Il fitto programma dell’edizione numero 17 della View Conference quest’oggi si è illuminato con la presenza di Marc Haimes, sceneggiatore del bellissimo film Kubo e la spada magica, dallo studio Laika.

Marc Haimes ha presentato un panel entusiasmante, ricco di humor e di entusiasmo, che lo caratterizza anche nella vita di tutti i giorni. E’ stato particolarmente toccante perchè, mentre ci spiegava le tecniche e i trucchi per mantenere l’attenzione degli spettatori, ha utilizzato la presenza delle foto del suo amato cane, per raccontarci una storia dentro una storia, con il finale triste e commovente, poichè il cane è morto.

Marc ci ha regalato i suoi sentimenti e ci ha fatto provare sulla nostra pelle come deve essere creato un racconto toccante, facendolo vivere a tutta la platea, insieme.

Dopo, ha concesso un’intervista di gruppo per noi giornalisti. Ecco cosa a raccontato a Universal Movies.

  • Universal Movies: “Volevo chiederti come è stato lavorare con il regista del film, Travis Knight.”
  • Marc Haimes: “E’ un regista molto sfaccettato, fa tantissime cose, ama raccontare storie. Lui mi ha scelto per la mia esperienza con i film horror, ha letto i miei lavori e deve aver pensato che potevo scrivere lo script di Kubo. Io e lui abbiamo la stessa visione delle cose e lui è stato veramente colui che mi ha voluto fermamente in questo progetto.”
  • UM: “E se tu fossi stato il regista, cosa avresti fatto per Kubo e la spada magica rispetto a Travis?
  • MH: “Ma io non sono il regista! [ride] Penso che ogni scrittore vorrebbe che il film fosse girato esattamente come lo aveva immaginato, ma alcune volte un regista riesce a fare le cose migliori rispetto quelle che tu, come scrittore, avevi scritto. C’è una scena del film in cui Kubo racconta una storia, e quello che hanno creato per il film è incredibile, superando di molto la mia immaginazione.”

Ha anche parlato dei suoi prossimi progetti che sono molti e a diversi livelli. Ogni settimana viene coinvolti in diversi progetti e non tutti vanno a buon fine. Di sicuro curerà lo script di Nimona, il prossimo film della Fox con la regia di Patrick Osborne, vincitore del premio Oscar per il cortometraggio animato Feast. Inoltre è coinvolto nello sviluppo del romanzo The girl who drunk the moon, sempre per la Fox e tratto da un romanzo famosissimo di Kelly Burnhill. Il regista sarà Carlos Saldanha, che aveva già diretto Rio.

Nimona è un progetto che ha suscitato tanto entusiasmo in tutti quelli che hanno avuto modo di leggerlo e quando lui l’ha visto ha pensato subito che fosse un capolavoro. Dopo averlo letto, si è subito buttato sullo script per elaborare le varie scene, sviluppando la materia originale in modo che potesse funzionare sul grande schermo.

Haimes, grande appassionato di fumetti, ama particolarmente Tin Tin, che ha iniziato a leggere a 6 anni, ma amava molto anche Asterix. Legge molti libri per ragazzi, adora Harry Potter e, in generale, legge tutto quello che gli passa sotto mano.

Ha anche confessato che il primo script per Kubo e la spada magica era molto più dark, poichè lui aveva solo scritto film horror, ma la vera sfida è stato renderlo più leggero e solare, soprattutto perchè i ragazzini assimilano ciò che vedono e non voleva traumatizzarli troppo.

E’ impressionante l’energia e l’entusiasmo che Marc Haimes riesce a trasmettere e spero che riesca a entusiasmare il grande pubblico con tutti i suoi progetti.

Ecco una clip di Kubo e la Spada Magica