Chi pensava che il Vaso di Pandora aperto dopo lo scandalo Weinstein avesse esaurito la sua forza si sbagliava di grosso. Kevin Tsujihara, capo di Warner Bros. Entertainment, è infatti finito al centro di uno scandalo a sfondo sessuale.

Tsujihara è stato accusato dall’attrice Charlotte Kirk con la quale l’uomo avrebbe instaurato una relazione sessuale con lo scopo di lanciarle la carriera. I messaggi inviati da Tsujihara all’attrice sono stati pubblicati dall’Hollywood Reporter: nei messaggi, l’uomo sostiene di riuscire a far ottenere alla Kirk importanti audizioni.

L’uomo poi ha pubblicato una lettera di scuse rivolta ai colleghi di cui ve ne riportiamo uno stralcio:

Avete letto tutte le notizie pubblicate all’inizio della settimana. Mi dispiace profondamente aver commesso degli errori nella mia vita personale che hanno causato dolore e imbarazzo alle persone che amo di più. Mi dispiace inoltre che queste azioni personali abbiano causato dell’imbarazzo all’azienda e a tutti voi. […] Per favore non lasciate che i miei errori diventino una distrazione. È importante che rimaniamo tutti concentrati sul nostro lavoro e parte della nostra attività è creare una cultura e una società di cui possiamo tutti essere orgogliosi. Grazie a tutti voi per tutto ciò che fate in modo che avvenga ogni giorno“.

La vicenda non finirà certamente qui, ma è ormai fin troppo chiaro come le ombre stiano oscurando sempre più l’aura di Hollywood.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.