Evidentemente ci siamo sbagliati. Nell’articolo riassuntivo di ieri sera vi avevamo detto che quella di ieri sarebbe stata una delle giornate più glamour di questa 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per la presenza della coppia Michael Fassbender/Alica Vikander. Oggi, con la presenza del cast di Nocturnal Animals, il film in concorso diretto da Tom Ford, il livello di glamour ed eleganza si è ulteriormente alzato.

Nocturnal Animals, infatti, vanta un cast di tutto rispetto: Jake Gyllenhaal, Amy Adams, Aaron Taylor-Johnson, Michael Shannon, Isla Fisher e Laura Linney. E’ già stato detto da molti, per non dire tutti, ma la presenza al Lido di Gyllenhaal (presente per il secondo anno consecutivo: l’anno scorso aveva presentato, fuori concorso, il film Everest) ha incantato e ammaliato sia durante la conferenza stampa sia (soprattutto) durante il red carpet. Gyllenhaal a parte, il resto del cast maschile del film, con l’assenza di Shannon ma con l’aggiunta di Amy Adams, ha dato una dose di stile che altri festival se lo sognano: sarà perché il regista è anche uno stilista?

E’ invece apparso un po’ ingessato, forse perché poco abituato ad essere sotto i riflettori di un festival, Liev Schreiber che ha ricevuto il Persol Tribute to Visionary Talent Award; forse anche a causa (si fa per dire) della presenza della moglie Naomi Watts, incantevole come sempre. La coppia ha anche presentato, fuori concorso, il film The Bleeder, sulla figura che ha ispirato Sylvester Stallone per il personaggio di Rocky. A discapito della coppia, però, il film non ha convinto la critica.