Archivi tag: Riz Ahmed

Sound of Metal, recensione del film interpretato da Riz Ahmed

Sound of Metal è un film del 2020 diretto da Darius Marder, con protagonista il candidato all’Oscar Riz Ahmed. Questa è la recensione.

Il batterista Ruben (Riz Ahmed), ex tossicodipendente pulito da quattro anni, e la sua fidanzata Lou (Olivia Cooke), insieme a cui forma il duo musicale Blackgammon, vivono una vita all’insegna del vagabondaggio assoluto nella loro roulotte tra concerti e serate. Il musicista inizia a percepire uno strano ronzio alle orecchie che, in un brevissimo arco di tempo, lo porterà alla quasi totale sordità, non permettendogli di continuare a fare musica. Sopraffatto da paure e incertezze, trova rifugio, sotto spinta di Lou, in una comunità di sordomuti dove imparerà pian piano, sotto l’ala protettrice di Joe (Paul Raci), a fare i conti e a convivere con la sua nuova condizione, pur non abbandonando l’idea di sottoporsi a un intervento chirurgico che gli permetterà di tornare a sentire, per poter ricongiungersi con la sua musica e la sua Lou, nel frattempo trasferitasi a Parigi da suo padre (Mathieu Amalric).

La pellicola, che prende ispirazione dall’esperienza di vita di Derek Cianfrance ex batterista, adesso regista e sceneggiatore, affetto da acufene, è caratterizzata da un ritmo stabile e introspettivo. Nonostante l’80% di Sound of Metal sia muto, noia e fastidio non assalgono lo spettatore, anzi, la mancanza di suono o i dialoghi e i rumori distorti trasportano dentro la vita del protagonista al fine di provare empatia nei suoi confronti e capire il suo stato d’animo.

Il lavoro certosino fatto soprattutto nell’utilizzo della Lis, la lingua dei segni e nella comunicazione non verbale resa magistralmente dagli attori non fa sorprendere del fatto che sia Riz Ahmed che Paul Raci siano stati entrambi candidati all’Oscar 2021 come miglior attore protagonista e non. Ahmed, in via particolare, rende perfetto il suo personaggio: non si può non amare Ruben specialmente verso gli atti finali. Sound of Metal è un film che tocca le corde dell’anima e fa capire che il mondo può essere visto anche da un punto di vista diverso e che non sempre la soluzione che sembra la migliore lo sia.

Anche la fotografia è in sintonia con il tono del film, i colori di Sound of Metal non sono vivaci, prevale il grigio e il marrone che va poi schiarendosi verso la risoluzione, anche gli elementi di scena non sono messi a caso, ogni particolare è funzionale per trasmettere la sensazione che il protagonista sta provando.

Sound of Metal è un film perfetto per chi vuole guardare una pellicola di qualità, difficilmente distrae e tiene incollati alla sedia lo spettatore, un film che tutti quanti dovrebbero guardare. Il film è disponibile attualmente sul catalogo digitale di Prime Video.


Sound of Metal: il trailer del film con Riz Ahmed che debutterà su Amazon

Ecco il trailer ufficiale di Sound of Metal (in fondo alla pagina), scritto e diretto da Darius Marder e con protagonista Riz Ahmed. Il film ha ricevuto recensioni estremamente positive, soprattutto per quanto riguarda l’interpretazione del protagonista e sembra così puntare agli Oscar 2021.

Al centro della storia c’è Ruben (Riz Ahmed), un batterista rock che sta rapidamente perdendo l’udito. Il suo sponsor lo invita così a incontrare Joe, che guida una comunità di sordi, così da lasciarsi aiutare e accettare la situazione.

Nel cast figurano Olivia Cooke, Lauren Ridloff e Matheiu Amalric. Il film uscirà su Amazon Prime Video il prossimo 4 dicembre,ma prima verrà rilasciato in alcune sale il 20 novembre.

IL TRAILER

Invasion: Octavia Spencer e Riz Ahmed nel thriller sci-fi di Amazon

Riz Ahmed e Octavia Spencer saranno i protagonisti di Invasion, un thriller fantascientifico creato da Michael Pearce (Beast). Amazon Studios ha acquisito i diritti internazionali del film e produrrà insieme a Raw e Film4.

Lo ha riferito Deadline. La storia sarà incentrata su due giovani fratelli che scappano con il padre, un marine pluri-decorato, che sta cercando di proteggerli da una minaccia inumana. Riz Ahmed interpreta il marine mentre Octavia Spencer è un’assistente sociale che lo aiuta a tornare a casa e portare in salvo i suoi figli.

Pearce ha scritto la sceneggiatura insieme a Joe Barton, sceneggiatore dell’horror Il ritualeDimitri DoganisPiers Vellacott e Derrin Schlesinger saranno i produttori. Daniel BattsekOllie Madden e Julia Oh i produttori esecutivi insieme a Kate Churchill e Jenny Hinkey. L’inizio delle riprese di Invasion è stato fissato  entro la fine di quest’anno. 

La Recensione di Venom, il cinecomic con Tom Hardy

Venom è un film del 2018, prodotto da Sony Pictures e dedicato al mitico antieroe dell’universo Marvel Comics. Questa è la nostra recensione.

Il Film

La regia di Venom è stata affidata a Ruben Fleischer (Benvenuti a Zombieland), nel cast spazio per Tom Hardy, Michelle Williams, Riz Ahmed, Scott Haze e Jenny Slate.

Eddie Brock (Tom Hardy) è un reporter di successo, ma quando incappa nella “notizia sbagliata” perde il lavoro, la fidanzata e la casa. Intento a prendersi la meritata vendetta, scopre i terribili segreti che celano gli esperimenti del multi-miliardiario Carlton Drake, ed entra a contatto con un simbionte proveniente da un altro pianeta. Dalla strana convivenza tra Brock ed il simbionte nasce Venom.

La Recensione

Affondato dalla critica americana, il cinecomic Venom è approdato in questi giorni nelle nostre sale, portando con se un carico di responsabilità importante: dal suo successo, infatti, sembra dipendere il destino futuro del neo-nato franchise della Sony legato ai personaggi dell’universo Marvel Comics. Il regista Ruben Fleischer sarà riuscito ad accontentare il pubblico?

Per avere una risposta dal punto di vista economico è relativamente presto, ma per quanto riguarda la qualità espressa dalla pellicola di Fleischer, di punti di riflessione ne abbiamo eccome!

Partiamo dal lavoro svolto dal regista Ruben Fleischer, a nostro avviso non eccelso, e fin troppo legato alla spettacolarità più che alla sostanza. Dopo aver impressionato tutti con Benvenuti a Zombieland nel 2009, il regista sembra aver perso la voglia di stupire, il suo Venom difatti soffre una clamorosa mancanza di originalità, finendo per deludere chi sperava in un prodotto capace di ritagliarsi il giusto spazio nell’universo dei cinecomics moderni.

Troppo lunga la fase di presentazione dei personaggi, l’incipit sembra campato in aria, e la sceneggiatura si arrampica letteralmente sugli specchi, cercando di divagare inutilmente, senza mai andare al sodo. Tutto migliora nel secondo atto, ovviamente con l’entrata in scena di Venom. Colpisce positivamente, e forse tra le poche cose di tutta la pellicola, il modo con cui Tom Hardy riesce a portare in scena la divertente convivenza col simbionte. I “battibecchi” con Venom regalano sorrisi, e distolgono spesso l’attenzione da quello che sembra un cinecomic troppo pre-Marvel Studios.

La caratterizzazione dei personaggi risulta relativamente scarna. Il solo Eddie Brock sembra giovare di un discreto background, il che regala a Tom Hardy il giusto assist per regalare una buona prova recitativa. Non ce ne voglia la sempre bravissima Michelle Williams, ma il suo personaggio risulta tedioso, e spesso fuori contesto. Il villain di turno è interpretato da Riz Ahmed che, a discapito di un discreto talento, risulta completamente inadeguato al ruolo.

Gli effetti visivi regalano momenti di vero spettacolo, ma ahinoi non piace il montaggio sonoro nelle sequenze cardine di Venom. A tal proposito ci sentiamo di sconsigliare la visione della versione IMAX in modo da non uscire “suonati” dalla sala per il troppo trambusto sonoro.

In conclusione ci sentiamo di “rimandare” Venom, e magari attendere il sospirato montaggio – R RATED – quasi sicuramente presente nella versione home video. A proposito non lasciate la sala al termine della visione, le scene post-credits sono due.


Il solo Tom Hardy non salva un Venom incapace di regalare emozioni.


Nuova clip italiana dal cinecomic Venom

A meno di dieci giorni dall’esordio nelle sale italiane, il cinecomic Venom continua ad essere protagonista assoluto sul web grazie alla spettacolare campagna promozionale targata Sony Pictures/Warner Bros Italia.

Dopo lo spettacolare spot mostrato ieri (cliccate qui), oggi ci godiamo una clip italiana, con Tom Hardy e Riz Ahmed protagonisti.


Venom è stato diretto da Ruben Fleischer. La sceneggiatura è stata affidata a Scott Rosenberg e Jeff Pinker, i due hanno rielaborato un precedente script di Dante Harper. Nel cast Tom Hardy, Riz Ahmed, Michelle Williams, Jenny Slate, Scott Haze, Woody Harrelson, Ron Cephas Jones.

Sinossi. Venom, il protettore letale, uno dei personaggi Marvel più enigmatici, complessi e tosti arriva sul grande schermo interpretato dall’attore candidato all’Oscar® Tom Hardy.

Venom arriverà nelle sale Usa il 5 ottobre 2018. Il 4 ottobre in Italia.


La Clip

Riz Ahmed pronto a far parte del cast di Venom

L’attore Riz Ahmed è entrato in trattative con Sony Pictures per un ruolo in Venom, il cinecomic dedicato all’antieroe di casa Marvel Comics.

La conferma delle trattative è arrivata tramite il solito Variety, il quale evita di commentare la natura del ruolo che l’attore ammirato in Rogue One: A Star Wars Story assumerà nel film diretto da Ruben Fleischer. Vi ricordiamo che Venom al momento non rientra nei piani del Marvel Cinematic Universe, almeno queste sono state le dichiarazioni di Kevin Feige, CEO di Marvel Studios.

Venom sarà diretto da Ruben Fleischer, la sceneggiatura è stata affidata a Scott Rosenberg e Jeff Pinker che rielaboreranno un precedente script di Dante Harper. Nel cast Tom Hardy e Riz Ahmed.

Venom arriverà nelle sale Usa il 5 ottobre 2018.