William Hurt: il divo timido, carismatico e seducente
Artisti Scomparsi People

William Hurt: il divo timido, carismatico e seducente


La notizia della morte di William Hurt è arrivata come un fulmine a ciel sereno. William Hurt era l’attore timido, carismatico e seducente che è sempre stato lontano dai riflettori e dal glamour ma che, proprio per questo, è riuscito ad assurgere al ruolo di divo.

William Hurt ha saputo incarnare ruoli mainstream, come il severo Segretario di Stato Thaddeus Ross nel Marvel Cinematic Universe, e ruoli più complessi e sfaccettati in film come Brivido caldo, Figli di un dio minore (sul cui set nacque l’amore con l’attrice sordomuta Marlee Matlin), Turista per caso e Fino alla fine del mondo.

Ma il film per il quale viene maggiormente ricordato, e che gli valse l’Oscar come miglior attore protagonista, è quello in Il bacio della donna ragno di Hector Babenco in cui interpreta il ruolo di un omosessuale condannato a otto anni di reclusione per aver avuto un rapporto con un minore.

In anni più recenti, Hurt si focalizzò su interpretazioni lontani dai toni leggeri o malinconici a cui aveva abituato il pubblico negli anni Novanta. In film come Jane Eyre, A History of Violence, The Village e Into the Wild, William Hurt incarna uomini che hanno una determinata visione del mondo, senza sfumature e che assoggettano coloro che vengono in contatto con lui.

Con William Hurt se ne va un attore che ha fatto della recitazione il proprio modus vivendi e che ha sempre messo il cinema al primo posto standosene lontano dal glamour di Hollywood.


Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.