Prende avvio oggi la 75. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e lo fa con due film molto attesi e completamente diversi tra loro: Il Primo Uomo e Sulla mia pelle.

A inaugurare la Mostra, come anticipato in precedenza, è Il Primo Uomo (First Man), il film presentato in concorso diretto da Damien Chazelle con Ryan Gosling nel ruolo di Neil Armstrong.

Due anni fa Chazelle aveva incantato il lido con La La Land che avrebbe poi trionfato ai Golden Globes e (quasi) agli Oscar vincendone comunque 6. Quest'anno, con un film completamente diverso, il giovane regista potrebbe conquistare almeno un premio interessante.

Con La La Land, Chazelle fece vincere la Coppa Volpi a Emma Stone; chissà se ci riuscirà anche adesso con Gosling...

Atteso e polemizzato ancora prima che venga visto, Sulla mia pelle di Alessio Cremonini (Orizzonti) racconta gli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi prima della sua morte avvenuta in carcere il 22 ottobre 2009.

A interpretare Cucchi c'è il bravissimo Alessandro Borghi (che ha ceduto lo scettro di padrino della Mostra a Michele Riondino). Sulla mia pelle si prospetta essere un film forte che è anche un urlo contro le ingiustizie del nostro tempo e della nostra società.