Che il Sig. Spock sia tra i personaggi più rappresentativi dell'intero universo Star Trek è fuori da ogni dubbio. Il Vulcaniano è stato uno dei personaggi principali della mitica Serie Originale, ha preso parte ai primi sei episodi cinematografici del franchise, oltre ad aver impersonato l'Ambasciatore Spock  nei primi due film targati J.J. Abrams e, nonostante scomparso da poco, il suo spirito era comunque presente anche in Star Trek: Beyond, dove è stato doverosamente ricordato ed annunciata la sua morte, non solo cinematografica.

Spock apparve anche nel doppio episodio della quinta stagione di The Next Generation intitolato Il Segreto di Spock, ma molti non sanno che anche nella seconda stagione dello Show ci fu un tentativo di riportare Leonard Nimoy nelle vesti del suo iconico personaggio.

TrekDocs, attraverso il suo account di Twitter, ha infatti rivelato la trama di un episodio  scritto da Tarcy Torres, seguito spirituale di quel capolavoro della TOS intitolato Uccidere per Amore, in cui avremmo potuto assistere al ritorno del "Guardiano dell'Eternità", una entità senziente in bilico tra una macchina ed un essere vivente.


Il Tweet


La storia di Return To Forever, a grandi linee, doveva basarsi su diverse interazioni dello Spazio/Tempo in cui uno Spock anziano avrebbe incontrato se stesso giovane. Una trama molto articolata in cui i due Spock avrebbero dovuto combattere e sconfiggere una entità aliena portata a bordo dell'Enterprise.

Purtroppo il progetto fallì per mancanza di stimoli ed interessi da parte dello stesso Nimoy, il quale invece tornò ad impersonare il Vulcaniano, come prima accennato, nella quinta stagione di TNG.

Ma l'emozionante incontro tra i due Spock, l'uno giovane, interpretato da Zackary Quinto, e l'altro anziano, impersonato da Leonard Nimoy, lo avremmo vissuto in Star Trek: Il Futuro Ha Inizio, il film uscito nelle sale nell'arco dell'anno 2009.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.