Venezia 77: Green Drop Award e il cuore verde dei vip protagonisti

Alla 77ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, sono tanti gli attori e i registi che hanno a cuore il pianeta e l’ambiente. Gli organizzatori del Green Drop Award, premio che Green Cross Italia assegna al film (tra quelli in gara nella selezione ufficiale del Festival) che interpreta meglio i valori dell’ecologia, dello sviluppo sostenibile e della cooperazione fra i popoli, hanno dato un’occhiata ad alcuni vip presenti (ma non solo) e particolarmente sensibili alle tematiche ambientali. E noi ne parliamo qui di seguito:

  • Anna Foglietta, madrina della 77ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, è da sempre impegnata nel sociale. Presidente della onlus Every Child Is My Child, in difesa dei bambini siriani, è testimonial di Save the Children. E’ anche molto attenta alle tematiche green, è stata una delle portavoci dell’evento di sensibilizzazione alla tutela del Pianeta, in occasione della Giornata Mondiale della Terra (22 aprile 2020).
  • Cate Blanchett, Presidente della Giuria Internazionale della Selezione Ufficiale, è ambasciatrice dell’Australian Conservation Foundation, in prima linea contro l’inquinamento e contro il pericolo di estinzione di ogni essere vivente.
  • Greta Thunberg è il simbolo dell’odierna battaglia ambientale; è l’anima ispiratrice (e protagonista) del documentario “Greta” di Nathan Grossman (ne parliamo qui).
  • Stefano Accorsi, tra i protagonisti di Lasciami andare, è sostenitore del WWF con l’impegno di voler lasciare ai figli “un pianeta come si deve, per questo cerco sempre di fargli capire quanto sia importante non sprecare acqua o energia elettrica e che se usiamo sempre meno plastica riusciremo a salvare la terra. Un piccolo sforzo individuale che, moltiplicato per milioni e miliardi di abitanti del pianeta, può risolvere il problema.”
  • Diodato cantante, ha ricevuto il premio Soundtrack Stars Award Speciale Musica&Cinema alla 77ma Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Da sempre attento alle cause ambientali, ha partecipato lo scorso anno  (insieme a Daniele Silvestri) al primo concerto per il clima organizzato in occasione del Festival Nazionale di Legambiente.

In concorso nella selezione ufficiale di Venezia 77 quest’anno ci sono ben due registi che hanno già vinto il Green Drop Award: Andrej Konchalovsky e Amos Gitai.

  • Andrej Konchalovsky regista in concorso a Venezia quest’anno con “Dorogie Tovarischi! (Cari Compagni!)” ha ricevuto il Green Drop Award durante Venezia 71 per The postman’s white nights. Il film è stato premiato per “la profonda riflessione sui rapporti fra uomo e uomo e fra uomo e natura, il cui futuro è nelle nostre mani se solo vorremmo assumercene la responsabilità”
  • Amos Gitai regista che a Venezia 77 porta Laila in Haifa, vinse con Ana Arabia il Green Drop Award nel 2013. Il premio venne consegnato per aver superato “gli steccati tradizionalmente imposti dai diversi linguaggi, di cinema, teatro, racconto allegorico e, appunto, documentario. Per aver rappresentato i valori morali di una piccola comunità autosufficiente e solidale, capace di riorganizzare i propri bisogni e la propria economia di fronte alla scarsità delle risorse e di trasformare la memoria individuale in memoria collettiva”.

La cerimonia di premiazione del Green Drop Award 2020, di questa edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, è fissata per Venerdì 11 settembre 2020.

Lascia un Commento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: