Archivi tag: Amazon Prime Video

Maschile Singolare, recensione del film distribuito su Prime Video

Maschile Singolare è un film diretto da Alessandro Guida e Matteo Pilati, scritto in collaborazione con Giuseppe Paternò Raddusa, interpretato da Giancarlo Commare, Gianmarco Saurino, Eduardo Valdarini, MIchela Giraud, é disponibile in anteprima sulla piattaforma Amazon Prime Video. Questa è la recensione.

Antonio (Giancarlo Commare) é un giovane architetto disoccupato, sposato da 12 anni che da sempre ha vissuto in funzione di chi gli stesse accanto e, quando viene lasciato da suo marito Lorenzo si ritrova improvvisamente solo, senza casa e senza lavoro. Si trasferisce in una casa in condivisione con Denis (Eduardo Valdarini), un ragazzo dichiaratamente omosessuale in apparenza eccentrico e smaliziato, anche grazie a lui prova a rimettersi in sesto.

Denis gli fa conoscere Luca (Gianmarco Saurino) che lo assume come apprendista nel suo forno, e lì Antonio inizia un po’ a fare chiarezza sulla sua vita e si iscrive ad un severo corso di pasticceria. Non è facile capire quale sarà la strada giusta da seguire, intorno ad Antonio ci sono gli amici, come Cristina (Michela Giraud), che provano a farlo ripartire sentimentalmente e non, ma questa é una decisione che dovrà fare da solo.

Maschile Singolare si presenta come un film a tematica LGBT – i protagonisti sono dichiaratamente omosessuali – che nulla aggiunge e nulla toglie a tutte le altre pellicole del filone gender. La sceneggiatura, lineare con tutti gli elementi che servono per la buona riuscita di un film, risulta a volte essere troppo scontata e l’effetto del già visto è subito dietro l’angolo. Il finale, riteniamo abbastanza frettoloso, risulta comunque gradevole anche grazie alle ottime interpretazioni dei suoi protagonisti.

Senza eccessive pretese, Maschile Singolare racconta di una possibile quotidianità post rottura, dei suoi rischi e dei suoi dubbi. Mette in scena una storia universale, di cui conoscere l’orientamento sessuale dei suoi protagonisti non particolarizza la trama, anzi, proprio per questa sua linearità nella narrazione lo rende godibile ad un pubblico più vasto.

Giancarlo Commare, che veste i panni di Antonio il protagonista, è credibile nelle parti più drammatiche e riesce a trasmettere la giusta tenerezza e ingenuità, ciononostante deve lavorare ancora molto per scrollarsi di dosso il marchio da bello e dannato che l’ha fatto conoscere al grande pubblico in Skam Italia. Meno credibile Eduardo Valdamini, presente nelle sue scene più denudato che vestito; Gianmarco Saurino regala un’ottima performance, mentre la sorpresa più grande è rappresentata da Michela Giraud, la quale si rivela essere la migliore attrice di Maschile Singolare, interpretando il grillo parlante smaliziato che chiunque si meriterebbe nella vita.

Dal punto di vista tecnico la fotografia di Maschile Singolare non eccelle particolarmente, essa difatti ricorda in parte l’effetto registico da serie tv web piuttosto che di un lungometraggio. Buono invece l’utilizzo della macchina da presa e dell’abbondanza di primissimi piani per porre l’attenzione sullo stato d’animo dei protagonisti. Un fiore all’occhiello invece la scenografia, piena di elementi inerenti alla storia e ottimo anche il lavoro del reparto costumi e parrucco.

Maschile Singolare, opera prima diretta da Alessandro Guida e Matteo Pilati, é disponibile in anteprima sulla piattaforma Amazon Prime Video.


Amazon ha acquisito la MGM per 8.5 miliardi di dollari

Se l’acquisto della 20th Century Fox da parte della Disney ha tenuto banco per mesi, l’acquisizione della storica MGM (Metro Goldwyn Mayer) da parte di Amazon è salita subito agli onori della cronaca ed è destinata a far discutere per diverso tempo.

Dopo le indiscrezioni che si sono susseguite nei giorni scorsi, secondo le quali il colosso dell’e-commerce sembrava fosse in trattative per comprare lo studio, oggi è arrivata dunque la conferma: Amazon ha comprato MGM per la cifra di 8.45 miliardi di dollari.

Amazon ha tenuto a precisare che preserverà il vasto catalogo dell’MGM fondata nel lontano 1924 quando Hollywood era agli albori e si chiamava ancora Hollywoodland. Il catalogo, infatti, conta più di quattromila film e quasi ventimila episodi di serie tv andando dunque ad arricchire quello di Amazon Prime Video.

Tra i prodotti presenti all’interno del catalogo di MGM è opportuno ricordare le saghe di Rocky (compresi i due film dedicati a Creed) e James Bond (tranne No Time To Die in quanto facente parte dell’accordo con United Artist), La Pantera Rosa e serie tv come Fargo e The Handmaid’s Tale.

Teaser trailer di Maradona: Sogno Benedetto, la serie sul campione realizzata da Amazon

È stato diffuso il primo teaser trailer di Maradona : Sogno Benedetto, serie originale Amazon sul campione Diego Maradona. La serie sarà disponibile entro la fine del 2021 su Prime Video in oltre 240 paesi e territori in tutto il mondo.

Maradona : Sogno Benedetto é una serie prodotta dalla BTF Media, in coproduzione con Dhana Media e Latin We; la serie biografica è stata girata in Argentina, Spagna, Italia, Uruguay e Messico, ed è composta da 10 episodi di un’ora che raccontano i momenti chiave della vita e della carriera del leggendario calciatore.

A dividersi il difficile compito di interpretare l’iconico campione ci sono tre attori: Nazareno CaseroJuan Palomino e Nicolas Goldschmidt. A loro il compito di interpretare Diego Maradona nelle varie fasi della sua vita e della sua prolifica carriera calcistica, dalle umili origini nella suo paese natìo argentino, Fiorito, in Argentina, fino alla rivoluzionaria carriera, dal Barcellona al Napoli. Nella serie non mancherà il racconto del suo ruolo chiave nel portare la sua nazionale a vincere la Coppa del Mondo in Messico nell’86.

Nel cast di Maradona : Sogno Benedetto sono presenti anche Julieta Cardinali, Laura Esquivel, Mercedes Morán, Pepe Monje, Peter Lanzani.

Maradona : Sogno Benedetto è stata realizzata grazie al contributo di Alejandro Aimetta, showrunner e regista degli episodi girati in Argentina, Messico e Uruguay, e sceneggiatore insieme con Guillermo Salmerón e Silvina Olschansky. Al regista Roger Gual il compito di realizzare gli episodi in Spagna, mentre il regista di origini napoletana Edoardo De Angelis ha diretto gli episodi ambientati in Italia.
Gli executive producer sono Francisco Cordero, Liliana Moyano, Mari Urdaneta, Ricardo Coeto e Luis Balaguer.

Di seguito il teaser trailer di Maradona: Sogno Benedetto, serie originale Amazon sul campione Diego Maradona, disponibile entro la fine del 2021.

Recensione di Governance: Il prezzo del potere con Massimo Popolizio

Dal 12 aprile, è disponibile su Prime Video Governance: Il prezzo del potere, film di Michael Zampino con Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni, una distribuzione Adler Entertainment; vi presentiamo la nostra recensione.

Governance: Il prezzo del potere è il ritratto secco e realistico di una società in cui la verità pesa poco di fronte agli interessi economici, una parabola implacabile sull’incapacità di avere scrupoli che poggia sulle spalle di due attori straordinari come Popolizio e Marchioni.

Nel panorama cinematografico italiano sono rari i thriller e, Governance: Il prezzo del potere pone l’accento su un mondo fatto di intrighi e ambizioni, una parabola sul potere del denaro e su quanto sia difficile ricercare la verità quando sono in gioco importanti interessi economici.

TRAMA
Renzo Petrucci (Massimo Popolizio), manager brillante e senza scrupoli, è il direttore generale di un importante gruppo petrolifero. Dopo un’inchiesta per corruzione è costretto a lasciare la prestigiosa carica convinto che a tradirlo sia stata una giovane collega, Viviane Parisi (Sarah Denys). Renzo prepara la sua vendetta coinvolgendo suo malgrado l’amico di famiglia Michele Laudato (Vinicio Marchioni), ma la situazione gli sfugge di mano.

Minacce, corruzione, appalti truccati sono alla base di Governance: Il prezzo del potere, in cui spicca una cinica interpretazione di Massimo Popolizio che si destreggia in set ridotti all’osso caratterizzati da uffici e inseguimenti su strada che si trasformano in trappole al limite dell’eticamente corretto.

Zampino non si sofferma sull’aspetto industriale economico dei fatti, bensì indaga sul carattere dei suoi protagonisti e sui suoi punti deboli mostrando allo spettatore le dinamiche di potere tra competitor e di come la sete di potere e profitto possa ridurre l’ego umano. Questa smania di potere e controllo si ritorce sull’animo umano e, grazie alla calibrata scrittura di Zampino, assistiamo a reazioni differenti e ben messe inscena da Massimo Popolizio nei panni di Renzo che, a causa della sua incapacità di esternare i propri sentimenti riesce a farsi terra bruciata intorno ed è alla perenne e disperata ricerca di un sostegno che trova in Michele (Vinicio Marchioni), suo alleato ma sopratutto suo indicatore di moralità.

Michele é l’uomo qualunque con un passato da dimenticare che pesa nell’estenuante ricerca nel ricostruirsi una vita senza problemi economici per la propria famiglia, è questo il suo punto debole, quello su cui fa leva Renzo per farsi aiutare senza scrupoli dall’amico, come se il suo aiuto gli sia atto dovuto.

La fotografia di Governance: Il prezzo del potere aiuta nel mettere il giusto accento sul ritmo della storia: colori scuri e tetri nelle scene in cui appare Renzo che si oppongono a colorazioni più tenue e luminose in altre occasioni.

Governance: Il prezzo del potere mette in scena un’inquietudine costante dell’essere umano, di un uomo che da carnefice diventa vittima di se stesso. Specchio dei nostri istinti più cupi, il protagonista ci ricorda che siamo sempre costretti a scegliere tra il bene e il male.

Governance: Il prezzo del potere regia di Michael Zampino con Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni, prodotto da Adler Entertainment, è disponibile su Amazon Prime Video.


Run the world: in arrivo il 16 maggio la nuova serie di Starzplay

Starzplay celebra le donne nere, l’amicizia e Harlem in Run the World, la nuova serie comedy creata da Leigh Davenport disponibile sulla piattaforma streaming a partire dal 16 maggio.

La nuova serie STARZ Original sarà presentata in anteprima mondiale domenica 16 maggio sul canale STARZ negli Stati Uniti e in Canada, e andrà in onda in contemporanea con gli Stati Uniti sulla piattaforma streaming premium Starzplay in Europa, America Latina e Giappone. In Italia Starzplay è disponibile sui canali Prime Video tramite l’app Prime Video su smart TV, dispositivi mobili iOS e Android, Amazon Fire TV, Fire TV Stick, tablet Fire e console di gioco e attraverso il sito https://www.primevideo.com/.

TRAMA
Harlem, un gruppo di donne afroamericane trentenni, intelligenti, divertenti e energiche, migliori amiche, leali e piene di vita, si impegnano quotidianamente per affermarsi nel mondo, ognuna di loro naviga tra gli alti e bassi della vita, della carriera e dei sentimenti, che le inducono a rivalutare le scelte fatte. Al centro del racconto un’amicizia invidiabile, che le aiuta non solo a sopravvivere ma anche a migliorare insieme.

Run the World è interpretata da Amber Stevens West (The Carmichael Show) nei panni di Whitney, una perfezionista che ha sempre rispettato le regole; Andrea Bordeaux (NCIS: Los Angeles) nel ruolo di Ella, un’audace romantica, che sta cercando di capire cosa vuole veramente dalla vita; Bresha Webb (Marlon) nel ruolo di Renee, una energica primadonna con una carriera apparentemente in ascesa e in procinto di divorziare; e Corbin Reid (Valor) nel ruolo di Sondi, un’aspirante romanziera che inizia a mettere in dubbio sia la sua carriera che le priorità personali.

Nel cast troviamo anche Stephen Bishop (L’arte di vincere, Imposters) nei panni di Matthew, Tosin Morohunfola (Black Lightening) nei panni di Ola, Erika Alexander (Living Single) nei , Nick Sagar (Regina del sud) come Anderson, Jay Walker (Grey’s Anatomy) come Jason e la guest star Tonya Pinkins come Gwynn (La valle dei pini). 

Di seguito il trailer di Run the World:

Run the World sarà disponibile su Starzplay a partire dal 16 maggio.

JUDAS AND THE BLACK MESSIAH arriva in esclusiva digitale dal 9 aprile

Grazie a Warner Bros Judas and Black Messiah, l’attesissimo film di Shaka King candidato a 6 Premi Oscar, tra cui miglior film e miglior attore non protagonista, arriva in Italia in esclusiva digitale da domani, venerdì 9 Aprile, disponibile per l’acquisto e il noleggio premium su Apple Tv app, Amazon Prime Video, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV e per il noleggio premium su Sky Primafila e Mediaset Play Infinity.

Judas and the Black Messiah è infatti nominato per sei premi alla prossima edizione degli Academy Awards, per miglior film, miglior attore non protagonista (Daniel Kaluuya e LaKeith Stanfield), per la fotografia (Sean Bobbitt), per la canzone originale (“Fight For You,” musica di H.E.R. e Dernst Emilie II, testo di H.E.R. e Tiara Thomas), e miglior sceneggiatura originale (sceneggiatura di Will Berson & Shaka King, soggetto di Will Berson & Shaka King e Kenny Lucas & Keith Lucas).  Daniel Kaluuya ha inoltre già vinto il Golden Globe 2021 come miglior attore non protagonista proprio per Judas and Black Messiah.

TRAMA
L’informatore dell’FBI William O’Neal (LaKeith Stanfield), è infiltrato nel partito delle Black Panther dell’Illinois con l’incarico di tenere d’occhio il loro carismatico leader, il Presidente Fred Hampton (Daniel Kaluuya). Ladro di professione, O’Neal sembra divertirsi a correre il rischio di manipolare sia i suoi compagni che il suo “supervisore”, l’Agente Speciale Roy Mitchell (Jesse Plemons). L’influenza politica di Hampton è in forte ascesa proprio quando incontra e si innamora della sua compagna di rivoluzione Deborah Johnson (Dominique Fishback). Nel frattempo, nella mente di O’Neal prende vita un dilemma. Si allineerà alle forze benevole? O contribuirà ad affossare Hampton e Le Pantere con ogni mezzo, come comanda il Direttore dell’FBI J. Edgar Hoover (Martin Sheen)?

Ispirato a eventi realmente accaduti, Judas and the Black Messiah è diretto da Shaka King, all’esordio con un lungometraggio per una major. Il progetto ha avuto origine da King e il suo partner di sceneggiatura, Will Berson, e da Kenny Lucas & Keith Lucas, autori del soggetto assieme a Berson & King. King, collaboratore da molto tempo del regista Ryan Coogler, ha sottoposto l’idea del film a Coogler e a Charles D. King, che sono poi diventati produttori del film con Shaka King.
I produttori esecutivi sono Sev Ohanian, Zinzi Coogler, Kim Roth, Poppy Hanks, Ravi Mehta, Jeff Skoll, Anikah McLaren, Aaron L. Gilbert, Jason Cloth, Ted Gidlow e Niija Kuykendall.

In Judas and the Black Messiah troviamo i candidati all’Oscar® Daniel Kaluuya nel ruolo di Fred Hampton e LaKeith Stanfield in quello di William O’Neal. Fanno parte del cast anche Jesse Plemons, Dominique Fishback, Ashton Sanders e Martin Sheen.

Da domani, 9 aprile, Judas and the Black Messiah sarà disponibile in Italia in esclusiva digitale per l’acquisto e il noleggio; vi presentiamo in anteprima i primi 10 minuti del film:

Locked Down: dal 16 aprile in esclusiva digitale il nuovo film con Anne Hathaway

Venerdì 16 aprile, in esclusiva digitale, uscirà “Locked Down”, il film diretto da Doug Liman (The Bourne Identity, Mr. And Mrs. Smith) con protagonisti Anne Hathaway (Les Misérables, Il Diavolo veste Prada, Le Streghe) e Chiwetel Ejiofor (12 anni Schiavo, Doctor Strange). Il film arriva in Italia in esclusiva digitale da venerdì 16 apriledisponibile per l’acquisto e il noleggio premium su Apple Tv app, Amazon Prime Video, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV e per il noleggio premium su Sky Primafila e Infinity.

Locked Down é uno dei pochi film ad essere stato concepito, scritto, girato, finito e distribuito durante la pandemia. Una commedia romantica con una “svolta”.
La dualità del titolo stesso gioca con la situazione in cui molti di noi si trovano in questo momento: rinchiusi fisicamente in un’abitazione con partner, familiari, coinquilini, ma anche emotivamente e mentalmente bloccati in situazioni che ora siamo costretti ad affrontare in modi che non avremmo mai immaginato. C’è chi ha iniziato a cuocere il pane, chi si dedica al proprio lavoro, mentre altri fanno entrambe le cose – e pianificano una rapina di gioielli.

TRAMA
Proprio quando decidono di separarsi, Linda (Anne Hathaway) e Paxton (Chiwetel Ejiofor) si ritrovano nel bel mezzo della pandemia Covid-19, costretti a vivere insieme nella loro casa londinese, a causa del lockdown obbligatorio. Sorprendentemente, anche se non riescono ad andare d’accordo su nulla, i due trovano una tregua quando Paxton viene assunto dall’azienda di Linda per consegnare delle pietre preziose. In isolamento domestico a causa del lockdown in tutto il Paese, dovendo quindi affrontare emozioni e interazioni che avrebbero preferito evitare, vivendo le proprie vite fuori casa, le cose raggiungono un crescendo che culminerà in una rapina epocale da Harrods.

Locked Down, è stato scritto da Steven Knight e prodotto da P.J. van Sandwijk, p.g.a, Alison Winter, p.g.a, Michael Lesslie; il cast del film vede Anne Hathaway e Chiwetel Ejiofor, affiancati da Stephen Merchant, Mindy Kaling, Lucy Boynton, Dule Hill, Jazmyn Simon, con Ben Stiller e Ben Kingsley.

Il film sarà in esclusiva digitale da venerdì 16 aprile, disponibile per l’acquisto e il noleggio premium su Apple Tv app, Amazon Prime Video, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV e per il noleggio premium su Sky Primafila e Infinity.

Il trailer finale di Without Remorse, il thriller con Michael B. Jordan

Amazon Prime Video ha diffuso in rete il trailer finale di Without Remorse (Senza Rimorso), il thriller con Michael B. Jordan tratto liberamente dai romanzi firmati da Tom Clancy.

Il personaggio John Clark, nel film interpretato da Michael B. Jordan, è presente nell’universo narrativo creato da Tom Clancy dedicato al più celebre Jack Ryan, quest’ultimo più volte approdato al cinema, ma anche sullo stesso Prime Video con la famosa serie interpretata da John Krasinski. Così come anticipato all’interno del nostro ultimo aggiornamento, l’uscita del film diretto dal nostro Stefano Sollima è attesa su Prime Video a partire dal prossimo 30 aprile. Trovate il trailer in fondo alla pagina.

WITHOUT REMORSE

PRODUZIONE: Without Remorse è stato diretto da Stefano Sollima, su una sceneggiatura di Taylor Sheridan, tratta dal romanzo di Tom Clancy intitolato “Senza rimorso“. CAST: Michael B. Jordan, ma anche Jamie Bell, Cam Gigandet, Jodie Turner-Smith, Brett Gelman, Luke Mitchell, Colman Domingo e Jacob Scipio.

TRAMA: In Tom Clancy’s Without Remorse, l’esplosiva storia delle origini dell’action hero John Clark – uno dei personaggi più noti creati da Tom Clancy e appartenenti all’universo di Jack Ryan – un esperto Navy Seal alla ricerca di giustizia per l’omicidio della moglie incinta, rivela una cospirazione internazionale. Quando una squadra di soldati russi uccide la sua famiglia in una rappresaglia per il suo ruolo in un’operazione top-secret, il Sr. Chief John Kelly (Michael B. Jordan) cerca gli assassini a qualsiasi costo. Unendo le forze con un compagno dei Navy Seal (Jodie Turner-Smith) e un misterioso agente della CIA (Jamie Bell), nella sua missione Kelly rivela involontariamente un complotto che minaccia di travolgere gli Stati Uniti e la Russia in una guerra totale. Combattuto tra l’onore personale e la lealtà verso il suo paese, Kelly deve affrontare i nemici senza alcun rimorso se vuole evitare un disastro e rivelare i potenti che si celano dietro la cospirazione.

Su Amazon Prime Video dal 30 aprile 2021.


Non mi uccidere: il trailer del nuovo film di Andrea De Sica

È stato rilasciato il teaser trailer di Non mi uccidere, il nuovo film di Andrea De Sica con i giovani attori Alice Pagani e Rocco Fasano; una produzione Warner Bros Italia e Vivo Film.

Non mi uccidere sarà disponibile dal 21 aprile per l’acquisto e il noleggio su Apple Tv app, Amazon Prime Video, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV e per il noleggio su Sky Primafila e Infinity.

TRAMA
Mirta ama Robin alla follia, lui le promette che sarà amore eterno. In una cava abbandonata, la voglia di trasgredire costa la vita a entrambi. La ragazza però si risveglia e non può che sperare che Robin faccia lo stesso, proprio come le aveva promesso. Ma niente è come prima. Mirta capisce di essersi trasformata in una creatura che per sopravvivere si deve nutrire di carne umana. Ha paura. Braccata da uomini misteriosi, combatte alla disperata ricerca del suo Robin.

Non mi uccidere è un teen drama, in una intensa storia d’amore dalle tinte horror, scritto da Gianni Romoli, il collettivo GRAMS e lo stesso Andrea De Sica e liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Chiara Palazzolo, che riuscirà nelle librerie il 29 aprile edito da SEM Società Editrice Milanese.

A completare il cast di Non mi uccidere ci sono gli attori: Silvia Calderoni, Fabrizio Ferracane, Sergio Albelli e con Giacomo Ferrara, con la partecipazione di Anita Caprioli.

La fotografia del film è di Francesco Di Giacomo, la scenografia di Daniele Frabetti, i costumi di Chiara Ferrantini, il montaggio di Pietro Morana, il casting di Gabriella Giannattasio. Le musiche originali sono composte da Andrea Farri e Andrea De Sica.

Non mi uccidere è una produzione Warner Bros. Entertainment Italia Vivo filmprodotto da Marta Donzelli e Gregorio Paonessa, con il sostegno di MiC – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo e IDM Alto Adige e Regione Lazio – Fondo Regionale per il Cinema e l’Audiovisivo.


Governance con Massimo Popolizio e Vinicio Marchioni sarà disponibile su Amazon Prime Video dal 12 aprile

Sarà disponibile a partire dal 12 aprile in anteprima su Amazon Prime Video, GOVERNANCE – IL PREZZO DEL POTERE, opera seconda del regista Michael Zampino (L’Erede).

GOVERNANCE – IL PREZZO DEL POTERE è una coproduzione italo-francese, prodotto da Alba ProduzioniPanoramic Film per l’Italia e Loin Derrière l’Oural LDO per la Francia, con il sostegno del Mibac-DG Cinema e di Lazio Cinema International; il film è distribuito da Adler Entertainment.

Il film racconta quanto sia difficile la ricerca della verità quando quest’ultima interferisce con gli interessi economici e personali. Un’implacabile parabola sul potere del denaro che vede tra i protagonisti Massimo PopolizioVinicio Marchioni e Sarah Denys.

TRAMA
Renzo Petrucci (Massimo Popolizio), manager brillante e senza scrupoli, è il direttore generale di un importante gruppo petrolifero. Dopo un’inchiesta per corruzione è costretto a lasciare la prestigiosa carica convinto che a tradirlo sia stata una giovane collega, Viviane Parisi (Sarah Denys). Renzo prepara la sua vendetta coinvolgendo suo malgrado l’amico di famiglia Michele Laudato (Vinicio Marchioni), ma la situazione gli sfugge di mano.

GOVERNANCE – IL PREZZO DEL POTERE, diretto da Michael Zampino con Massimo Popolizio, Vinicio Marchioni e Sarah Denys, sarà disponibile dal 12 aprile sulla piattaforma Amazon Prime Video.

Prime Video presenta il primo trailer di Senza Rimorso

Il colosso Amazon Prime Video ha diffuso oggi il primo breve trailer di Senza Rimorso (Without Remorse), il film con Michael B. Jordan tratto dai romanzi firmati da Tom Clancy.

Amazon Studios ha acquisito i diritti di distribuzione del film, per un lancio internazionale previsto per il 30 aprile 2021. Il primo breve trailer è stato accompagnato dalla seguente tagline:

“John Clark, agente della CIA, è deciso a vendicare l’omicidio di sua moglie, ma si renderà presto conto di trovarsi al centro di una cospirazione che minaccia di travolgere gli USA.”

SENZA RIMORSO

PRODUZIONE: Without Remorse è stato diretto da Stefano Sollima, su una sceneggiatura di Taylor Sheridan, tratta dal romanzo di Tom Clancy intitolato “Senza rimorso“. CAST: Michael B. Jordan, ma anche Jamie Bell, Cam Gigandet, Jodie Turner-Smith, Brett Gelman, Luke Mitchell, Colman Domingo e Jacob Scipio.

TRAMA: In Tom Clancy’s Without Remorse, l’esplosiva storia delle origini dell’action hero John Clark – uno dei personaggi più noti creati da Tom Clancy e appartenenti all’universo di Jack Ryan – un esperto Navy Seal alla ricerca di giustizia per l’omicidio della moglie incinta, rivela una cospirazione internazionale. Quando una squadra di soldati russi uccide la sua famiglia in una rappresaglia per il suo ruolo in un’operazione top-secret, il Sr. Chief John Kelly (Michael B. Jordan) cerca gli assassini a qualsiasi costo. Unendo le forze con un compagno dei Navy Seal (Jodie Turner-Smith) e un misterioso agente della CIA (Jamie Bell), nella sua missione Kelly rivela involontariamente un complotto che minaccia di travolgere gli Stati Uniti e la Russia in una guerra totale. Combattuto tra l’onore personale e la lealtà verso il suo paese, Kelly deve affrontare i nemici senza alcun rimorso se vuole evitare un disastro e rivelare i potenti che si celano dietro la cospirazione.

Su Amazon Prime Video dal 30 aprile 2021.


Recensione La Mappa delle Piccole Cose Perfette, su Amazon Prime Video

Vi proponiamo la recensione di La Mappa delle Piccole Cose Perfette (The Map of Tiny Perfect Things), il film prodotto da Akiva Goldsman, diretto da Ian Samuel e sceneggiato da Lev Grossman. Nel cast troviamo come protagonisti due giovani attori: Kathryn Newton e Kyle Allen, completano il cast Jermaine Harris, Anna Mikami, Josh Hamilton, Cleo Fraser e Jorja Fox.

Un ragazzo di nome Mark, a causa di una distorsione temporale, è costretto a vivere continuamente la stessa giornata. Presto Mark incontra Margaret, anch’essa bloccata in questo strano loop, ne segue una tenera storia d’amore. Nell’indecisione di continuare a vivere in questo eterno ciclo o cercare un modo per sfuggirne, entrambi cercano di scoprire le piccole cose che possono rendere questa giornata perfetta.

Recensione La Mappa delle Piccole Cose Perfette

La Mappa delle Piccole Cose Perfette riprende un cliché usato molte volte nella cinematografia fantascientifica: il “Loop Temporale”, ovvero i protagonisti sono intrappolati all’interno di un circolo chiuso del tempo. Una tecnica narrativa vista per esempio in Ricomincio da Capo, il film del 1993 con Bill Murray, ma anche in Source Code di Duncan Jones e Edge Of Tomorrow con Tom Cruise, queste ultime due produzione più marcatamente fantascientifiche rispetto alla prima.

Essendo indirizzato verso un pubblico più giovane, in La Mappa delle Piccole Cose Perfette (in originale The Map of Tiny Perfect Things) la storyline vira pertanto in un contesto nettamente diverso rispetto a quello degli illustri predecessori. Qui la fantascienza è solo un elemento funzionale per raccontare la gioia di vivere e, forse, la paura di crescere dei due giovani protagonisti.

Dobbiamo riconoscere che il film, pur prevedibile e scontato nella sua narrazione, riesce comunque ad emozionare. Il buon affiatamento tra i due giovani attori “Kathryn Newton” e “Kyle Allen” rende più credibile e godibile la storia d’amore vissuta e ripetuta nel loop dai protagonisti. Buona la regia che sa comunque colmare le mancanze di una sceneggiatura tenue e debole.

La fotografia è luminosa, le ambientazioni non tendono mai ad incupire, mentre l’atmosfera che si respira è rarefatta, ciò serve senza dubbio a sottolineare la leggerezza delle sensazioni e la positività del messaggio intrinseco che si è voluto dare.

In conclusione

Indicato per un pubblico giovane, o per coloro che non hanno voglia di crescere, La Mappa delle Piccole Cose Perfette è una boccata d’aria fresca che, “tra le righe”, sembra voler spingere lo spettatore a ricercare soddisfazioni anche nelle cose che inizialmente possono sembrare superflue o banali. Uno stimolo quindi nel trovare qualcosa di positivo in quelle piccole cose di un quotidiano fatto essenzialmente di insoddisfazioni, routine e delusioni.

Classificazione: 3 su 5.