Siamo giunti alla conclusione della giornata inaugurale della 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Il sole ha baciato questa giornata che si è contraddistinta per il solito glamour che, da sempre, è una delle marche stilistiche del festival.

La giornata è cominciata con la visione di La La Land (potete leggere la nostra recensione qui), il film di Damien Chazelle che, a quanto pare, ha conquistato tutti al Lido con la sua carica di spensieratezza, di vitalità e di musica: che abbia già acquistato un posto d’onore nella strada per il Leone d’Oro? E’ presto per dirlo, ma raramente si è visto un film strappare un applauso al termine della sequenza d’apertura: un mirabolante piano-sequenza a ritmo di musica, canti e balli.

Con una giornata soleggiata come questa, il red carpet non poteva che essere preso d’assalto da centinaia di persone, tutte ammassate per strappare una foto e/o un autografo delle celebrità. La prima ad arrivare è stata la madrina di questo festival, ovvero Sonia Bergamasco: col suo charme e la sua eleganza ha conquistato il cuore di tutti, anche per la presenza del marito Fabrizio Gifuni.

Tanta attesa soprattutto per Emma Stone che, in assenza del collega di set Ryan Gosling (impegnato sul set di Blade Runner 2), si è impadronita del red carpet indugiando per gli autografi e dedicando più di qualche minuto ai fan. In compagnia, ovviamente, del cast tecnico di La La Land, compreso il regista Damien Chazelle.

Che piaccia al grande pubblico è cosa ormai risaputa, ma ogni volta che Cristiana Capotondi si presenta sul red carpet veneziano, i fan vanno in delirio; sarà per la sua spontaneità o per il suo carattere estroso, l’attrice riscuote sempre grande successo.

Ecco una breve galleria di immagini del red carpet.

IMG_1197[1] Venezia 73 red carpet

Venezia 73 red carpet