Continuano i problemi legati allo spin off Han Solo: a Star Wars Story. Dopo il licenziamento dei registi Phil Lord e Chris Miller e dopo aver ingaggiato Ron Howard, la Lucasfilm sembra non essere soddisfatta nemmeno della performance del protagonista Alden Ehrenreich.

Stando all’Hollywood Reporter, sembra che la produzione abbia deciso di assumere un acting coach per “migliorare” l’interpretazione di Ehrenreich in quanto pare che la Lucasfilm non fosse pienamente soddisfatta, anche perché era stato chiesto all’attore di improvvisare, cosa che evidentemente lo ha messo in difficoltà.

Ma non solo. Dopo il cambio di regia, la produzione ha deciso di cambiare anche il montatore del film sostituendo Chris Dickens col premio Oscar – e abituale collaboratore di Ridley ScottPietro Scalia.

Han Solo: a Star Wars Story arriverà al cinema con un handicap considerevole visti i numerosi problemi produttivi in cui versa.