La 73a edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia si terrà, come detto in precedenza, dal 31 agosto al 10 settembre ma, nella serata di martedì 30 agosto, presso la Sala Darsena verrà proiettato Tutti a casa (1960), il film di Luigi Comencini con protagonista Alberto Sordi che farà da pre-apertura al festival.

Il film, capolavoro indiscusso della commedia all’italiana tinta di dramma, verrà proiettato per la prima volta nella versione restaurata in 4K curata dalla Filmauro e dalla Cineteca Nazionale di Roma, e sarà l’occasione per celebrare il centenario della nascita del grande regista italiano.

La vicenda narrata nel film, ambientato durante il caos in seguito all’armistizio dell’8 settembre 1943, vede il sottotenente Alberto Innocenzi, abituato a obbedire e a non contraddire, abbandonato dai suoi soldati e mettersi in fuga dal nord al sud con l’amico ulceroso, il geniere Ceccarelli di Napoli. Incontra i tedeschi desiderosi di rappresaglie che gli sparano addosso, vede l’odissea di una ragazza ebrea in fuga (ci rimette la pelle un giovane soldato veneto), conosce un prigioniero americano nascosto in soffitta, si ricongiunge col padre che vorrebbe rimandarlo nelle file fasciste, fino al riscatto finale durante le 4 giornate di Napoli.