top five del Box Office Usa si chiude con The Greatest Showman e Hostiles, rispettivamente con 7,8 milioni (totale 137,47 milioni) e 5,52 milioni (totale 21,23 milioni).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.