Universal Pictures ha deciso poco fa di cancellare definitivamente l'uscita nelle sale di The Hunt, thriller satirico prodotto da Blumhouse Productions.

La decisione è arrivata dopo le parole del presidente Usa, Donald Trump, esclamate contro la violenza - e la cattiva influenza - che alcuni prodotti hollywoodiani (come The Hunt) hanno nei confronti della società.

Trump aveva espresso tutta la sua rabbia in particolare contro The Hunt, reo di aver ispirato - secondo il suo pensiero - la tremenda ondata di violenza delle ultime settimane negli Usa, cultinata con la strage di El Paso.

Universal, dal proprio canto, nei giorni successivi alla strage aveva già bloccato la campagna promozionale del film, evitando di passare promo pubblicitari del film in tv, ma evidentemente il peso politico del presidente degli Stati Uniti d'America ha prevalso, facendo ricorrere alla soluzione estrema: la NON distribuzione del film nelle sale.

The Hunt avrebbe dovuto uscire nelle sale Usa il prossimo 27 settembre. La trama del film ruota intorno ad una società segreta - di chiaro stampo aristocratico - che paga per "cacciare" lettaralmente alcuni poveri sventurati. Il film è stato diretto da Craig Zobel e scritto da Damon Lindelof.