Torna la rubrica Trailers, che Passione dedicata ai trailer appena sfornati e un piccolo commento su cosa ci ha entusiasmato e cosa non ci convince. In questo nuovo appuntamento abbiamo visto ed esaminato i trailer di due film importanti (King Arthur - Il Potere della Spada e Colossal) e un piccolo documentario (Alive & Kicking).

Alive & kicking di Susan Glatzer - Il documentario della Glatzer si presenta molto bene. Parla e analizza i vari aspetti del ballo swing, la passione che stimola nelle persone, l'entusiasmo che ne deriva vivendolo ma anche osservandolo. Il trailer ci mostra una impostazione classica, cioè scene di repertorio e interviste a vari personaggi. I primi giudizi lo presentano molto bene. Candidato al Festival SXSW, il documentario è il primo film della regista Susan Glatzer. Potrebbe essere un silent cult. Voto: 7

  • King Arthur: il potere della spada di Guy Ritchie - Il roboante trailer del nuovo film di Ritchie, mostra proprio ciò che uno si aspetta. Scene veloci, interpreti muscolari, ritmo indiavolato. La prima impressione è un mix tra Il trono di spade e il pessimo Gods of Egypt, poichè gli effetti speciali non mi sembrano particolarmente curati. Cast delle grandi occasioni con Charlie Hunnam, Jude Law, Djimon Hounsou. Siamo contenti di rivedere il bravo Eric Bana che mancava un po' dalle grandi produzioni e compare anche Aiden Gillen, giusto giusto dal cast del Trono di spade. Il regista ci aveva abituato bene con la rivisitazione del mito di Sherlock Holmes, questo trailer, invece, non ci fa vedere niente di nuovo. Speriamo nel film. Voto: 6
  • Colossal di Nacho Vigalongo - Il cinema indie si sposa col genere monster. La premessa è spaventosamente intrigante, il cast è molto interessante, torna sul grande schermo la brava Anne Hathaway, con lei il Dan Stevens che stiamo vedendo in questi giorni in Legion e Jason Sudeikis. In cabina di regia Nacho Vigalondo, giovane autore che arriva dall'horror iberico. Il film parla della comparsa di un mostro che distrugge una città americana e della strana connessione con i disturbi mentali di una giovane donna. Il trailer intriga molto, un mix tra Little miss sunshine e Cloverfield, poi, nell'ultima scena, vedi il mostro che balla imitando le mosse della Hathaway, ti viene in mente Pixels e un brivido freddo ti scorre sulla schiena. Voto: 6

Ecco i tre trailer per voi: