Il Leone d'oro della 74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia se l'è aggiudicato l'horror romantico The Shape of Water di Guillermo Del Toro.

Il cinema di genere ha sconfitto il dramma intimistico, la ricerca formale e via dicendo. Quest'anno il vincitore è stato - meritatamente - il messicano Del Toro e il suo cinema affabulatorio di visioni, storie e mostri. Que viva Mexico!

Leone d'argento Gran Premio della Giuria per Foxtrot di Samuel Baoz, mentre il favorito Tre manifesti a Ebbing, Missouri si è accontentato del premio per la miglior sceneggiatura andata a MartinMacDonagh, anche regista.

Grande commozione per il giovane regista Xavier Legrand che, dopo aver ricevuto il premio Luigi De Laurentiis - Miglior opera prima si è aggiudicato anche il Leone d'argento per la miglior regia per Jusqu'à la garde.

Ecco, di seguito, tutti i vincitori di Venezia 74:

  • Leone d’Oro per il Miglior Film: The Shape of Water di Guillermo del Toro
  • Leone d’Argento Gran Premio della Giuria: Foxtrot di Samuel Maoz
  • Leone d’Argento per la Migliore Regia: Xavier Legrand per Jusqu’à la garde
  • Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Maschile: Kamel El Basha per L’insulto di Ziad Doueiri
  • Coppa Volpi per la Migliore Interpretazione Femminile: Charlotte Rampling per Hannah di Andrea Pallaoro  
  • Miglior Sceneggiatura: Tre manifesti a Ebbing, Missouri di Martin McDonagh
  • Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente: Charlie Plummer per Lean on Pete di Andrew Haigh  
  • Premio Speciale della Giuria: Sweet Country di Warwick Thornton

Sezione Orizzonti:

  • Premio Orizzonti per il Miglior Film: Nico, 1988 di Susanna Nicchiarelli
  • Premio Orizzonti per la Miglior Regia: Vahid Jalilvand per Bedoone Tarikh, Bedoone Emza
  • Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura: Los versos del olvido di Alireza Khatami
  • Premio Speciale della Giuria di Orizzonti: Caniba di Verena Paravel e Lucien Castaing-Taylor
  • Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio:  Gros Chagrin di Céline Devaux 
  • Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Maschile: Navid Mohammadzadeh per Bedoone Tarikh,Bedoone Emza di Vahid Jalilvand
  • Premio Orizzonti per la Miglior Interpretazione Femminile: Lyna Khoudri per Les Bienheureux di Sofia Djama

Premio Venezia Opera Prima: Jusqu’à la garde di Xavier Legrand

La Giuria internazionale del Venice Virtual Reality ha assegnato i seguenti premi:

  • Miglior Film VR: Arden’s Wake Expanded di Eugene Yk Chung
  • Migliore Esperienza VR (per contenuto interattivo): La Camera Insabbiata di Laurie AndersonHsin-Chien Huang
  • Migliore Storia VR (per contenuto lineare): Bloodless di Gina Kim

La Giuria della sezione Venezia Classici presieduta da Giuseppe Piccioni ha assegnato:

  • Premio Venezia Classici per il Miglior Film Restaurato:  Idi i smotri di Elen Klimov
  • Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario Sul Cinema: The Prince and the Dybbuk  di Elwira Niewiera e Piotr Rosolowski