La 75. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia sta volgendo al termine, ma non prima di aver presentato in concorso Zan (Uccidere) di Shinya Tsukamoto.

Il film, ambientato nel Giappone del XIX secolo all'epoca dei ronin, samurai erranti senza padrone.

A proposito del film, Tsukamoto ha affermato di essere partito da un semplice spunto: "un giovane ronin che fissa con ardore la propria spada."

Il regista ha inoltre affermato:

In Nobi avevo esplorato l’orrore assoluto della guerra, pertanto questa volta volevo che il mio film affrontasse un tema completamente diverso. [...] Man mano che cresceva dentro di me l’inquietudine per la situazione del mondo, sentivo l’urgenza di esprimerla come fosse un urlo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.