X: a Sexy Horror Story Recensione
Recensioni

X: A Sexy Horror Story, recensione del film con Mia Goth


Abbiamo assistito all’anteprima stampa di X: A Sexy Horror Story, il film con risvolti sexy diretto a Ti West. La pellicola debutterà nelle sale dal 14 luglio. Questa la recensione.

Resistete al Diavolo, ed egli fuggirà da voi!”

Ci troviamo nel 1979 ed una troupe di ragazzi, ambiziosi e affamati di successo, si prepara a girare un film per adulti. Sarà qualcosa di innovativo, dal loro punto di vista, un qualcosa che cambi radicalmente il concetto di film hard. Come location, decidono di affittare una dependance nelle zone rurali del Texas. Una volta giunti a destinazione incontreranno il proprietario, un tipo strano e scorbutico a cui Wayne (Martin Henderson), il produttore del film aveva telefonato tempo prima per affittare la casa.

La fattoria, isolata e indisturbata, sarà sfruttata per girare, di nascosto dall’anziana coppia di proprietari, le scene hard con protagonisti Maxine (Mia Goth), Jackson (Scott Mescudi) e Bobby-Lynne (Brittany Snow). Nel corso della giornata, però, la coppia comincia a nutrire un interesse lascivo per i giovani attori. Durante la notte, questo interesse morboso esploderà in tutta la sua violenza e terrore.

Sarà Midnight Factory a portare nelle sale cinematografiche X: A Sexy Horror Story. La pellicola è prodotta da A24, lo studios indipendente protagonista dei successi Hereditary – Le Radici del Male, Midsommar – Il Villaggio dei Dannati.

IL COMMENTO

Definito “Spaventoso, intelligente, consapevole ed anche divertente” dal maestro del brivido Stephen King, il film X: A Sexy Horror Story si prepara a diventare un cult di genere anche alle nostre latitudini.

Ti West crea un cocktail ad alto contenuto erotico ispirandosi a Russ Meyer ed attingendo a piene mani da Hitchcock e Kubrick per le scene più adrenaliniche e violente. Il risultato è un prodotto armonioso e bilanciato che vive di una prima parte che ammalia ed una seconda brutale che accompagna lo spettatore verso un finale in assoluto crescendo.

Mai banale, e per nulla scontato, X: A Sexy Horror Story non strizza l’occhio a nessun prodotto fino ad oggi approdato al cinema e cerca di costruirsi un proprio spazio come già avvenuto per le precedenti produzioni A24. In più occasioni il regista Ti West si dimostra maestro nel saper mixare le inquadrature a campo lungo con primi piani, spostando sovente il punto di vista dello spettatore verso la cinepresa di RJ (Owen Campbell). Una malinconica colonna sonora ed una fotografia di prim’ordine accompagnano, a nostro avviso, nella visione di questo film che non esitiamo a definire un piccolo gioiello della filmografia indipendente.

La prova dell’attrice Mia Goth, protagonista nel doppio ruolo di Maxine e di Pearl, è ottima. [Occhio al piccolo spoiler]. Per poter portare sullo schermo l’anziana, infatti, l’attrice ha dovuto sottoporsi ad estenuanti sessioni di trucco della durata di ore.

E’ nei piani del regista, e della casa di produzione, un prequel dedicato al personaggio di Pearl, nell’attesa prenotate il vostro posto in sala, il 14 luglio è già domani e X: A Sexy Horror Story vi aspetta!

X: A Sexy Horror Story
X: A Sexy Horror Story, recensione del film con Mia Goth

Regista: Ti West

Data di creazione: 2022-07-13 19:14

Valutazione dell'editor
4.5

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.