Archivi tag: Rai Movie

Tutti i vincitori dei Nastri d’argento 2020

Sono stati ufficializzati i vincitori dei Nastri d’argento 2020, i premi assegnati dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani. Tra i riconoscimenti più significativi, non possiamo che citare i fratelli D’innocenzo che conquistano la statuetta per il miglior film (Favolacce), mentre al regista Matteo Garrone viene assegnato il premio per la miglior regia. Come già era successo nel corso della premiazione dei David di Donatello, i premi tecnici vengono conquistati da “Pinocchio”, e tra le attrici spiccano Jasmine Trinca e Valeria Golino.

Di seguito l’elenco di tutti i vincitori di questa edizione:

Miglior film: Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo
Migliore regia: Matteo Garrone (Pinocchio)
Miglior regista esordiente: Marco D’Amore (L’immortale)
Miglior Commedia: Figli di Giuseppe Bonito

Miglior produttore: Agostino, Giuseppe e Mariagrazia Saccà, Rai Cinema e Vision Distribution (Favolacce, Hammamet)

Miglior attore protagonista: Pierfrancesco Favino (Hammamet)
Miglior attrice protagonista: Jasmine Trinca (La Dea Fortuna)
Miglior attore non protagonista: Roberto Benigni (Pinocchio)
Miglior attrice non protagonista: Valeria Golino (5 è Il Numero Perfetto)
Miglior attore di commedia: Valerio Mastandrea (Figli)
Miglior attrice di commedia: Paola Cortellesi (Figli)

Miglior soggetto: Il signor Diavolo di Pupi, Antonio e Tommaso Avati
Miglior sceneggiatura: Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo

Migliore fotografia: Paolo Carnera (Favolacce)
Migliore scenografia: Dimitri Capuani (Pinocchio)
Miglior montaggio: Marco Spoletini (Pinocchio, Villetta con ospiti)
Migliori costumi: Massimo Cantini Parrini (Pinocchio, Favolacce)

Miglior sonoro: Maricetta Lombardo (Pinocchio)
Migliore colonna sonora: Brunori Sas (Odio l’estate) e Pasquale Catalano (La Dea Fortuna)
Miglior canzone originale: Che vita meravigliosa di Diodato (La Dea Fortuna)

Nastro d’Oro: Vittorio Storaro
Nastro alla carriera: Toni Servillo

Nastro dell’Anno: Volevo nascondermi di Giorgio Diritti

Nastro Europeo: Dolor y Gloria di Pedro Almodovar

Premio Nino Manfredi: Claudio Santamaria (Tutto il mio folle amore)
Premio Guglielmo Biraghi: Giulio Pranno (Tutto il mio folle amore) con una menzione speciale a Federico Ielapi (Pinocchio)
Premio Graziella Bonacchi: Barbara Chichiarelli (Favolacce, La Dea Fortuna)

Premio Nastri SIAE per la sceneggiatura: Emanuela Rossi (Buio)
Nuovo Imaie – Nastri d’Argento per il doppiaggio: Stefano De SArdo(voce di Robert De Niro), Claudia Catani ed Emanuela Rossi (Maleficient)
Nastro della Legalità: Aspromonte. La terra degli ultimi di Mimmo Calopresti; menzione speciale per La famosa invasione degli orsi in Sicilia, di Lorenzo Mattotti.

La cerimonia di premiazione dei Nastri d’Argento avrà luogo questa sera negli spazi del Museo MAXXI di Roma, e la cerimonia sarà trasmessa in diretta Tv su Rai Movie a partire dalle ore 21.10.

I Nastri d’argento sono un riconoscimento assegnato dal SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani – con il sostegno del MiBACT Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Turismo – Direzione Generale per il Cinema.

La premiazione dell’EFA YOUNG AUDIENCE AWARD 2020 sarà in streaming live

A causa dell’emergenza Coronavirus, l’edizione 2020 dell’Efa Young Audience Award ha dovuto mutuare i lavori on-line.

Oltre 2000 giovani cinefili provenienti da 32 Paesi europei si sono registrati per far parte della giuria dell’edizione 2020. A partire da giovedì, i giovani giurati guarderanno i film nominati all’Efa Young Audience Award tramite la piattaforma Festival Scope e ne discuteranno in videogruppo organizzati nelle loro rispettive lingue prima di esprimere il proprio voto. Inoltre i giurati potranno confrontarsi con i loro colleghi stranieri attraverso videoconferenze internazionali guidate dal moderatore tedesco Sascha Quade, aggiungendo così un’ulteriore patina europea all’esperienza.

I film in concorso all’Efa Young Audience Award dell’edizione 2020 sono:

  • MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI, diretto da Stefano Cipani (Italia/Spagna)
  • MY EXTRAORDINARY SUMMER WITH TESS, diretto da Steven Wounterlood (Paesi Bassi/Germania)
  • ROCCA CHANGES THE WORLD, diretto da Katja Benrath

La cerimonia di premiazione sarà trasmessa domenica 26 aprile alle ore 16 su yaa.europeanfilmawards.eu e sarà moderata dall’ex giurata dell’EFA YAA, Ivana Noa, in collegamento virtuale da casa sua in Belgio con i registi e attori dei film in concorso, alcuni membri della giuria internazionale e Marion Döring, direttore dell’Efa.

Tra i film in lizza per il premio c’è l’italiano “Mio fratello rincorre i dinosauri” con la regia di Stefano Cipani e il giovane Francesco Gheghi nei panni di Jack, rispettivamente ospiti in collegamento virtuale nel corso della cerimonia.

L’EFA Young Audience Award è organizzato e promosso da European Film Academy ed EFA Productions con il supporto di Mitteldeutsche Medienförderung (MDM) ed Europa Creativa Sotto-Programma Media dell’Unione Europea, media partner è FRED Film Radio.

Ogni singolo Young Audience Film Day è organizzato con il supporto dei rispettivi partner nazionali. Per l’Italia: Fondazione Culturale Niels Stensen (Firenze), Alice nella città (Roma), Museo Nazionale del Cinema (Torino). Media partner per l’Italia: Rai Movie.

Rai Movie chiude, il web si mobilita con una petizione

La notizia della chiusura di Rai Movie, canale free del digitale terrestre dedicato interamente al mondo del cinema, e di Rai Premium ha fatto subito il giro del web, spingendo così il popolo della rete a lanciare una petizione per impedirne la chiusura.

A decidere la chiusura dei due canali Rai è stato l’amministratore delegato Fabrizio Salini, ma i motivi legati a questa scelta restano relegati nella sua mente. Sì, perché i due canali (Rai Movie in primis) registrato buoni dati d’ascolto soprattutto nella fascia serale, con la messa in onda di film e programmi interessanti che incollano allo schermo migliaia di cinefili, e non solo.

Al posto di Rai Movie e Rai Premium, stando a quanto riportato, dovrebbero fare la loro comparsa due canali: uno dedicato al sesso maschile e un altro dedicato al mondo femminile.

Tralasciando per un momento le polemiche riguardanti questa decisione gender, in aperto contrasto con l’apertura e la liberalizzazione dei generi ormai non più appartenenti a un sesso specifico (chi ha detto che i film d’azione siano ad esclusiva dei maschi o che i film romantici siano destinati al solo pubblico femminile?), la chiusura di Rai Movie andrebbe peraltro contro il decreto Franceschini il quale impone l’obbligo alla Rai di sostenere il cinema italiano, cosa che avveniva (anche) attraverso questo canale tematico.

E tutti quei bei discorsi legati alla salvaguardia del cinema tanto sbandierati da Mamma Rai nelle ultime settimane prima, durante e dopo i David di Donatello? Parole al vento, evidentemente.

Risulta quanto mai pleonastico ricordare come la Rai lavori nel e per il cinema con le sue Rai Cinema e 01 Distribution, e che la chiusura di Rai Movie impedirebbe dunque di far apprezzare al pubblico (cinefilo e non) molte opere e gli eventi cinematografici ad esse collegate – come la Mostra del Cinema di Venezia, ora senza un canale dedicato.

Il web, dicevamo all’inizio, si è subito mobilitato con una petizione per impedire la chiusura del canale che ha già raccolto più di 10.000 firme.

Rai. Di tutto, di più. Tranne il cinema.


David di Donatello 2018 – Ecco la lunga lista dei vincitori

Nella serata appena passata sono stati assegnati i 62esimi David di Donatello, i cosiddetti premi Oscar italiani promossi dall’Accademia del Cinema Italiano.

A dominare la cerimonia di premiazione, andata in onda per l’occasione su Rai 1 e Rai Movie, è stato Ammore e Malavita, il film dei Manetti Bros è infatti risultato il Miglior Film, ma durante la serata ci sono stati premi anche per Gatta Cenerentola, A Ciambra, La tenerezza e Nico, 1988. Il regista Steven Spielberg ha ritirato il premio alla carriera, presentando tra l’altro anche il suo ultimo film, Ready Player One.

In attesa di poter avere un commento ufficiale, il nostro Andrea Vantini lo pubblicherà domani, vi postiamo qui di seguito la lista completa dei vincitori dell’edizione numero 62 dei David di Donatello.

Ecco i premi.

Miglior Film
Ammore e malavita

Miglior Regia
Jonas Carpignano – A Ciambra

Miglior Attore Protagonista
Renato Carpentieri – La tenerezza

Miglior Attrice Protagonista
Fortunata – Jasmine Trinca

Migliore Attrice Non Protagonista
Claudia Gerini – Ammore e malavita

Migliore Scenografo
Deniz Göktürk e Ivana Gargiulo – Napoli velata

Migliore Attore Non Protagonista
Giuliano Montaldo – Tutto quello che vuoi

Migliore Costumista
Daniela Salernitano – Ammore e Malavita

Miglior Autore della Fotografia
Gian Filippo Corticelli – Napoli Velata

Miglior Regista Esordiente
Donato Carrisi – La ragazza nella nebbia

Migliore Musicista
Pivio e Aldo De Scalzi – Ammore e Malavita

Miglior sceneggiatura originale
Susanna Nicchiarelli – Nico, 1988

Miglior sceneggiatura non originale
Fabio Grassadonia e Antonio Piazza – Sicilian Ghost Story

Miglior Produttore
Luciano Stella, Maria Carolina Terzi per Mad Entertainment e Rai Cinema – Gatta Cenerentola

Miglior Canzone Originale
Bang Bang – Pivio e Aldo De Scalzi – Ammore e Malavita

Miglior Truccatore
Marco Altieri – Nico, 1988

Miglior Acconciatore
Daniela Altieri – Nico, 1988

Migliore Montatore
Alfonso Gonçalves – A Ciambra

Miglior Suono
Presa diretta: Adriano Di Lorenzo – Microfonista: Alberto Padoan – Montaggio: Marc Bastien – Creazione suoni: Eric Grattepain – Mix: Franco Piscopo – Nico, 1988

Migliori Effetti Digitali
Mad Entertainment – Gatta Cenerentola

Miglior Documentario
La lucida follia di Marco Ferreri

Miglior Film dell’Unione Europea
The Square

Miglior Film Straniero
Dunkirk

David Giovani
Francesco Bruni – Tutto quello che vuoi

Miglior Cortometraggio
Bismallah – Alessandro Grande