Abbiamo praticamente superato la metà di questa 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Nella giornata di oggi, la sesta, vedremo protagonisti il film italiano in concorso Piuma, il premio Jaeger-Le Coultre Glory to the Filmmaker dato al regista Amir Naderi e il tributo speciale a Chris Meledandri presso la Sala Giardino.

Piuma, diretto da Roan Johnson, è uno dei tre film italiani in concorso (gli altri due sono Questi giorni e Spira Mirabilis) ed è uno spaccato giovanilistico che vede protagonisti Ferro e Cate, due ragazzi che aspettano una bambina; questo evento sconvolgerà le loro vite e quelle dei rispettivi genitori. E con l’esame di maturità che avanza inesorabilmente…

Alle 14.00, in Sala Grande, il regista iraniano Amir Naderi riceverà il premio Jaeger-Le Coultre Glory to the Filmmaker con conseguente proiezione in anteprima del suo nuovo film, Monte, girato sulle nostre montagne. Sinossi:

Tardo Medioevo. Agostino vive in povertà con la moglie Nina e il figlio Giovanni nei pressi di un villaggio pedemontano. Una montagna si erge immensa, come un muro, bloccando i raggi del sole, cosicché il campo della famiglia è ridotto a un terreno sterile, tutto pietre e sterpaglie. Nonostante molti gli consiglino di andarsene altrove in cerca di una vita migliore, Agostino, fermamente convinto che le radici di un uomo non possono tradirlo, insiste che il proprio destino è di rimanere lì, tra quei monti. Invano lotta per alleviare le condizioni della famiglia ridotta alla fame. La loro vita non migliora. Decide allora di sfidare l’immensità e la potenza dell’antica montagna.

Grande attesa anche per il tributo speciale a Chris Meledandri il quale, dopo aver presentato ieri sera il film Pets – Vita da animali, oggi mostrerà i primi venti minuti di Sing, altro lavoro della Illumination Entertainment. A seguire, il produttore terrà una conversazione col pubblico.