Pur non dimostrandoli affatto, Julia Roberts festeggia oggi il raggiungimento dei 50 anni e, per questo, noi di Universal Movies cogliamo l'occasione per ripercorrerne la straordinaria carriera, tra Oscar e Golden Globe.

Nata a Smyrna (Georgia), Julia Roberts venne cresciuta dalla madre a causa della morte del padre avvenuta quando lei aveva solo dieci anni. Decise di seguire il fratello Eric a Hollywood abbandonando perciò gli studi di giornalismo.

Il suo esordio al cinema avvenne nel 1987 in Scuola di pompieri, ma il primo ruolo da protagonista lo ottenne l'anno successivo in Mystic Pizza. Nel 1989 recitò nel drammatico Fiori d'acciaio, vincendo il primo Golden Globe e ottenendo la sua prima nomination all'Oscar.

La consacrazione mondiale arrivò nel 1990 recitando la parte dell'escort Vivian Ward in Pretty Woman di Garry Marshall accanto a Richard Gere; il film fu un successo stratosferico che le fece vincere il secondo Golden Globe e ottenendo una seconda nomination all'Oscar.

Dopo il mezzo flop di A letto col nemico, la Roberts venne chiamata da Steven Spielberg per interpretare la fata Campanellino in Hook - Capitan Uncino (1991), dando prova di cavarsela anche in film lontani dalla commedia tout court e aperti al fantasy.

Arrivò così anche il thriller politico Il rapporto Pelican (1993) di Alan J. Pakula accanto a Denzel Washington, il thriller con venature horror Mary Reilly (1995) di Stephen Frears e il musical Tutti dicono I Love You (1996) di Woody Allen.

Tornò alla commedia nel 1997 col delizioso Il matrimonio del mio migliore amico di P.J. Hogan e in Notting Hill in cui condivide il set con Hugh Grant. Questi due film le garantirono altre nomination ai Golden Globe.

L'Academy la consacrò con l'agognata statuetta per l'intensa interpretazione in Erin Brockovich - Forte come la verità di Steven Soderbergh, vincendo inoltre un altro Golden Globe numerosi premi internazionali.

Nel 2001 prese part all'all-star cast di Ocean's Eleven interpretando la moglie del protagonista George Clooney. Nel 2004 si unì a Clive Owen, Jude Law e Natalie Portman per il dramma intimistico Closer di Mike Nichols.

Ritornò al fantasy fiabesco nel 2012 interpretando la regina cattiva in Biancaneve di Tarsem Singh, mentre l'anno successivo divise condivise lo schermo con Meryl Streep nel dramma familiare I segreti di Osage County, ottenendo un'altra nomination all'Oscar e un'altra ai Golden Globe.

Il 2015 è l'anno di Il segreto dei suoi occhi, remake del film vincitore dell'Oscar come miglior film straniero, accanto a Nicole Kidman e Chiwetel Ejiofor. L'anno successivo ritrova George Clooney in Money Monster - L'altra faccia del denaro di Jodie Foster.

La Roberts è sempre stata attiva sul fronte della beneficenza donando molte risorse all'UNICEF e ad altre organizzazione benefiche.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.