Archivi tag: Black Widow

Box Office Italia: weekend vinto dal fantasy Jungle Cruise

Così come negli Usa, il fantasy “Disney” Jungle Cruise ha vinto con facilità il suo weekend d’esordio anche nel Box Office Italia.

In un nuovo weekend segnato dal caldo torrido, e dalle prime partenze, gli incassi al botteghino hanno subito una nuova importante correzione al ribasso. Jungle Cruise, che ha chiuso in testa nella sua prima quattro giorni di cinema, ha difatti guadagnato solo 679 mila euro, più del doppio di quanto incassato da Old, il secondo film in classifica. Segno chiaro che gli italiani sono pronti ad abbandonare le sale e dedicarsi alle vacanze estive.

Come anticipato, lo score nel weekend da quattro giorni di Jungle Cruise è valso 679 mila euro, risultato che sale a quota 811 mila in cinque giorni. C’è da dire che il fantasy con Dwayne Johnson da venerdì è disponibile anche su Disney+ (con Accesso Vip), pertanto una quota dei 30 milioni di dollari provenienti dagli incassi in streaming potrebbe difatti essere arrivata al nostro paese.

Il thriller Old si è posizionato al secondo posto con un incasso da 301 mila euro, ed un totale di 1.1 milioni in due weekend. la terza piazza del podio è andata a Il Signore degli Anelli – Le Due Torri 4K, il cui incasso è valso 176 mila euro, per un totale di 311 mila nei giorni in cui è rimasto in sala. La top five ha visto il quarto posto di I Croods 2 – Una Nuova Era ed il quinto di Black Widow, rispettivamente con incassi da 170 mila (totale 1.53 milioni) e 161 mila (totale 4.62 milioni). Da segnalare, infine, il sesto posto di Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re 4K con 132 mila euro.


Box Office Usa: Jungle Cruise vince con oltre 34 milioni il weekend

Il fantasy Jungle Cruise ha vinto il weekend d’esordio nordamericano con un incasso al Box Office Usa ben oltre le aspettative.

A dispetto di previsioni poco lusinghiere dovute principalmente alla preoccupazione per l’insorgere della variante Delta di Covid-19, Jungle Cruise è riuscito a raccogliere 34.2 milioni di dollari, superando come già anticipato le aspettative degli analisti di mercato. Il film ha raccolto, inoltre, 30 milioni circa dagli incassi provenienti da Disney+ e 27.63 milioni di dollari dagli incassi internazionali, per un totale di 91.8 milioni.

In altri tempi, ovvero prima dello scoppio della pandemia da Covid-19, un incasso all’esordio nel Box Office Usa da 34.2 milioni per un film da 200 milioni di budget sarebbe stato un flop, ma siamo in un momento della storia per il settore assolutamente difficile, pertanto sarebbe meglio pesare le parole prima di scriverle. Non resta che attendere ulteriori aggiornamenti a riguardo.

In seconda posizione si è posizionato The Green Knight con 6.78 milioni di dollari, con una media per sala non esattamente esaltante. La terza piazza del podio del Box Office Usa è andato a Old con 6.76 milioni di dollari, ed un totale di 30.61 milioni. La top five, inoltre, ha visto il quarto posto andare a Black Widow con 6.42 milioni di dollari, ed un totale di 167.06 milioni, ed il quinto di La ragazza di Stillwater con un esordio da 5.12 milioni di dollari.


Black Widow: Scarlett Johansson e la Disney in tribunale per i proventi negati all’attrice

I legali dell’attrice Scarlett Johansson hanno intentato causa nei confronti della Disney per aver scelto di destinare Black Widow ad una release in contemporanea tra Cinema e Disney+.

Una brutta vicenda giuridica riguardante la Disney e l’attrice Scarlett Johansson è scoppiata nella tarda serata odierna. Secondo la ricostruzione delle varie testate giornalistiche, Wall Street Journal su tutte, la decisione di spingere Black Widow verso una release in contemporanea tra Cinema e Disney+ avrebbe causato un danno economico alla protagonista del film “Scarlett Johansson“.

Alcuni grandi studios accordano compensi economici legati agli incassi delle sale cinematografiche alle proprie stelle, tale pratica negli ultimi anni è stata spesso cavalcata proprio dai Marvel Studios, la casa di produzione famosa per il clamoroso successo economico noto come Marvel Cinematic Universe. La causa legale intentata dagli avvocati della Johansson, a tal proposito, sarebbe da ricondurre proprio a questo tipologia di clausola contrattuale, la quale sarebbe venuta meno proprio per la decisione della Disney (proprietaria dei Marvel Studios) di spingere Black Widow non esclusivamente al cinema, ma in contemporanea anche sul servizio digitale Disney+.

All’interno dei dati raccolti dal NYJ si afferma che nel lanciare il film sia in sala che in streaming la Disney avrebbe violato il contratto dell’attrice. Buona parte dei suoi compensi, infatti, era legata alle performance del film al cinema: a seconda degli incassi, Scarlett Johansson avrebbe ricevuto dei bonus. Inoltre, si legge che la Disney avrebbe volutamente interferito negli accordi presi dalla loro sussidiaria Marvel Studios, utilizzando come scusa l’emergenza globale per spingere in tutti i modi la crescita della piattaforma streaming Disney+, che a sua volta avrebbe spinto verso l’alto le azioni della compagnia (delle quali beneficiano soprattutto i dirigenti Bob Chapek e Bob Iger). A farne le spese, chi come Johansson ha siglato accordi nel 2019 in cui si prevedeva la promessa di un lancio in esclusiva al cinema per 90/120 giorni. Quando poi è stato annunciato il lancio in contemporanea al cinema e in streaming, i legali dell’attrice avrebbero cercato di negoziare un nuovo accordo con la Marvel, ma non sono stati ascoltati. La cifra persa dall’attrice si aggirerebbe intorno ai 50 milioni di dollari, tra compensazioni aggiuntive e bonus.

Alcune ore dopo l’approdo della notizia della causa intentata da Scarlett Johansson è arrivata prontamente la risposta del colosso Disney, il quale si è affidato ad un comunicato ufficiale:

Non c’è giustificazione di alcun tipo per questa causa, che si rivela essere particolarmente triste e dolorosa nel suo essere insensibile nei confronti degli orrendi e prolungati effetti che la pandemia di Covid-19 sta avendo a livello globale. La Disney ha onorato a pieno il contratto di Ms. Johansson, oltretutto il lancio di Black Widow su Disney+ con Accesso Vip ha sensibilmente aumentato la sua abilità di guadagnare compensazioni aggiuntive oltre ai 20 milioni di dollari che ha già ricevuto finora.

La battaglia legate tra Scarlett Johansson e la Disney si preannuncia lunga e dolorosa, ma nello stesso tempo potrebbe spingere colossi come per l’appunto Disney, ma anche Warner Bros (protagonista della stessa mossa commerciale con HBO Max), a rivedere i propri piani di distribuzione cinematografica.

Vi terremo aggiornati in caso di nuovi sviluppi.


Box Office Italia: partenza positiva per Jungle Cruise mercoledì

Il fantasy Jungle Cruise ha esordito ieri nelle sale italiane portando una ventata fresca al Box Office Italia in vista dell’arrivo dell’ultimo weekend di luglio.

Nonostante la quasi contemporaneità su Disney+ (il film sarà a disposizione con Accesso Vip da domani 30 luglio), Jungle Cruise ha aperto il suo cammino nel botteghino nazionale con un incasso da 123 mila euro. Si tratta di una discreta partenza, ma senza dubbio frenato dal caldo torrido, ma anche dalle rinnovate preoccupazioni legate al problema Covid-19.

In secondo posizione spazio per Old, il quale ha raccolto altri 64 mila euro, per un totale di 856 mila. Il signore degli anelli: Le due torri in 4K si è posizionato, invece, in terza posizione con un incasso di 63 mila euro, ed un totale in due giorni di 126 mila. La top five si è inoltre conclusa con il quarto posto di Black Widow e I Croods 2 – Una Nuova Era, rispettivamente con incassi da 37 mila euro (totale 4.45 milioni) e 29 mila euro (1.35 milioni).

Tra le altre novità del weekend, l’horror Possession – L’appartamento del Diavolo ha raccolto all’esordio 20 mila euro.


Box Office Usa: Old vince il weekend, Snake Eyes delude

Nell’ultimo weekend di cinema nel Nord America il calo degli incassi fa più notizia rispetto alla vittoria del Box Office Usa ad opera di Old, l’horror di M. Night Shyamalan.

Ebbene si, dopo alcune settimane positivo che hanno spinto il mercato nordamericano verso risultati importanti è tempo di fare i conti con i soliti cali dovuti al caldo estivo. Solo 68 milioni di dollari incassati nel weekend rappresentano difatti un calo non di poco conto. Nonostante tutto, va ricordato che il Box Office Usa, così come tutti i mercati internazionali, viaggiano ancora con la pesante zavorra dovuta alle conseguenze della grave pandemia da Covid-19, pertanto parlare di disfatta è assolutamente fuori luogo.

Cali di mercato a parte, è risultato Old il film campione del weekend: l’horror di M. Night Shyamalan ha raccolto 16.5 milioni di dollari su 3.355 schermi a disposizione. Il risultato è comunque da considerare positivo visto il valore del budget che non raggiunge neppure i 20 milioni di dollari.

Se vogliamo parlare di delusione, allora in quel caso va citato il secondo posto di Snake Eyes: G.I. Joe Le Origini, il film che avrebbe dovuto far rinascere la nota saga, infatti, non è andato più in là di un incasso al secondo di 13.35 milioni di dollari. Snake Eyes è stato inoltre distrutto dalla critica internazionale, e detiene a questo punto il triste titolo di flop dell’estate 2021, e questo visto il budget colossale da 150 milioni di dollari.

In terza posizione Black Widow ha raccolto altri 11.6 milioni di dollari, ed ora viaggia a quota 154.8 milioni. Nel resto del mondo il film Marvel ha incassato altri 14.5 milioni, ed ora vanta un incasso di 314 milioni di dollari in tutto il mondo. Space Jam: New Legends è affondato in quarta posizione dopo aver vinto lo scorso Box Office Usa, il fantasy movie ha infatti perso il 69% degli incassi portandone a casa nel weekend solo 9.56 milioni di dollari, per un totale di 51.36 milioni. La quinta piazza è andata infine a Fast and Furious 9 con un incasso di 4.7 milioni di dollari, ed un totale di 163.39 milioni.


Box Office Italia: Old tiene la testa venerdì, Black Widow insegue

L’inquietante thriller a tinte horror Old si appresta a vincere il Box Office Italia nel weekend in corso, a confermarlo il primo posto agguantato anche nella giornata di venerdì.

M. Night Shyamalan torna a comandare il botteghino nazionale, il suo Old infatti continua la sua marcia che lo porterà a vincere il Box Office Italia nel suo weekend d’esordio. Nella giornata di venerdì il film ha incassato altri 100 mila euro ed ora ha raggiunto quota 294 mila euro in tre giorni di programmazione (ha esordito di mercoledì). Non si tratta di un risultato clamoroso, ma vista la situazione pandemica, con il caldo che attanaglia la penisola, tutto sommato può anche essere preso come un piccolo trionfo.

Black Widow ha raccolto ieri altri 70 mila euro in seconda posizione fortificando il suo predominio stagionale con 4.09 milioni incassati dall’uscita al cinema (ricordiamo che il film è anche disponibile su Disney+ con Accesso Vip). Il film evento Il Signore degli Anelli – La compagnia dell’anello “restaurato in 4K” ha chiuso ieri il podio con 65 mila euro, ed un totale in due giorni di 135 mila, sua ancora la miglior media dei film ad alta distribuzione. La top five è stata, invece, completata da I Croods 2 – Una Nuova Era e La Notte del Giudizio per Sempre, rispettivamente con incassi da 48 mila euro (totale 1.02 milioni) e 14 mila euro (totale 723 mila).

Difficilmente gli incassi lieviteranno in maniera esponenziale sabato e domenica, pertanto prepariamoci a risultati complessivi sotto la media stagionale.


Box Office Italia: I Croods 2 secondo dietro Black Widow nel weekend

La mancanza di sole, o quasi, nel weekend da poco passato ha riportato il pubblico nelle sale cinematografico ed il risultato al Box Office Italia non poteva che risentirne positivamente.

L’incasso complessivo nel weekend di cinema in Italia è valso ben 2.3 milioni di euro, con due film in testa capaci di raccogliere oltre mezzo milione di euro. E’ stato ancora Black Widow il dominatore del Box Office Italia, il suo incasso è stato infatti 868 mila euro, un risultato che non può che essere ritenuto positivo visto il valore della tenuta, solo un -39%. Per il cinecomic Marvel l’incasso complessivo è ora salito a quota 3.6 milioni di euro, il più alto in assoluto dalla riapertura post-pandemica. Da ricordare che Black Widow è attualmente disponibile anche su Disney+ attraverso l’Accesso VIP.

I Croods 2: Una Nuova Era ha esordito in seconda posizione, e lo ha fatto piazzando un incasso da 615 mila euro nel weekend, i quali diventano 744 mila euro se si prendono in considerazione gli incassi del mercoledì. Come altri film per le famiglie, anche I Croods 2 potrebbe ottenere importanti risultati nelle prossime settimane vista la tenuta sempre ottima di tali prodotti.

In terza posizione La Notte del Giudizio per Sempre continua ad ottenere risultati discreti: l’horror ha guadagnato nel weekend altri 261 mila euro, ed ora viaggia a quota 603 mila. A Quiet Place 2 è stato quarto con 60 mila euro, ed un totale di 867 mila, mentre in quinta posizione si è classificato Io Sono Nessuno con 42 mila euro, ed un totale di 126 mila.

A questo indirizzo, invece, potete dare una lettura ai risultati del Box Office Usa.


Box Office Usa: trionfo nel weekend per Space Jam 2

Space Jam 2 ha trionfato nel weekend nordamericano all’esordio, il fantasy per famiglie ha infatti incassato oltre 31 milioni nel Box Office Usa.

Nonostante le crescenti preoccupazioni per la variante Delta del Covid-19, le recensioni pressochè negative e l’esordio in contemporanea su HBO Max, il film fantasy per famiglie Space Jam: New Legends è riuscito nell’obiettivo della Warner Bros di vincere il botteghino nordamericano, ma soprattutto farlo con un ottimo incasso. Nel corso dei tre giorni del weekend d’apertura, infatti, il nuovo sequel di Space Jam si è portato a casa un bottino di 31.65 milioni di dollari, con una media per sala molto vicina agli 8 mila dollari (le sale a disposizione tra le tante limitazioni erano quasi 4 mila).

Prima dell’esordio in sala, gli analisti avevano fissato a 20 milioni circa la performance di Space Jam: New Legends, ma evidentemente il pubblico nordamericano ha risposto molto positivamente alla “chiamata alle armi” di LeBron James e company. Nel resto del mondo il film ha portato a casa altri 23 milioni per un totale Worldwide di 54.7 milioni.

Black Widow si è dovuto accontentare del secondo posto dopo aver dominato settimana scorsa il Box Office Usa. Il film Marvel ha raccolto altri 26.25 milioni di dollari (calo -67%), per un totale in dieci giorni di 132.01 milioni. Con gli incassi internazionali del weekend, e quelli legati Disney+, invece, Black Widow ha già raggiunto e superato la quota dei 300 milioni, ed ora viaggia a 324 milioni di dollari.

Nel weekend ha esordito in sala anche Escape Room 2: Gioco Mortale, il cui incasso è stato 8.8 milioni di dollari. Al quarto posto è andato Fast and Furious 9 con 7.62 milioni di dollari, ed un totale di 154.82 milioni. Con gli incassi internazionali il nono capitolo della celebre saga action è salito a quota 591.27 milioni. La quinta posizione, infine, è andata a Baby Boss 2: Affari di Famiglia con 4.72 milioni di dollari, ed un totale di 44.64 milioni.


Box Office Usa: Black Widow vince il weekend con oltre 2 milioni di incasso

Black Widow si è confermato film campione di incasso anche nel nostro paese, il cinecomic Marvel ha infatti vinto il Box Office Italia con oltre 2 milioni di incasso.

Nonostante il crollo degli incassi registrato nella giornata di domenica, ovviamente dovuto all’interesse degli italiani per la finale dei Campionati Europei di Calcio, l’incasso di Black Widow nei quattro giorni del weekend è stato 1.4 milioni di euro che, sommati a quello registrato nel mercoledì di programmazione, fanno 2.1 milioni, con 306 mila biglietti staccati.

Numeri decisamente interessanti, i quali sottolineano la progressiva risalita del mercato cinematografico italiano dalla riapertura post-pandemica. E’ difatti la prima volta in assoluto che un film porta il suo incasso all’esordio così in alto dallo scoppio della pandemia da Covid-19, tra l’altro quasi in linea con gli incassi del periodo in altri anni. A questi incassi, ovviamente, ci sarebbe da aggiungere quelli provenienti dall’acquisto della versione digitale su Disney+ (il film è stato programmato dal 9 luglio anche sulla celebre piattaforma Disney), ma in questo caso non è possibile tracciare una stima precisa perchè il colosso dell’intrattenimento ha soltanto rivelato che l’incasso totale Worldwide è stato di 60 milioni di dollari, con la maggior parte provenienti dagli Usa.

Negli Usa e nel resto dei mercati internazionali Black Widow ha superato ogni rosea aspettativa, ed il risultato è stato una sorta di plebiscito con oltre 210 milioni di dollari incassati in cinque giorni (qui l’aggiornamento dal Box Office Usa).

Black Widow a parte, il Box Office Italia ha registrato nel weekend l’esordio in seconda posizione per La Notte del Giudizio per Sempre con 194 mila euro, ed il terzo posto di A Quiet Place 2, il cui nuovo incasso è valso 63 mila euro, ed un totale di 764 mila. Nel resto della classifica vanno registrati infine i 46 mila euro di Godzilla vs Kong (il film aveva esordito in digitale alcuni mesi fa).


Box Office Usa: weekend d’esordio da quasi 80 milioni per Black Widow

Il cinecomic Black Widow ha conquistato il pubblico americano come da previsione, e l’incasso nel Box Office Usa nel weekend d’esordio è risultato subito da record.

Seguendo le ottime premesse dei giorni scorsi, Black Widow ha centrato l’obiettivo del record d’incassi nel periodo “post-pandemico”, e lo ha fatto incassando la bellezza di 78 milioni di dollari, ben 8 milioni in più rispetto al precedente record fatto segnare da Fast and Furious 9. Tale incasso si somma agli incassi internazionali ed a quelli relativi al lancio su Disney+ (attraverso Accesso VIP) per un totale spaventoso da 215 milioni di dollari, nessun film prima d’ora era riuscito a spingersi così in alto dallo scoppio della Pandemia da Covid-19.

Secondo il The Hollywood Reporter il film Marvel ha totalizzato 60 milioni di dollari dalle vendite su Disney+, un risultato che senza dubbio ha premiato la scelta di Walt Disney Company di farlo esordire in contemporanea tra Cinema e Disney+, e che potrebbe spingere altre società a dare seguito a questa pratica. A tal proposito, va ricordato che la Warner Bros ha sì fatto esordire i suoi film tra Cinema e HBO Max, ma con la differenza che i clienti del nuovo servizio digitale non hanno dovuto spendere soldi oltre che il solito abbonamento mensile.

Successo Black Widow a parte, il Box Office Usa ha premiato nel weekend anche Fast and Furious 9, il cui nuovo incasso è valso altri 10.88 milioni di dollari, per un totale importante da 141.33 milioni in soli tre weekend di programmazione. In terza posizione si è posizionato, invece, Baby Boss 2: Affari di Famiglia con un incasso di 8.7 milioni di dollari, ed un totale in due weekend di 34.7 milioni.

La quarta posizione del botteghino nordamericano è andata a La Notte del Giudizio per Sempre, l’incasso per l’horror della Universal Pictures è stato 6.71 milioni di dollari, per un totale di 27.45 milioni. La top five è stata completata inoltre da A Quiet Place 2, l’incasso in questo caso è stato di 3 milioni di dollari, con un totale di 150.69 milioni.


Box Office Italia: Black Widow ad un passo dai 2 milioni in quattro giorni

Non si ferma la corsa, seppur limitata dal caldo torrido, di Black Widow nel Box Office Italia, ed ora l’obiettivo dei 2 milioni è oramai ad un passo.

In un sabato caratterizzato da un andamento relativamente blando causato ovviamente dal caldo torrido, Black Widow è riuscito a raccogliere 465 mila euro su 739 mila incassati in tutto il botteghino. Complessivamente per il cinecomic Marvel l’incasso è salito ora a quota 1.8 milioni di euro, ed entro questa sera salirà ben oltre i 2 milioni divenendo così il maggior incasso del Box Office Italia in cinque giorni dell’era “post-pandemica”. C’è da dire, però, che stasera una buona porzione di italiani resterà a casa per vedere la finale del Campionato Europeo, pertanto gli incassi subiranno necessariamente una nuova frenata.

Nel Box Office Usa, così come riportato questa notte, l’incasso del cinecomic Marvel nel suo opening day è risultato essere 39.5 milioni di dollari, il migliore in assoluto dell’era “post-pandemica”, ma anche straordinariamente vicino ad altri cinecomic usciti nel periodo precedente allo scoppio della pandemia (qui la nostra analisi).

BLACK WIDOW

PRODUZIONE: Le riprese si sono tenute nel Regno Unito, in Croazia, a Miami (Florida) e in Italia. L’unico dettaglio riguardo la trama è la collocazione temporale, ossia appena dopo gli eventi ammirati in Captain America: Civil War. Il film è stato diretto da Cate Shortland. La sceneggiatura è stata affidata a Jac Schaeffer, e riscritta da Ned Benson. CAST: Scarlett JohanssonScarlett Johansson, David Harbour, Florence Pugh, O-T Fagbenle, e Rachel Weisz, Ray Winstone. DISTRIBUZIONE: L’uscita è fissata per il 9 luglio 2021, con distribuzione ibrida tra Cinema e Disney+ (accesso Vip). In Italia approderà nelle sale il 7 luglio e solo due giorni dopo su Disney+ con Accesso Vip.

TRAMA: Dopo lo straordinario successo di Avengers: Endgame, diventato il maggiore incasso mondiale di sempre, Scarlett Johansson riprende il suo ruolo di Natasha Romanoff/Black Widow, mentre David Harbour veste i panni di Alexi il Guardiano Rosso e Florence Pugh interpreta Yelena.


Black Widow: recensione del film Marvel con Scarlett Johansson

Black Widow è il nuovo cinecomic Marvel in uscita al cinema (e su Disney+), con Scarlett Johansson e Florence Pugh. Ecco la nostra recensione.

Diretto da Cate Shortland, il nuovo capitolo del Marvel Cinematic Universe fa un passo indietro nel tempo rispetto alla narrazione canonica, e racconta l’ultima avventura di Natasha Romanoff (Scarlett Johansson) prima di affrontare la minaccia Thanos… e quindi la morte. Nel cast spazio anche per Florence Pugh (Yelena Belova), Rachel Weisz, David Harbour, e Ray Winstone.

Natasha è braccata dal governo americana a causa della violazione dei trattati di Sokovia, avvenuta lo ricordiamo durante la cosiddetta Civil War apprezzata in Captain America: Civil War. Nel tentativo di far perdere le sue tracce si ritrova faccia a faccia con il suo tormentato passato, che questa volta porta il nome di Taskmaster, un misterioso mercenario capace di emulare lo stile di combattimento di tutti i suoi avversari.

Rinviato più volte a causa dell’emergenza pandemica, Black Widow si è ritrovato suo malgrado a subire in corso d’opera alcuni sostanziali mutazioni nella sceneggiatura, ma ciononostante il risultato mostrato al pubblico di certo non è stato deludente. Il lavoro svolto da Cate Shortland è lodevole, il suo film è infatti ricco di azione (in pieno stile Marvel Studios), divertente al punto giusto e ricco di riferimenti all’MCU, ma soprattutto riesce finalmente a fare luce sul passato di uno dei personaggi più amati dai fan.

Il Black Widow della Shortland non esente da limiti, uno dei quali rappresentato da un effetto “Girl Power” talvolta forzato, ma riesce nel suo obiettivo di riaccendere quell’entusiasmo quasi spento dagli avvenimenti dolorosi visti in Avengers: Endgame, chiudendo allo stesso tempo un arco temporale iniziato nel lontano 2010, quando il volto di Scarlett Johansson è apparso in Iron Man 2. Al di là della tanta azione che caratterizza Black Widow, infatti, ciò che impressiona positivamente il lavoro della Shortland è il modo con cui ha saputo ricostruire caratterialmente un personaggio ricco di sfaccettature come Natasha Romanoff. Ed in questo va lodato l’impegno profuso da Scarlett Johansson, sempre perfetta nel saper mostrare la forza e le debolezze del suo personaggio.

Dal punto di vista estetico, Black Widow non ha nulla da invidiare ad altri film del franchise: la fotografia, le scenegrofie e gli effetti visivi sono il fiore all’occhiello di un prodotto nato principalmente per intrattenere; non delude neppure la colonna sonora, ricca di riferimenti al passato, ma anche capace di tenere testa ad un ritmo sceneggiativo talvolta serrato.

Se l’ottima prova recitativa di Scarlett Johansson non è di certo motivo di meraviglia, quella di Florence Pugh forse è sembrata poco esplosiva, quasi frenata. La giovanissima attrice ha talento da vendere, questo è fuori discussione, ma l’impatto con l’immenso MCU le ha forse provocato il classico blocco dell’artista, ed è per questo che la sua Yelena Belova è sembrata più un’ombra che una risorsa. Bravi nei loro ruoli Rachel Weisz e David Harbour, mentre un plauso particolare va a Ray Winstone, straordinario come sempre nel dare spessore e carisma al suo personaggio. Ovviamente non parliamo dell’interprete di Taskmaster per non rovinarvi l’effetto sorpresa. Qui non si spoilera!!!

Black Widow è in conclusione un film che accontenta il pubblico amante dello spettacolo, ma che nel farlo strizza l’occhio anche ad altri target di pubblico. Il Grande Circo Marvel è tornato in città, quindi meglio affrettarsi a prendere i biglietti… o in questo caso l’ingresso VIP su Disney+.

…attenzione il film contiene una sequenza post-credits!