I produttori Scott McGehee e David Siegel hanno stretto un accordo con la Warner Bros per il remake del Il signore delle mosche, film tratto dall’opera omonima di William Golding.

L’operazione remake del film originale datato 1963 ha già preso vita nel 1990, ma stavolta la rivoluzione starà nell’utilizzo di un gruppo di protagonisti di sesso femminile.

Nell’opera, e nei rispettivi film, i ragazzi sono tutti di sesso maschile e le situazioni accadono anche in base al loro genere sessuale, quindi sarà interessante vedere dove porterà questo cambiamento radicale.

Scott McGehee ha così dichiarato:

“… l’opportunità di raccontarla in un modo che non è stato detto prima, con le ragazze piuttosto che con i ragazzi, è qualcosa che da la possibilità alla gente di rivedere la storia in un modo completamente diverso. Le situazioni i modi in cui pensano i ragazzi e le loro aggressioni prenderanno dinamicità diverse con il cambio di genere”.

Rispondi