Archivi tag: Box Office Worldwide

Box Office: Fast and Furious 9 sfonda il muro dei 160 milioni in giro per il mondo

L’esordio internazionale di Fast and Furious 9 è stato assolutamente straordinario: 162.4 milioni di dollari nel Box Office International, con la maggior parte degli incassi raccolti in Cina.

Se Hollywood cercava una conferma dell’avvenuta uscita dalla crisi pandemica, allora con Fast and Furious 9 questa è arrivata e tra l’altro attraverso un risultato assolutamente incredibile. Il primo dei grossi blockbusters estivi ha raccolto la bellezza di 162.4 milioni di dollari, di cui 135.6 milioni raccolti nel solo Box Office cinese, e siamo solo all’inizio del suo viaggio in giro per il mondo.

Il nono capitolo della celebre saga action ha esordito nel weekend in una manciata di mercati internazionali, tra cui Cina, Corea del Sud, Russia, Hong Kong e Russia, tutti paesi in cui la fase più acuta dell’emergenza Covid-19 sembra essere alle spalle. Dalla Cina, in particolare, sono arrivati ben 135.6 milioni di dollari, i quali hanno spinto Fast and Furious 9 tra le alte partenze di sempre per un titolo Universal Pictures nel paese.

Negli Stati Uniti d’America il film approderà solo il prossimo 25 giugno, mentre per vederlo in Italia si dovrà attendere almeno film al 18 agosto.

FAST AND FURIOUS 9

PRODUZIONE: Il film è stato diretto da Justin Lin, con una sceneggiatura stata firmata da Daniel Casey. E’ stato prodotto invece da Neal H. Moritz, Vin Diesel, Jeff Kirschenbaum, Joe Roth, Justin Lin, Clayton Townsend e Samantha Vincent. CAST: Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson, Chris “Ludacris” Bridges, Jordana Brewster, Nathalie Emmanuel e Sung Kang, al fianco delle attrici premiate con l’ Oscar® Helen Mirren e Charlize Theron. Fanno parte del cast di Fast & Furious 9 anche la superstar premio Grammy, Cardi B, nei panni del nuovo personaggio del franchise Leysa, una donna legata al passato di Dom, e il re del Reggaeton, Ozuna, in un ruolo cameo. USCITA: Nelle sale Usa dal 25 giugno 2021. In Italia dal 18 agosto 2021.

TRAMA: Il Dom Toretto di Vin Diesel sta conducendo una vita tranquilla fuori dal giro, con Letty e suo figlio, il piccolo Brian, ma sanno che il pericolo è sempre in agguato al di là del loro pacifico orizzonte. Questa volta, una nuova minaccia costringerà Dom a confrontarsi con i peccati del suo passato, se vuole salvare coloro che più ama. La sua squadra si riunisce nuovamente per fermare un complotto a risonanza mondiale guidato dal più abile assassino e pilota ad alte prestazioni che abbiano mai incontrato: il fratello rinnegato di Dom, Jakob (John Cena, l’imminente The Suicide Squad).


Box Office: il traguardo dei 400 milioni vicino per Godzilla vs Kong

Il weekend da poco passato ha spinto Godzilla vs Kong ancora una volta sulla vetta del Box Office Worldwide, ed ora la quota dei 400 milioni di dollari è oramai ad un passo.

Nell’ultima tre giorni nordamericana Godzilla vs Kong ha raccolto facilmente la vetta del Box Office Usa, e lo ha fatto attraverso un incasso da 7.7 milioni di dollari, per un totale di 80.5 milioni di dollari. A tal proposito, va detto che dal suo esordio, lo scorso 31 marzo, Godzilla vs Kong ha giovato della riapertura, seppur a capienza ridotta, di circuiti chiave negli Usa quali New York e Los Angeles, un dato che si è tramutato in una distribuzione nell’intero Nord America (Canada incluso) pari al 56% delle sale presenti.

Dall’estero il film ha raccolto altri 12.2 milioni di dollari, per un totale che è balzato a quota 309.7 milioni nel Box Office International, e 390.2 milioni nel Box Office Worldwide. A guidare gli incassi internazionali, ovviamente la Cina con 177 milioni incassati (il dato più alto dell’intero franchise MonsterVerse), ma anche l’Australia con 19.1 milioni ed il Messico con 17.3 milioni. Ricordiamo che molti mercati europei (Italia inclusa) sono ancora fermi, e quindi impossibilitati al momento nell’essere d’aiuto al titolo WarnerMedia/Legendary.

Tralasciando per un attimo Godzilla vs Kong, il The Hollywood Reporter ha confermato le ottime performance internazionali di Mortal Kombat, il cui sprint nei pochi mercati in cui è uscito è valso fino ad oggi 19.2 milioni di dollari.

GODZILLA VS KONG

PRODUZIONE: La fucina di scrittori impegnata nello sviluppo della sceneggiatura è formata da Terry Rossio (Pirati dei Caraibi e Godzilla), Patrick McKay e JD Payne (Star Trek Beyond), Lindsey Beer (The Kingkiller Chronicles), Cat Vasko (Queen of the Air), T.S. Nowlin (Pacific Rim: Uprising) e J. Michael Straczynski (Sense 8). La regia è stata affidata a Adam Wingard. Le musiche sono state affidate a Junkie XL. CAST: Julian Dennison, Van Marten, Ziyi Zhang, Millie Bobby Brown, Brian Tyree Henry, Danai Gurira, Kyle Chandler, Demiàn Bichir, Alexander Skarsgard, Rebecca Hall, Eiza Gonzalez, Jessica Henwick, Lance Reddick. USCITA: Nelle sale Usa e su HBO Max dal 31 marzo 2021. In Italia dal 6 maggio su tutte le piattaforme digitali.

TRAMA: In un tempo in cui i mostri vivevano sulla Terra, il genere umano combatte per il suo futuro, mettendo Godzilla e Kong in rotta di collisione, un incontro che vedrà due delle più potenti forze della natura scontrarsi in una delle battaglie più spettacolari di sempre. Quando Monarch si imbarca in una missione pericolosa verso terre inesplorate, porta alla luce le tracce delle origini dei Titani, ed è allora che una cospirazione umana minaccia di distruggere per sempre tutte le creature, quelle buone e quelle malvage, dalla faccia della Terra.


Box Office International: Mortal Kombat raccoglie i primi 11 milioni all’esordio

A meno di 10 giorni dall’esordio nordamericano (24 aprile), Mortal Kombat nel weekend scorso si è dato da fare nei 17 mercati internazionale in cui la Warner Bros lo ha distribuito, ed i risultati sembrano essere promettenti.

Approfittando della sola concorrenza al botteghino Godzilla vs Kong, l’atteso adattamento cinematografico della saga videoludica Mortal Kombat ha raccolto un discreto bottino da 10.7 milioni di dollari nei 17 mercati internazionali in cui ha esordito nel weekend scorso. Secondo il report di Deadline, infatti, il film di Simon McQuoid si è regalato uno score da urlo in Russia (6.1 milioni di dollari), divenendo il più grande incasso hollywoodiano dall’inizio della pandemia. In Arabia Saudita l’incasso è stato di 691 mila dollari, a seguire nella “speciale top five” Emirati Arabi Uniti con 689 mila, Thailandia 574 mila e Taiwan 554 mila.

Mancando all’appello tutti i mercati più importanti, tra cui Cina, Giappone, Usa, Messico e Australia, viene da pensare che miglior partenza per il titolo Warner Bros non poteva di certo esserci. Ricordiamo, inoltre, che in Italia Mortal Kombat non ha ottenuto una data di uscita.

MORTAL KOMBAT

PRODUZIONE: La sceneggiatura del nuovo film è stata firmata da Greg Russo, con Simon McQuoid in cabina di regia. James Wan ha prodotto con la sua Atomic Monster, con lui anche Michael Clear e Todd Garner. CAST: Joe Taslim (Sub-Zero), Ludi Lin (Liu Kang), Mehcad Brooks (Jax), Tadanobu Asano (Raiden), Sisi Stringer (Mileena), Jessica McNamee (Sonia), Josh Lawson (Kano), Lewis Tan (Cole Young), Hiroyuki Sanada (Scorpion), Chin Han (Shang Tsung), e Max Huang (Kung Lao). USCITA: In contemporanea al cinema e su HBO Max dal 23 aprile 2021.

TRAMA: In “Mortal Kombat”, il campione di MMA Cole Young, abituato a farsi picchiare per soldi, è ignaro della sua eredità—e anche del perché l’Imperatore dell’Outworld Shang Tsung abbia mandato il suo guerriero migliore, Sub-Zero, e altri Cryomancer ultraterreni, per dargli la caccia. Preoccupato per la sicurezza della sua famiglia, Cole parte alla ricerca di Sonya Blade responsabile della Jax, Maggiore delle Forze Speciali che porta anche lei sulla pelle lo stesso marchio del drago con cui Cole è nato. Molto presto, si ritrova nel tempio di Lord Raiden, Antico Dio e Protettore di Earthrealm, che assicura riparo a tutti coloro che portano un marchio come il suo. Qui, Cole si allena con guerrieri esperti come Liu Kang, Kung Lao e l’implacabile mercenario Kano, preparandosi a combattere con i più grandi campioni della Terra, contro i nemici dell’Outworld, in una battaglia in cui è in gioco il destino dell’universo. Riuscirà Cole ad essere abbastanza motivato da scatenare il suo arcana—l’immenso potere custodito nella sua anima—in tempo non solo per salvare la sua famiglia, ma anche per sconfiggere Outworld una volta per tutte?


Box Office: quasi 360 milioni di dollari per Godzilla vs Kong

Nel weekend da poco passato il monster movie Godzilla vs Kong ha continuato a regalarsi cifre importanti al Box Office Usa, e non solo: l’incasso internazionale è ora vicinissimo ai 360 milioni di dollari.

Spinto dalla mancanza di competitors validi, ma anche dal sempre più costante ritorno “alla normalità” del mercato nordamericano, Godzilla vs Kong ha vinto ancora il botteghino nazionale, dando allo stesso tempo un forte scossone a quello internazionale dove, forte della spinta cinese, ha raggiunto la quota dei 288,3 milioni di dollari.

L’incasso ottenuto nel weekend nordamericano è valso 13.4 milioni, con un calo degli introiti rispetto a sette giorni prima pari al 58%. Il totale è ora balzato a quota 69.5 milioni, ben oltre i 57.92 milioni di Tenet, e quindi al primissimo posto degli incassi più alti in assoluto nel Box Office Usa dell’era Covid-19. Difficile dire se il film possa raggiungere la soglia dei 100 milioni, ma è chiaro che si tratta di un segnale forte degli americani contro le sofferte restrizioni dei mesi passati dovute all’emergenza Covid-19. Ricordiamo, inoltre, che Godzilla vs Kong attualmente è programmato anche su HBO Max, dove sta ottenendo risultati davvero importanti.

Come anticipato, a spingere il kolossal Legendary/WarnerMedia in cima alle statistiche mondiali, nel weekend sono stati i tanti mercati internazionali (cinese su tutti) in cui il film è attualmente programmato. In Cina Godzilla vs Kong ha già raggiunto la quota dei 165.4 milioni di dollari, mentre sono 16 i milioni raccolti dall’Australia, e 15.8 quelli provenienti dal Messico. Il totale, compreso gli incassi nordamericani, è ora 357.8 milioni di dollari, con la quota dei 400 milioni ad un passo. In Italia, lo ricordiamo, il film sarà distribuito in digitale dal 6 maggio 2021.

GODZILLA VS KONG

PRODUZIONE: La fucina di scrittori impegnata nello sviluppo della sceneggiatura è formata da Terry Rossio (Pirati dei Caraibi e Godzilla), Patrick McKay e JD Payne (Star Trek Beyond), Lindsey Beer (The Kingkiller Chronicles), Cat Vasko (Queen of the Air), T.S. Nowlin (Pacific Rim: Uprising) e J. Michael Straczynski (Sense 8). La regia è stata affidata a Adam Wingard. Le musiche sono state affidate a Junkie XL. CAST: Julian Dennison, Van Marten, Ziyi Zhang, Millie Bobby Brown, Brian Tyree Henry, Danai Gurira, Kyle Chandler, Demiàn Bichir, Alexander Skarsgard, Rebecca Hall, Eiza Gonzalez, Jessica Henwick, Lance Reddick. USCITA: Nelle sale Usa e su HBO Max dal 31 marzo 2021. In Italia dal 6 maggio su tutte le piattaforme digitali.

TRAMA: In un tempo in cui i mostri vivevano sulla Terra, il genere umano combatte per il suo futuro, mettendo Godzilla e Kong in rotta di collisione, un incontro che vedrà due delle più potenti forze della natura scontrarsi in una delle battaglie più spettacolari di sempre. Quando Monarch si imbarca in una missione pericolosa verso terre inesplorate, porta alla luce le tracce delle origini dei Titani, ed è allora che una cospirazione umana minaccia di distruggere per sempre tutte le creature, quelle buone e quelle malvage, dalla faccia della Terra.


Box Office: apertura monster nel mondo per Godzilla vs Kong

I pazzeschi incassi al Box Office di qualche anno fa difficilmente torneranno tanto presto, ma un calcio alla pandemia globale è arrivata nel weekend appena passato, ed il merito è stato di Godzilla vs Kong.

Approdato in ben 39 mercati internazionali, compreso quello cinese, il monster movie Godzilla vs Kong ha fatto segnare un incasso da 121.8 milioni di dollari, il più alto in assoluto all’esordio dall’inizio della pandemia da Covid-19. Il kolossal della Warner Bros ha fruito di un slancio importante da parte del Box Office Cinese, dove ha raccolto la bellezza di 70.3 milioni di dollari nel weekend d’esordio, risultato quasi alla pari con quello fatto registrare da Godzilla II: King of the Monsters (70.6 milioni).

Ma Godzilla vs Kong non ha stupito solo in Cina, tanto è vero che mercati di paesi come Messico, Australia e Russia hanno fatto registrare risultati impressionanti per il periodo storico a dir poco assurdo. In via particolare, i 6.3 milioni incassati all’esordio dal film è già maggiore dell’incasso complessivo di Godzilla II. Altri mercati, quali Taiwan e India, gli incassi maturati dal kolossal hanno sfiorato i record d’incasso all’esordio per film distribuiti da Warner Bros.

Negli Usa il film esordirà il 31 marzo, dividendosi però tra sale (almeno quelle aperte) e HBO Max, in Giappone (la patria del mitico lucertolone) invece l’esordio è atteso per il prossimo maggio. Manca inoltre una data di uscita italiana, ma del resto con i cinema ancora chiusi in tutta la penisola è facile prevedere una release direttamente in digitale.

GODZILLA VS KONG

PRODUZIONE: La fucina di scrittori impegnata nello sviluppo della sceneggiatura è formata da Terry Rossio (Pirati dei Caraibi e Godzilla), Patrick McKay e JD Payne (Star Trek Beyond), Lindsey Beer (The Kingkiller Chronicles), Cat Vasko (Queen of the Air), T.S. Nowlin (Pacific Rim: Uprising) e J. Michael Straczynski (Sense 8). La regia è stata affidata a Adam Wingard. Le musiche sono state affidate a Junkie XL. CAST: Julian Dennison, Van Marten, Ziyi Zhang, Millie Bobby Brown, Brian Tyree Henry, Danai Gurira, Kyle Chandler, Demiàn Bichir, Alexander Skarsgard, Rebecca Hall, Eiza Gonzalez, Jessica Henwick, Lance Reddick.

TRAMA: In un tempo in cui i mostri vivevano sulla Terra, il genere umano combatte per il suo futuro, mettendo Godzilla e Kong in rotta di collisione, un incontro che vedrà due delle più potenti forze della natura scontrarsi in una delle battaglie più spettacolari di sempre. Quando Monarch si imbarca in una missione pericolosa verso terre inesplorate, porta alla luce le tracce delle origini dei Titani, ed è allora che una cospirazione umana minaccia di distruggere per sempre tutte le creature, quelle buone e quelle malvage, dalla faccia della Terra.

Nelle sale Usa e su HBO Max dal 31 marzo 2021.


Box Office – Avatar supera Avengers: Endgame con gli incassi cinesi

Il kolossal fantascientifico Avatar è tornato ad essere il maggior incasso della storia del Box Office Worldwide, e lo ha fatto attraverso agli introiti provenienti dalla riproposizione del film nelle sale cinesi.

Tornato nelle sale cinesi con l’obiettivo di riportare il pubblico in sala, Avatar ha incassato 8.9 milioni di dollari tra sabato e domenica portando l’incasso complessivo a quota 2.798 miliardi di dollari, contro i 2.797 miliardi dell’ex primatista nel Box Office Worldwide, ossia Avengers: Endgame. C’è da dire che il primato raggiunto da Avatar è arrivato a distanza di oltre dieci anni dall’uscita al cinema, mentre il cinecomic Marvel lo aveva raggiunto nel giro di tre mesi circa.

Il nuovo record di Avatar nel pomeriggio è stato festeggiato dai Marvel Studios con un post-social che inneggiava alla grande forza delle nazioni Na’Vi sprigionata nel ritrovare il primato perso. Per la cronaca la Disney è divenuta proprietaria di entrambi i titoli dopo l’acquisizione della 21th Century Fox.

Trovate il post-social in fondo alla pagina.

AVATAR 2

PRODUZIONE: Avatar 2 sarà stato diretto da James Cameron. I primi sequel saranno prodotti in contemporanea, mentre i successivi due saranno confermati a patto che il botteghino ne decreterà la buona riuscita. CAST: Sam Worthington, Zoe Saldana, Sigourney Weaver,  Stephen Lang, Joel David Moore, Oona Chaplin, Matt Gerald, Cliff Curtis, Kate Winslet, Giovanni Ribisi, Edie Falco, Michelle Yeoh.

Nelle sale Usa dal 16 dicembre 2022.

AVATAR 3

PRODUZIONE: Avatar 3 sarà stato diretto da James Cameron. I primi sequel saranno prodotti in contemporanea, mentre i successivi due saranno confermati a patto che il botteghino ne decreterà la buona riuscita. CAST: Sam Worthington, Zoe Saldana, Sigourney Weaver,  Stephen Lang, Joel David Moore, Oona Chaplin, Matt Gerald, Cliff Curtis, Kate Winslet, Giovanni Ribisi, Edie Falco, Michelle Yeoh.

Nelle sale Usa dal 20 dicembre 2024.


Box Office 2020: la top 10 dei film che hanno incassato di più

Quali sono stati i film che hanno incassato di più in un 2020 tormentato dall’emergenza Covid-19? Scopriamo insieme la top 10 del Box Office 2020.

Il mercato cinematografico quest’anno ha risentito in maniera catastrofica dell’emergenza Covid-19. A parte i primissimi mesi dell’anno, in cui la pandemia sembrava solo parte di una sceneggiatura di un film post-apocalittico, infatti, le sale cinematografiche di mezzo mondo sono rimaste chiuse, o nella migliore delle ipotesi aperte con rigorosissime limitazioni. Le conseguenze di un contesto così triste non potevano che piegare un mercato, come quello della cinematografia, già in crisi a causa dell’exploit dei tanti servizi digitali (Netflix, Prime Video, etc), da molti considerato il futuro di questo settore.

Ma allora è giusto parlare di film campioni di incasso in questo funestato 2020? Nonostante la presenza in top 10 di film che hanno fatto fortuna con incassi in alcuni casi importanti, è oltremodo giusto parlare di risultati falsati o condizionati da un contesto storico senza precedenti. Ed è così che i 461 milioni di dollari incassati dal blockbuster cinese The Eight Hundred in prima posizione, ed i 422 milioni di My People, My Homeland in terza, lo scorso anno avrebbero prodotto solo un misero posto fuori al di fuori della top 15, lontanissimo dai dati stratosferici fatti registrare da film quali Avengers: Endgame e Il Re Leone.

Un discorso simile va fatto anche per titoli quali Bad Boys for Life e Sonic, i cui incassi sono da considerare positivi, ma assolutamente lontani dai canoni noti ai grandi appassionati di statistiche. Ma tra le tante anomalie generate dal Covid-19 in questo 2020, quelle relative agli incassi disastrosi di Tenet e Onward non possono che fotografare alla perfezione la difficoltà di un settore in ginocchio.

La speranza di una pronta rinascita nel 2021 è ciò che tutti noi ci auguriamo per un settore come quello della cinematografia, che da sempre ci regala gioia e divertimento.

A voi la TOP 10 dei maggiori incassi del Box Office nel 2020

  1. The Eight Hundred (461 milioni)
  2. Bad Boys for Life (426 milioni)
  3. My People, My Homeland (422 milioni)
  4. Tenet (362 milioni)
  5. Demon Slayer: Mugen Train (318 milioni)
  6. Sonic (310 milioni)
  7. Dolittle (245 milioni)
  8. Legend of Deification (240 milioni)
  9. Birds of Prey (201 milioni)
  10. The Invisibile Man (143 milioni)

Box Office: Tenet supera i 300 milioni nel mondo, Russell Crowe vince in Italia

Si è chiuso ieri un nuovo weekend difficile per i Box Office di tutto il mondo, ciononostante si registrano dati importanti da Tenet.

Il kolossal di Christopher Nolan ha raggiunto con ieri un incasso worldwide superiore ai 300 milioni di dollari (307 milioni per l’esattezza), di cui 45 milioni circa dal Box Office Usa, mercato questo al momento in serissima difficoltà a causa della oramai persistente emergenza Covid-19.

Nel resto del mondo la Warner Bros ha potuto contare sulla spinta importante di Stati come Regno Unito, Australia, Corea del Sud, e Giappone, dove la situazione incassi è sembrata leggermente più favorevole. In Italia Tenet ha finora raccolto 6.4 milioni.

Crisi globale a parte, non può non sorprendere l’exploit del film cinese My People My Homeland, capace in quattro giorni di incassare la cifra record di 157.5 milioni di dollari.

Nel Box Office Italia ha vinto ancora l’incertezza, con incassi ancora abbastanza deludenti. Il Giorno Sbagliato (il thriller con Russell Crowe) ha chiuso in testa in weekend, ma con uno score da 344 mila euro, ed un totale di 877 mila euro. In seconda posizione, invece, discreto – o meglio promettente – l’esordio di Lacci, protagonista con 300 mila euro, ed un totale in cinque giorni di 327 mila.


Tenet: Weekend da 53 milioni nel Box Office internazionale

Lo spettro della pandemia continua a spaventare il mercato cinematografico internazionale, ma è grazie a film come Tenet la ripresa sembra più che probabile.

Dopo un primo weekend da registrare perlopiù positivo, Tenet negli ultimi tre giorni di cinema ha fatto la voce grossa incrementando il proprio bottino nel Box Office internazionale in maniera esponenziale. L’incasso maturato dal nuovo film di Christopher Nolan è stato 53 milioni di dollari (in 41 mercati internazionali), per un totale Worldwide di 146 milioni.

Tra i mercati più propositivi, si registra quello britannico ha fatto registrare 7.1 milioni, ma anche Francia e Germania hanno portato nelle casse della Warner Bros cifre vicine ai 5 milioni.

Le cifre registrate da Tenet sono ancora molto basse rispetto alle sue potenzialità (costo budget 200 milioni), ma è indubbio che i segnali di ripresa sono palpabili, e questo anche perchè mancano mercati chiave come Stati Uniti d’America e Cina, dove la pandemia ha rallentato di molto la ripresa. Ricordiamo inoltre che il numero di sale riaperte dopo il lockdown continuano ad aumentare in tutti i mercati internazionali, Italia compresa.

TENET

  • PRODUZIONE: Christopher Nolan ha girato il suo film con un misto di pellicola 70mm e IMAX su una sceneggiatura scritta di suo pugno. La fotografia sarà di Hoyte van Hoytema.
  • CAST: Kenneth Branagh, Michael Caine, John David Washington, Elizabeth Debicki, Robert Pattinson, Aaron Taylor-Johnson, Clémence Poésy, e Dimple Kapadia.
  • TRAMA: John David Washington è il nuovo Protagonista dell’originale sci-fi d’azione di Christopher Nolan, “Tenet”. Armato solo di una parola – Tenet – e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il Protagonista è coinvolto in una missione attraverso il crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo. Ma Inversione.
  • AL CINEMA: In Italia dal 26 agosto 2020.
  • LA RECENSIONE: A questo link.

L’horror Peninsula fa registrare numeri da record in Corea

La Corea del Sud ha riaperto buona parte delle sale cinematografiche, e lo ha fatto accogliendo film molto attesi dal pubblico, tra questi Peninsula, sequel dell’horror Train to Busan.

Approdato nelle sale coreane questo venerdì, lo zombie movie di Yeon Sang-ho ha fatto registrare numeri da record in un periodo fortemente influenzato dall’emergenza Covid-19. Secondo Screen International, infatti, Peninsula ha raccolto venerdì la bellezza di 2.4 milioni di dollari, ed un numero di ticket pari a 352 mila, poca roba paragonata agli incassi pre Covid-19, ma di certo i migliori del 2020.

Numeri incoraggianti sono arrivati anche da altri mercati asiatici, ed in particolare da Singapore e Taiwan, dove Peninsula ha fatto segnare buoni esordi.

PENINSULA – TRAIN TO BUSAN 2

  • PRODUZIONE: Il film è stato diretto ancora una volta da Yeon Sang-ho, regista di Train to Busan.
  • CAST: Gang Dong-won, Lee Jung-hyun, Lee Re
  • TRAMA: Divenuto un successo commerciale da 87 milioni di dollari – a fronte di una spesa di 8 – Train to Busan è stato apprezzato da pubblico e critica in giro per il mondo, tanto da ottenere un punteggio Rotten Tomatoes da 95%. Ricordiamo che il film ha ottenuto in precedenza un prequel animato dal titolo Station Seoul. Il film rivisiterà il medesimo virus zombie visto nel primo film, con la differenza che questa volta la catastrofe sarà estesa in tutta la penisola coreana.
  • AL CINEMA: Negli Usa arriverà nel corso del 2020 col titolo Train to Busan Presents: Peninsula.

Box Office Worldwide: I 10 incassi più alti del 2019

Quest’oggi torniamo a parlare di Box Office, e con particolare attenzione rivolta ai film che più hanno incassato a livello mondiale nel 2019.

Così come accaduto per la top 10 dei film con il maggiore incasso del 2019 nel Box Office Usa (qui l’articolo), anche per il botteghino Worldwide ci avvaliamo delle sempre perfette statistiche del sito BoxOfficeMojo per dare una valenza al nostro nuovo articolo.

Senza perdere tempo in inutili giri di parole, il 2019 è stato l’anno di Avengers: Endgame. Il film evento dei Marvel Studios nell’anno appena concluso è entrato nella storia del Box Office Worldwide a suon di dollari, piazzando tra l’altro anche il record del film col più alto incasso della storia (inflazione esclusa). Con ben 2.797 miliardi di dollari, Avengers: Endgame ha scavalcato – seppur di poco – il precedente record di 2.789 miliardi che da tempo apparteneva ad Avatar, il kolossale diretto da James Cameron.

Il 2019 ha contribuito anche a consolidare il dominio dell’impero Disney nel mondo dell’intrattenimento cinematografico. Oltre ad Avengers: Endgame, infatti, la top 10 dei maggiori incassi mondiali nel 2019 registra la presenza di altri sei film prodotti dalla Disney, e questo senza considerare Spider-Man: Far From Home, prodotto da Sony, ma realizzato grazie alla creatività dei Marvel Studios (Disney). A tal proposito, si registrano i fantastici incassi – tutti sopra il miliardo di dollari – di film quali Il Re Leone, Frozen II, Captain Marvel, Aladdin e Star Wars: L’ascesa di Skywalker.

Tra gli altri film presenti in top 10 si segnalano anche Joker e Hobbs and Shaw, primo spin-off della saga Fast & Furious.

Box Office Worldwide 2019

  1. Avengers: Endgame (Disney) – 2.797 miliardi
  2. Il Re Leone (Disney) – 1.656 miliardi
  3. Frozen II: Il segreto di Arendelle (Disney) – 1.228 miliardi
  4. Spider-Man: Far From Home (Sony Pictures) – 1.131 miliardi
  5. Captain Marvel (Disney) – 1.128 miliardi
  6. Toy Story 4 (Disney) – 1.073 miliardi
  7. Joker (Warner Bros) – 1.062 miliardi
  8. Aladdin (Disney) – 1.050 miliardi
  9. Star Wars: L’ascesa di Skywalker (Disney) – 774.82 milioni
  10. Hobbs and Shaw (Universal Pictures) – 758.91 milioni

Box Office: Anche Frozen 2 nel club del miliardo di incasso

Nel weekend caratterizzato dall’esordio vincente in Usa di Jumanji: The Next Level, un altro film ha rubato l’attenzione del web, stiamo ovviamente parlando del “mister miliardo” Frozen 2.

Attraverso gli incassi ottenuti nella ultima tre giorni di cinema in giro per il mondo, Frozen II: Il segreto di Arendelle ha centrato il tanto sospirato traguardo del miliardo di dollari di incasso nel Box Office Worldwide. Per la precisione l’incasso raccolto dal cartoon Disney è 1.032 miliardi di dollari.

Tale risultato è stato raggiunto per merito dei 366.54 milioni raccolti nel Box Office Usa, ed i 666 milioni di quello internazionale. In Cina Frozen 2 ha raccolto fino ad oggi 111.5 milioni, mentre sono 85.4 milioni in Corea del Sud, e 67.3 milioni in Giappone.

LA RECENSIONE DI FROZEN II: IL SEGRETO DI ARENDELLE

Statisticamente Frozen 2 è il sesto film Disney ad aver raggiunto il miliardo nel 2019, e l’ottavo in generale. Gli altri “mister miliardo del 2019” sono Avengers: Endgame (il film con il maggior incasso di tutti i tempi, con 2,79 miliardi), Il Re Leone (1,65 miliardi), Spider-Man: Far From Home (1,31 miliardi), Captain Marvel (1,12 miliardi), Toy Story 4 (1,07 miliardi), Joker (1,06 miliardi) e Aladdin (1,05 miliardi).

La rincorsa al precedente capitolo (Frozen: Il Regno di Ghiaccio) continua, a tal proposito ricordiamo che il film nel 2013 fu 1.28 miliardi di dollari.