Archivi tag: Walt Disney Company

Black Widow: Scarlett Johansson e la Disney in tribunale per i proventi negati all’attrice

I legali dell’attrice Scarlett Johansson hanno intentato causa nei confronti della Disney per aver scelto di destinare Black Widow ad una release in contemporanea tra Cinema e Disney+.

Una brutta vicenda giuridica riguardante la Disney e l’attrice Scarlett Johansson è scoppiata nella tarda serata odierna. Secondo la ricostruzione delle varie testate giornalistiche, Wall Street Journal su tutte, la decisione di spingere Black Widow verso una release in contemporanea tra Cinema e Disney+ avrebbe causato un danno economico alla protagonista del film “Scarlett Johansson“.

Alcuni grandi studios accordano compensi economici legati agli incassi delle sale cinematografiche alle proprie stelle, tale pratica negli ultimi anni è stata spesso cavalcata proprio dai Marvel Studios, la casa di produzione famosa per il clamoroso successo economico noto come Marvel Cinematic Universe. La causa legale intentata dagli avvocati della Johansson, a tal proposito, sarebbe da ricondurre proprio a questo tipologia di clausola contrattuale, la quale sarebbe venuta meno proprio per la decisione della Disney (proprietaria dei Marvel Studios) di spingere Black Widow non esclusivamente al cinema, ma in contemporanea anche sul servizio digitale Disney+.

All’interno dei dati raccolti dal NYJ si afferma che nel lanciare il film sia in sala che in streaming la Disney avrebbe violato il contratto dell’attrice. Buona parte dei suoi compensi, infatti, era legata alle performance del film al cinema: a seconda degli incassi, Scarlett Johansson avrebbe ricevuto dei bonus. Inoltre, si legge che la Disney avrebbe volutamente interferito negli accordi presi dalla loro sussidiaria Marvel Studios, utilizzando come scusa l’emergenza globale per spingere in tutti i modi la crescita della piattaforma streaming Disney+, che a sua volta avrebbe spinto verso l’alto le azioni della compagnia (delle quali beneficiano soprattutto i dirigenti Bob Chapek e Bob Iger). A farne le spese, chi come Johansson ha siglato accordi nel 2019 in cui si prevedeva la promessa di un lancio in esclusiva al cinema per 90/120 giorni. Quando poi è stato annunciato il lancio in contemporanea al cinema e in streaming, i legali dell’attrice avrebbero cercato di negoziare un nuovo accordo con la Marvel, ma non sono stati ascoltati. La cifra persa dall’attrice si aggirerebbe intorno ai 50 milioni di dollari, tra compensazioni aggiuntive e bonus.

Alcune ore dopo l’approdo della notizia della causa intentata da Scarlett Johansson è arrivata prontamente la risposta del colosso Disney, il quale si è affidato ad un comunicato ufficiale:

Non c’è giustificazione di alcun tipo per questa causa, che si rivela essere particolarmente triste e dolorosa nel suo essere insensibile nei confronti degli orrendi e prolungati effetti che la pandemia di Covid-19 sta avendo a livello globale. La Disney ha onorato a pieno il contratto di Ms. Johansson, oltretutto il lancio di Black Widow su Disney+ con Accesso Vip ha sensibilmente aumentato la sua abilità di guadagnare compensazioni aggiuntive oltre ai 20 milioni di dollari che ha già ricevuto finora.

La battaglia legate tra Scarlett Johansson e la Disney si preannuncia lunga e dolorosa, ma nello stesso tempo potrebbe spingere colossi come per l’appunto Disney, ma anche Warner Bros (protagonista della stessa mossa commerciale con HBO Max), a rivedere i propri piani di distribuzione cinematografica.

Vi terremo aggiornati in caso di nuovi sviluppi.


Il ritorno di Mike e Sulley nel nuovo trailer di Monsters at Work, la serie Disney+

La Disney ha diffuso in rete oggi il nuovo trailer di Monsters at Work, la serie che farà da sequel al successo animato Pixar Animation StudiosMonsters & CO”.

Nel video, che praticamente mette in risalto il ritorno dei celebri protagonisti della saga animata Mike e Sulley, vengono presentati i nuovi “mostruosi” personaggi, tra cui Tylor Tuskmon (doppiato da Ben Feldman), un neolaureato all’università degli spaventi che – purtroppo per lui – arriva alla fabbrica gestita da Mike e Sulley proprio nel momento in cui i mostri decidono di non spaventare più i bambini ma di farli ridere.

Il trailer viene descritto così: “Monsters at Work in streaming il 2 luglio su Disney+. Ambientato dopo gli eventi di Monsters & Co., la città di Monstropolis sta passando ad essere alimentata dal suono delle risate. Tylor Tuskmon, un neolaureato in Spaventi alla Monsters University, che lavora come meccanico nel Facilities Team, sogna di lavorare al fianco dei suoi idoli, Mike Wazowski e James P. “Sulley” Sullivan.”

MONSTERS AT WORK

La serie Monsters at Work, che arriverà su Disney+ a partire dal 2 luglio prossimo, seguirà gli eventi narrati nel film d’animazione Monsters & Co., ovvero con Sulley (John Goodman) nel ruolo di CEO. Le puntate racconteranno quello che accade nella società dei mostri dopo che si decide di usare le risate dei bambini come fonte di energia al posto della paura. Nella storia saranno coinvolti anche Ms. Flint (Bonnie Hunt), che ora insegnerà a divertire i bambini, e Tylor Tuskmon (Ben Feldman), che si ritrova a far parte del Monsters, Inc. Facilities Team. Nella serie, ovviamente, ci sarà spazio anche per Mike Wazowski (Billy Crystal).

Questa di seguito è invece la descrizione dei nuovi personaggi introdotti in Monsters at Work:

Tylor avrà la voce di Ben Feldman e all’inizio dello show si sarà appena diplomato alla Monsters University, risultando il migliore della sua classe. Tuskmon è pronto a diventare uno Spaventatore per professione, ma si ritrova alle prese con un approccio totalmente diverso dopo gli eventi mostrati nel film. Fritz è interpretato da Henry Winkler ed è il capo del team di cui fa parte TylorMindy Kaling avrà invece il ruolo di Val Little, un personaggio pieno di entusiasmo che fa parte del MIFT. Alanna Ubach sarà la voce di Cutter, che segue fedelmente le regole, mentre Lucas Neff sarà Duncan, un opportunista.


Sony e Disney accordo in vista: i film di Spider-Man dal 2022 su Disney+

All’inizio del mese di aprile Sony Pictures e Netflix hanno chiuso un accordo milionario che riguarderà la distribuzione post-cinema dei titoli del colosso Sony. Ora il celebre studios sembra aver siglato un accordo simile anche con Disney.

Deadline questa sera ha rivelato che Sony Pictures e Disney hanno trovato un accordo che porterà tutti i film dell’universo Spider-Man su Disney+ e Hulu nel quadriennio 2022/26. La fonte spiega che i film dello studios, una volta approdati nelle sale cinematografiche, faranno il loro esordio in esclusiva su Netflix, in seguito però anche Disney+ potrà usufruire di tale esclusività, ma non solo per gli Spider-Man movie, perchè anche titoli quali Jumanji, Hotel Transylvania ed altri saranno inclusi nell’accordo.

Al momento non sono stati rivelati ulteriori dettagli riguardo il nuovo accordo, ma è molto probabile che già dal prossimo giugno Hulu (asset di proprietà Disney) potrebbe accogliere alcuni titoli dell’universo Sony. Non resta che attendere nuovi aggiornamenti in merito.

Ricordiamo che Sony e Disney sono già partner proprio attraverso l’universo cinematografico legato a Spider-Man, l’accordo infatti ha portato il celebre Uomo Ragno al centro dell’immenso franchise noto come Marvel Cinematic Universe.


Nuove produzioni originali scripted del Regno Unito per Disney+

The Walt Disney Company ha annunciato la sua prima lista di produzioni originali scripted del Regno Unito per Disney+, che vedono la collaborazione di creatori e produttori eccellenti, come parte dell’impegno dell’azienda a ideare, sviluppare e realizzare produzioni originali in Europa.
 
Sono state confermate tre produzioni britanniche per Disney+: una targata Disney e due Star Original che arricchiranno Disney+ con una varietà di nuove storie e voci emozionanti, accanto ai brand iconici di intrattenimento che gli abbonati conoscono e amano. Queste produzioni, che abbracciano un’ampia gamma di generi, includono un’avventura di cappa e spada per famiglie, un elettrizzante drama su una rapina e un’innovativa serie comedy.

Su Disney+ saranno lanciate le serie della scrittrice, vincitrice del premio BAFTA, Sally Wainwright, insieme ai produttori, vincitori del premio BAFTA, Sally Woodward Gentle (Sid Gentle Films), Faith Penhale (Lookout Point) e Stephen Garrett (Character 7). La sceneggiatrice esordiente Emma Moran porta sul servizio un’innovativa commedia Star Original.
 
Queste ultime produzioni fanno seguito al precedente annuncio di questa settimana del primo titolo unscripted del Regno Unito, Save Our Squad. La serie factual entertainment vede l’icona sportiva David Beckham tornare alle sue radici per fare da mentore a una giovane squadra dilettantistica in difficoltà.

Questi nuovi progetti fanno salire a un totale di 14 le produzioni europee Disney+, come parte dell’obiettivo dell’azienda di realizzare  50 produzioni in Europa entro il 2024. Johanna Devereaux, Director of Scripted, sarà la produttrice esecutiva per Disney.
 
Liam Keelan, Vice President Original Content, ha dichiarato:“Questi tre titoli eccezionali rispecchiano esattamente dove vogliamo posizionarci con la nostra strategia di commissioning per Disney e Star, con progetti ambiziosi, originali e che coinvolgono i migliori talenti. Questo è solo l’inizio di un progetto volto a portare le migliori idee e i migliori storyteller sulla piattaforma, attirando il pubblico del Regno Unito e di tutto il mondo”.
 
Johanna Devereaux, Director of Scripted, ha aggiunto:“È un piacere e un privilegio lavorare con questi scrittori e produttori eccezionali. The Walt Disney Company è profondamente impegnata a sostenere la narrazione diversificata e ambiziosa di creatori rinomati e voci nuove, e siamo entusiasti di dare il benvenuto su Disney+ a Sally, J, Emma e ai loro eccezionali team di produzione”. 
 
Le produzioni originali del Regno Unito sono:
 
The Ballad of Renegade Nell, una serie di avventure di cappa e spada targata Disney e ambientata nel XVIII secolo, firmata dalla scrittrice pluripremiata ai BAFTA Sally Wainwright (Gentleman JackHappy Valley) e prodotta da Lookout Point (Gentleman JackIl ragazzo giusto). Incastrata per omicidio, Nell Jackson è costretta a una vita di brigantaggio, insieme alle sue due sorelle Roxanne e George. Aiutata da Billy Blind, un giovane spirito coraggioso, Nell si rende conto che il destino l’ha messa dalla parte sbagliata della legge per un motivo, un motivo molto più grande di quello che avrebbe mai potuto immaginare, un motivo che arriva fino alla Regina Anna e alla lotta per il potere che imperversa sui campi di battaglia d’Europa. Prodotta da Sally Wainwright, Faith Penhale e Will Johnston di Lookout Point di BBC Studios, sarà una brillante e sorprendente avventura da uno dei più acclamati creatori di serie del Regno Unito.  
 
La produzione Star Original, Culprits, è una serie dark e ironica su una rapina firmata dall’acclamato regista J Blakeson (I Care A LotLa scomparsa di Alice Creed). Culprits segue ciò che accade dopo una rapina, quando i membri della banda prendono strade diverse, ma diventano uno per uno il bersaglio di un killer. Un thriller intelligente creato e diretto da J Blakeson, che vede Stephen Garrett (The Undoing – Le verità non detteThe Night Manager) come executive producer e Morenike Williams (Killing Eve) nel ruolo di produttrice. Culprits è una produzione Character 7. 
 
Extraordinary, una serie comedy Star Original del nuovo talento Emma Moran, segue Jen, una giovane donna che vive in un mondo dove tutti hanno un superpotere… tranne lei. Dalla casa di produzione Sid Gentle Films, vincitrice dei premi BAFTA, Golden Globe, Emmy e Peabody, questa è una comedy fresca e innovativa sull’essere giovani e sul trovare il proprio posto in un mondo confuso, quando tutto ciò a cui puoi aspirare è essere “ordinario”.Extraordinary è una celebrazione dell’anti-supereroe che incoraggia le persone ad accettare sé stesse. Sally Woodward Gentle, Lee Morris (Killing Eve) e Charles Dawson sono gli executive producer di Extraordinary, creata da Moran, uno scrittore esordiente con una voce assolutamente distintiva.
 
Le produzioni del Regno Unito si basano sui dieci progetti europei precedentemente annunciati nel febbraio 2021 e sulla lista globale confermata all’evento Disney Investor Day nel dicembre 2020.
 
Con oltre 100 titoli annunciati nel corso dell’Investor Day, nei prossimi anni arriveranno su Disney+ 10 serie originali Star Wars, 10 serie Marvel, 15 serie Disney live action, Disney Animation e Pixar e 15 film Disney live action, Disney Animation e Pixar. Titoli che di andranno ad aggiungere agli Star Originals oltre alle migliaia di ore di film e serie TV dagli studi creativi Disney, tra cui Disney Television Studios (ABC Signature e 20th Television), FX Productions, 20th Century Studios, Searchlight Pictures e molti altri.


Nuove date di uscita per Thor 4, Captain Marvel 2 e altri film Disney

L’universo Disney è pronto ad un nuovo scossone nel proprio listino uscite: pronte nuove date di uscita per film quali Thor 4, Captain Marvel 2 e Assassinio sul Nilo.

A seguito dei tantissimi annunci avvenuti durante l’Investor Day questa notte, la Disney ha reso noto le nuove date di uscita di molti dei suoi film in listino. Per la maggior parte si tratta di rinvii causati dal protrarsi dell’emergenza Covid-19 che ancora preoccupa i mercati internazionali.

Ecco la lista completa degli aggiornamenti del listino:

  • The King’s Man (20th Century) slitta dal 12 febbraio 2021 al 12 marzo 2021;
  • Raya e l’ultimo drago (Disney, uscita ibrida) passa allora dal 12 marzo 2021 al 5 marzo 2021;
  • Antlers (Searchlight), previsto per il 19 febbraio 2021, rimosso dal calendario;
  • Free Guy – Eroe per gioco uscirà il 21 maggio 2021;
  • Assassinio sul Nilo slitta al 17 settembre 2021;
  • Un film 20th Century senza titolo slitta dal 10 settembre 2021 all’11 febbraio 2022;
  • Encanto (Disney) uscirà il 24 novembre 2021;
  • Thor: Love and Thunder (Disney) passa dall’11 febbraio 2022 al 6 maggio 2022;
  • Black Panther 2 (Disney) passa dal 6 maggio 2022 all’8 luglio 2022;
  • Captain Marvel 2 (Disney) passa dall’8 luglio 2022 all’11 novembre 2022;
  • Turning Red (Disney) uscirà l’11 marzo 2022;
  • Lightyear (Disney) uscirà il 17 giugno 2022;
  • Star Wars: Rogue Squadron (Disney) uscirà il 22 dicembre 2023.

Disney+ accoglierà da febbraio 2021 la piattaforma Star: ecco i dettagli

In queste ore si sta tenendo l’annuale Investor Day della Disney, occasione per presentare molte delle novità dell’universo Disney nei prossimi anni: tra le prime novità, la piattaforma Star.

A partire dal 23 febbraio 2021 la piattaforma Disney+ accoglierà Star, servizio dedicato a tutti quei film e serie tv non destinati alle famiglie. Il nuovo servizio sarà accessibile attraverso una password, ma sopratutto andrà ad aumentare il prezzo complessivo dell’offerta Disney+, passando dagli attuali 6.99 euro a 8.99 euro.

Ma cosa offrirà nel dettaglio Star? Beh, con l’acquisizione dell’asset Fox, la Disney ha raccolto in eredità tanti franchise di successo, che però di certo non sono adatti ai più piccoli. Star nasce proprio per raccogliere questi prodotti e proporli su Disney+, tra questi ovviamente viene da pensare al franchise Alien, ai due Deadpool, ma anche alla saga Il Pianeta delle Scimmie ed i prodotti più interessanti dalle piattaforme FX, ABC e Hulu, solitamente destinati ad un pubblico adulto.

Non resta che accogliere questa importante novità come un’evoluzione fondamentale per una piattaforma di successo come Disney+.


Disney annuncia il palinsesto dei film in uscita fino al 2028

Nonostante il periodo di forte incertezza dovuto all’emergenza Covid-19 che continua a destabilizzare il settore, la Disney ha scelto di programmare il futuro almeno fino al 2028.

A seguito dei rinvii di Free Guy e Assassinio sul Nilo, annunciati solo qualche giorno fa, il colosso dell’intrattenimento ha pensato bene di programmare il proprio futuro in grande stile.

La colossale programmazione di casa Disney contiene, ovviamente, tutti i vari asset di proprietà, dai Marvel Studios alla Pixar, passando per Disney Animation, Lucasfilm e 20th Century Studios (ex Fox).

PALINSTESTO DISNEY FINO AL 2028

2021

  • 2/12/21 THE KING’S MAN (20th)
  • 2/19/21 ANTLERS (Searchlight)
  • 2/26/21 EVERYBODY’S TALKING ABOUT JAMIE (20th)
  • 3/12/21 RAYA AND THE LAST DRAGON (Disney)
  • 4/9/21 BOB’S BURGERS (20th)
  • 4/23/21 RON’S GONE WRONG (20th)
  • 5/7/21 BLACK WIDOW (Disney)
  • 5/28/21 CRUELLA (Disney)
  • 6/18/21 LUCA (Disney)
  • 7/9/21 SHANG CHI AND THE LEGEND OF THE TEN RINGS (Disney)
  • 7/30/21 JUNGLE CRUISE (Disney)
  • 8/13/21 DEEP WATER (20th)
  • 8/27/21 THE BEATLES: GET BACK (Disney)
  • 9/10/21 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 10/15/21 THE LAST DUEL (20th)
  • 11/5/21 ETERNALS (Disney)
  • 11/24/21 Disney UNTITLED DISNEY ANIMATION (Disney)
  • 12/3/21 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 12/10/21 WEST SIDE STORY (20th)
  • 12/17/21 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)

2022

  • 1/7/22 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 1/14/22 NIMONA (20th)
  • 2/11/22 THOR: LOVE AND THUNDER (Disney)
  • 3/11/22 UNTITLED PIXAR ANIMATION (Disney)
  • 3/25/22 DOCTOR STRANGE IN THE MULTIVERSE OF MADNESS (Disney)
  • 4/8/22 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 5/6/22 BLACK PANTHER 2 (Disney)
  • 5/27/22 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 6/10/22 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 6/17/22 UNTITLED PIXAR ANIMATION (Disney)
  • 7/8/22 CAPTAIN MARVEL 2 (Disney)
  • 7/29/22 UNTITLED INDIANA JONES (Disney)
  • 8/12/22 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 9/16/22 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 10/7/22 UNTITLED MARVEL (Disney)
  • 10/21/22 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 11/4/22 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 11/11/22 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 11/23/22 UNTITLED DISNEY ANIMATION (Disney)
  • 12/16/22 AVATAR 2 (20th)
  • 12/23/22 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)

2023

  • 1/13/23 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 2/17/23 UNTITLED MARVEL (Disney)
  • 3/10/23 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 3/24/23 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 5/5/23 UNTITLED MARVEL (Disney)
  • 5/26/23 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 6/9/23 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 6/16/23 UNTITLED PIXAR ANIMATION (Disney)
  • 7/14/23 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 7/28/23 UNTITLED MARVEL (Disney)
  • 8/11/23 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 9/15/23 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 10/6/23 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 10/20/23 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 11/3/23 UNTITLED MARVEL (Disney)
  • 11/10/23 UNTITLED 20TH CENTURY (20th)
  • 11/22/23 UNTITLED DISNEY ANIMATION (Disney)
  • 12/15/23 UNTITLED DISNEY LIVE ACTION (Disney)
  • 12/22/23 UNTITLED STAR WARS (Disney)

2024

  • 12/20/24 AVATAR 3 (20th)

2025

  • 12/19/25 UNTITLED STAR WARS (Disney)

2026

  • 12/18/26 AVATAR 4 (20th)

2027

  • 12/17/27 UNTITLED STAR WARS (Disney)

2028

  • 12/22/28 AVATAR 5 (20th)

The Mandalorian 2: Lunedì una preview, oggi un assaggio

La Disney è pronta a riportare i propri fan nell’universo Star Wars con la seconda stagione di The Mandalorian, ma nell’attesa ha pubblicato un nuovo promo.

L’arrivo della nuova stagione su Disney+ è atteso per il 30 ottobre, ma il prossimo appuntamento con i nuovi episodi sembra poter arrivare già lunedì. Attraverso un breve promo video, infatti, la Disney ha anticipato l’arrivo lunedì di una preview (quasi certamente sottoforma di trailer finale), in cui saranno presenti tantissime sequenze inedite.

La preview è fissata per lunedì sera durante il Monday Night Football su ESPN, evento spesso scelto da Disney per il lancio dei trailer dei film Star Wars con uscita a dicembre.

THE MANDALORIAN

  • PRODUZIONE: Lo showrunner Jon Favreau è il produttore esecutivo insieme a Dave Filoni, Kathleen Kennedy e Colin Wilson, con Karen Gilchrist nel ruolo di co-produttore esecutivo. I registi della nuova stagione sono Jon Favreau, Dave Filoni, Bryce Dallas Howard, Rick Famuyiwa, Carl Weathers, Peyton Reed e Robert Rodriguez
  • CAST: Pedro Pascal, Gina Carano, Nick Nolte, Giancarlo Esposito, Emily Swallow, Carl Weathers, Omid Abtahi, Werner Herzog, Julia Jones, Taika Waititi (voce), Michael Biehn, Rosario Dawson, Timothy Olyphant.
  • TRAMA: Il Mandaloriano e il Bambino continuano il loro viaggio, affrontando nemici e radunando alleati mentre si fanno strada attraverso una galassia pericolosa nell’era tumultuosa dopo il crollo dell’Impero Galattico
  • IN ONDA: La seconda stagione dal 30 ottobre 2020 su Disney+
  • RINNOVI: La terza stagione è stata confermata.

IL PROMO


Il lancio di Soul direttamente su Disney+ scatena la protesta dell’ANEC

La Disney ieri ha comunicato che Soul, il nuovo cartoon Pixar, non approderà più in sala ma direttamente su Disney+, una scelta che di certo ha lasciato gli esercenti abbastanza sconcettati.

Atteso inizialmente nelle sale Usa dal 20 novembre, e tra l’altro evento d’apertura della Festa del Cinema di Roma, il cartoon Soul sarà il 25 dicembre prossimo a disposizione di tutti gli abbonati del servizio digitale Disney+.

Il cambio di strategia di Disney, ovviamente causato dagli effetti dell’emergenza Covid-19 sul mondo della cinematografia mondiale, non poteva non lasciare indifferenti gli esercenti, i quali hanno scelto la strada della protesta attraverso un comunicato lanciato da ANEC (Associazione Nazionale Esercenti Cinema).

Il comunicato ANEC qui seguito:

Soul non uscirà in sala il 19 novembre, come inizialmente previsto, ma direttamente in streaming su Disney + in abbonamento e per di più il giorno di Natale, il 25 dicembre. Una decisione improvvisa della Disney Pixar che lascia sgomenti gli esercenti e l’intero settore. Film di animazione che nei piani iniziali sarebbe dovuto uscire a giugno, e che poi era stato spostato al 20 novembre 2020, diretto da Pete Docter e Kemp Powers, registi tra gli altri di Inside Out, Up e Monsters & Co.

Dura la posizione espressa dall’ANEC (Associazione nazionale esercenti cinema) nei confronti della major americana: “Si tratta di una scelta che non possiamo che definire inaccettabile – commenta il Presidente dell’ANEC Mario Lorini – si tratta di un altro duro colpo inferto alle sale cinematografiche. Un prodotto nato per la sala, tra i più attesi del 2020 da noi esercenti e dal pubblico ora passa inspiegabilmente in piattaforma creando un ulteriore disagio e un vuoto nelle nostre programmazioni. Questo per noi è gravissimo – continua Lorini – Viviamo un momento di profonda crisi, i nostri esercizi sono in sofferenza così tutta l’industria del cinema. Gli spettatori devono essere incentivati a tornare in sala e titoli come “Soul”, di alto valore commerciale incoraggiano la visione e ci offrono l’opportunità di intercettare nuovamente le esigenze del nostro pubblico”.

L’appello è all’unità e a mettere in campo tutte le misure possibili per superare il momento difficile: “Questi mesi sono stati duri, cerchiamo di resistere e di tenere aperte le sale- continua Lorini – Proprio ieri è arrivato un altro forte segnale con gli ulteriori 20 milioni di euro stanziati dal Ministero dei Beni Culturali per le strutture. Così come la produzione e la distribuzione nazionale stanno scendendo in campo per uscire da questa complessa situazione, piazzando sul mercato alcune opere di forte potenzialità commerciale. Ed ora, l’ennesimo blockbuster americano non passerà in sala. Dopo gli annunci di numerosi rinvii di titoli statunitensi al 2021, preso atto delle difficoltà, delle implicazioni di carattere finanziario che spesso stanno dietro a queste scelte, arriva il duro colpo con Soul, che come Mulan la Disney decide, a distanza di poco tempo di riservare alla visione in streaming. Uno dei titoli annunciati e che il mercato individuava come fondamentale per la ripartenza sparisce dalla visione theatrical, e lo fa con modalità e tempistiche che sembrano farsi beffe dello storico rapporto di collaborazione con l’esercizio cinematografico. Annunciare infatti l’uscita in piattaforma per Natale, uno dei giorni tradizionalmente più cinematografici dell’anno, è un gesto simbolicamente preoccupante. Farlo alla vigilia di un evento festivaliero ne aggrava la portata”.

Per questo l’Anec, l’associazione che rappresenta la stragrande maggioranza delle sale cinematografiche italiane, oltre a disapprovare la scelta operata da Disney, si chiede se non sia anche opportuna una presa di posizione da parte dei rappresentanti della Festa del Cinema di Roma, dove SOUL è previsto come film di apertura il prossimo 15 ottobre, in segno di vicinanza e solidarietà al settore più colpito, quello delle sale.

Questo è senza dubbio l’ennesimo duro colpo ad un mercato, quello cinematografico, in continua balia dell’emergenza Covid-19, con rinvii pesanti, release cancellate e produzioni sospese.

Diteci la vostra sulla scelta di distribuire Soul direttamente su Disney+.

SOUL

  • PRODUZIONE: Il film è stato diretto da Pete Docter. La colonna sonora originale sarà composta da Jon Batiste, Trent Reznor e Atticus Ross.
  • CAST: Jamie Foxx, Phylicia Rashad, Tina Fey, Daveed Diggs, Questlove.
  • TRAMA: Il sogno di Joe è diventare un musicista Jazz, ma proprio quando sta per fare il suo grande debutto un incidente inaspettato… farà allontanare la sua anima dal suo corpo. Verrà trasportato in un luogo fantastico dove le nuove anime ricevono le loro personalità, i loro interessi e le loro peculiarità prima di raggiungere la terra. Là farà amicizia con un’anima chiamata semplicemente “22” (doppiata da Tina Fey), che lo aiuterà a tornare sulla Terra.
  • DISTRIBUZIONE: Su Disney+ dal 25 dicembre 2020.

IL NUOVO POSTER


Anche Black Widow potrebbe essere rinviato da Disney

La Disney potrebbe avere in mente un nuovo rinvio per Black Widow, il prossimo cinecomic Marvel Studios.

Ad oggi non esiste nulla di certo, ma secondo un report del sempre autorevole Variety, pare che la Disney stia seriamente pensando di rimandare l’uscita di Black Widow, in modo da superare indenne la crisi mondiale causata dall’emergenza Covid-19.

All’interno del report viene riferito che la Disney potrebbe essere in procinto di annunciare una serie di cambiamenti al proprio palinsesto futuro, con film come Black Widow e Soul al centro dell’attenzione. Nel particolare sembra che il cinecomic Marvel potrebbe essere rinviato a data da destinarsi nel 2021, mentre Soul addirittura spinto verso il mercato del digitale (ovvero su Disney+), magari con la stessa operazione svolta con Mulan (prima come noleggio a pagamento, e successivamente gratis per tutti gli abbonati).

Non resta che attendere ulteriori aggiornamenti in merito… ad oggi Black Widow è ancora atteso nelle sale Usa per il 6 novembre 2020.

BLACK WIDOW

  • PRODUZIONE: Le riprese si sono tenute nel Regno Unito, in Croazia, a Miami (Florida) e in Italia. L’unico dettaglio riguardo la trama è la collocazione temporale, ossia appena dopo gli eventi ammirati in Captain America: Civil War. Il film è stato diretto da Cate Shortland. La sceneggiatura è stata affidata a Jac Schaeffer, e riscritta da Ned Benson.
  • CAST: Scarlett JohanssonScarlett Johansson, David Harbour, Florence Pugh, O-T Fagbenle, e Rachel Weisz, Ray Winstone.
  • TRAMA: Dopo lo straordinario successo di Avengers: Endgame, diventato il maggiore incasso mondiale di sempre, Scarlett Johansson riprende il suo ruolo di Natasha Romanoff/Black Widow, mentre David Harbour veste i panni di Alexi il Guardiano Rosso e Florence Pugh interpreta Yelena.
  • AL CINEMA: Nelle sale Usa dal 6 novembre 2020.

Star Wars: John Boyega si scaglia contro la Disney

John Boyega, interprete di Finn nella trilogia sequel di Star Wars, ha accusato la Disney per aver messo da parte il suo personaggio.

Ecco le parole dell’attore in una recente intervista rilasciata all’edizione britannica del magazine GQ:

Voglio dire una cosa alla Disney: non si può tirare fuori un personaggio nero, pubblicizzarlo ovunque per sbandierarlo al pubblico e poi dargli una parte più piccola nel film e metterlo da parte. Non va bene.

John Boyega aggiunge: “Lo dico chiaro e tendo. Sapevano cosa fare con Daisy Ridley, sapevano cosa fare con Adam Driver. Sapevano cosa fare con queste persone, ma quando si trattava di Kelly Marie Tran, quando si trattava di John Boyega, fan**lo. Cosa volete che vi diciamo? Loro vogliono che vi diciamo “Mi è piaciuto farne parte. È stata una grande esperienza.”. No, no, no. Io lo dirò quando sarà davvero una grande esperienza. Hanno dato tutte le sfumature ad Adam Driver, tutte le sfumature a Daisy Ridley. Siamo onesti. Daisy lo sa. Adam lo sa. Lo sanno tutti. Non sto dicendo nulla di sorprendente.

Nonostante queste accuse, ha difeso comunque il regista JJ Abrams: “Le persone dovrebbero lasciare in pace JJ“. Non aveva neanche in programma di tornare nell’ultimo film, e invece lo ha fatto per salvare la baracca. In questo lavoro ti lasci coinvolgere in determinati progetti e sai già che non ti piacerà necessariamente tutto di quel progetto. 

Non solo il suo disappunto per come è stato trattato il personaggio di Finn, ma John Boyega ha anche mandato affanculo i fan tossici di Star Wars, dopo alcuni commenti pesanti. Pare che questi fan sfegatati, infelici di come si sia conclusa la trilogia di Star Wars, abbiano preso di mira Boyega e anche il resto del cast.

I fan tossici di Star Wars sono riusciti a infilarsi nelle mie menzioni. Dio. Posso essere schietto? Di voi non me ne fotte più niente.” e poi aggiunge: “Dio, ho aspettato così tanto tempo prima di mandare affanculo i fan tossici“.

Ecco i tweet liberatori, e anche controversi, di Boyega:


The King’s Man rinviato nei primi mesi del 2021

La Disney ha scelto di procedere al rinvio dell’uscita Usa di The King’s Man – Le Origini, atteso prequel della saga diretta da Matthew Vaughn.

Atteso all’esame del pubblico Usa per il 18 settembre, The King’s Man – Le Origini è stato spostato al prossimo anno, e più precisamente nel weekend che si apre con il giorno 26 febbraio. La notizia è stata confermata dal noto giornalista Borys Kit.

La scelta è ovviamente legata alla situazione negli Usa, dove il lockdown produce ancora tanti cinema chiusi, in particolar modo a New York ed in California, due mercati fondamentali. La Disney ha comunque scelto di “rischiare” nel prossimo weekend con il lancio “nelle sale già aperte” di The New Mutants, il cinecomic Marvel.

The King’s Man – Le Origini

  • PRODUZIONE: Il film è stato diretto ancora una volta da Matthew Vaughn, regista dei primi due capitoli approdati in sala, e basato sulla graphic novel creata da Mark Millar e Dave Gibbons. La sceneggiatura è stata scritta da Jane Goldman e Matthew Vaughn e prodotto da Vaughn, Cliff Lanning, e Angus More Gordon.
  • CAST: Ralph Fiennes nei panni di T.E. Lawrence, Liam Neeson in quelli di Herbert Kitchener, Daniel Bruhl in quelli di Gelix Yusopov, Gemma Arterton in quelli di Mata Hari e Rhys Ifans in quelli di Grigori Rasputin. Oltre a loro, figurano anche Harris Dickinson nei panni di Conrad, Aaron Taylor-Johnson come Lee Unwin, Matthew Goode come Tristan e Stanley Tucci come Merlin.
  • TRAMA: La pellicola racconta di un gruppo nutrito dei peggiori tiranni della storia e di criminali che si riuniscono per organizzare una guerra di proporzioni mondiali, che annienti milioni di persone. Un uomo dovrà correre contro il tempo per fermarli. The King’s Man – Le Origini è il racconto delle origini dell’agenzia di intelligence indipendente che tutti conosciamo con il nome di Kingsman.
  • DISTRIBUZIONE: Dal 26 febbraio 2021 nelle sale Usa. In Italia dal 17 settembre.