Archivi tag: 32° Festival MIX Milano

32° Festival MIX Milano – Ecco tutti i vincitori

Si è conclusa ieri – domenica 24 giugno – l’edizione numero 32 del Festival MIX Milano, la rassegna cinematografica dedicata al Cinema Gaylesbico e Queer Culture.

La serata di premiazione della kermesse si è tenuta presso il Piccolo Teatro Strehler di Milano, tanti gli ospiti intervenuti, tra cui anche Trudie Styler e Alex Lawther, la cui presenza è servita per la presentazione del film Freak Show.

Qui di seguito diamo spazio al comunicato stampa dedicato ai vincitori del Festival MIX Milano.


32°FESTIVAL MIX MILANO

DI CINEMA GAYLESBICO E QUEER CULTURE (21-24 giugno)

PICCOLO TEATRO DI MILANO – TEATRO STREHLER E TEATRO STUDIO MELATO

Si è conclusa domenica 24 giugno al Teatro Strehler di Milano la 32a edizione di Festival MIX Milano di Cinema Gaylesbico e Queer Culture con le ultime proiezioni seguite dalla cerimonia di premiazione durante la quale la Direzione artistica e le giurie hanno annunciato i vincitori delle tre sezioni competitive: Lungometraggi, Documentari e Cortometraggi.

Di seguito tutti i vincitori.

Concorso Lungometraggi

La Giuria del 32° Festival MIX Milano – Concorso Lungometraggi, composta da Barbara Sorrentini, Federico Boni, Maria Laura Ramello, Benedetta Barzini e Monica Romano, assegna il premio:

Miglior Lungometraggio a:

VENUS di Eisha Marjara / Canada 2017 / 95′

Con la seguente motivazione: Un film capace di trattare con ironia e semplicità le tematiche relative all’identità di genere, alla genitorialità e all’autodeterminazione. Che è riuscito a narrare in modo brillante realtà troppo spesso relegate al dramma, qui invece trasformate in messaggio di speranza.

Concorso Documentari

La Giuria del 32° Festival MIX Milano – Concorso Documentari, composta da Marina Spada, Alessandro Uccelli e Mattia Colombo assegna i premi:

Miglior Documentario a:

MR GAY SYRIA di Ayşe Toprak / Turchia, Francia, Germania 2017 / 84′

Con la seguente motivazione: Per aver raccontato, con grande capacità filmica e sensibilità, la vita e le difficoltà di chi è costretto a vivere la doppia esclusione di clandestino fra i clandestini, ma non smette di sperare in un domani di rispetto e uguaglianza.

Menzione speciale a:

BIXA TRAVESTY di Claudia Priscilla & Kiko Goifman / Brasile 2018 / 75′

Con la seguente motivazione: Per aver raccontato il corpo come territorio di scontro/incontro di linguaggi e lessico, ridefinendo l’identità nella sua complessità.

Concorso Cortometraggi

La Giuria del 32° Festival MIX Milano – Concorso Cortometraggi, composta da un gruppo di giovani coordinati dal tavolo formazione del Milano Film Network, assegna i premi:

Miglior Cortometraggio a:

MARGUERITE di Marianne Farley / Canada 2017 / 19’

Con la seguente motivazione: Per l’originalità del tema trattato che ci ha fatto riflettere su una realtà troppo poco presa in considerazione, ovvero il tema dell’ageing, la sessualità e l’affettività vissuta dalle persone anziane, legata al confronto generazionale tra due donne lesbiche; confronto che ha messo in evidenza i passi avanti che ha fatto la comunità LGBT+ in un lasso temporale davvero breve.

Menzione speciale a:

CALAMITY di Séverine De Streyker & Maxime Feyers / Canada 2016 / 22’

Con la seguente motivazione: Per la visibilità del tema nei confronti di una realtà che non è ancora adeguatamente rappresentata nella nostra società: la transessualità.

Premio MIX LaF al Miglior Documentario a:

THE PASSIONATE PURSUIT OF ANGELA BOWEN di Jennifer Abod / USA 2016 / 73′

Con la seguente motivazione: Per la capacità di raccontare la complessità di una donna apparentemente semplice. Attraverso le parole di chi l’ha conosciuta, Angela Bowen, danzatrice, insegnante, madre, attivista omosessuale, brilla per il suo grande entusiasmo, passione e tenacia, sul palcoscenico come nella lotta per i diritti propri e altrui.

Menzione Cultweek al Miglior Lungometraggio a:

MARILYN di Martín Rodríguez Redondo / Argentina, Cile 2018 / 80′

Premio del pubblico al Miglior Lungometraggio a:

JUST FRIENDS di Ellen Smit / Paesi Bassi 2018 / 78′

Grandi novità per il 32° Festival Mix Milano di Cinema LGBTQI

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato della nuova edizione del Festival MIX Milano di Cinema GayLesbico e Cultura Queer, questa mattina siamo stati a Palazzo Marino, a Milano, dove é stato presentato il programma della 32esima edizione.

Organizzato da Associazione Culturale MIX Milano con il Patrocinio del Comune di Milano e con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano, il festival ideato da Giampaolo Marzi, è diretto e prodotto da Debora Guma, Rafael Maniglia e Andrea Ferrari. La selezione dei film e la programmazione è realizzata in collaborazione con IMMAGINARIA, International Film Festival of Lesbians and other Rebellious Women.

Parola d’ordine dell’edizione 2018 é “INCLUSIONE” perché, come ha ribadito la direttrice Debora Guma “nessuna combinazione ci deve sorprendere e spaventare”.

Anche quest’anno il festival incorona le sue nuove Queen, figure di spicco del nostro panorama artistico: Queen of Music alla cantante Syria, da sempre vicina alla comunità LGBTQI, mentre l’attrice Iaia Forte eredita la corona di Queen of Comedy.

Al lungometraggio Favola di Sebastiano Mauri con Filippo Timi e Lucia Mascino il compito di inaugurare la rassegna giovedì 21 giugno.
Una c

Al lungometraggio Favola di Sebastiano Mauri con Filippo Timi e Lucia Mascino il compito di inaugurare la rassegna giovedì 21 giugno.
Una c
ommedia dissacrante sul tema dell’identità, il film racconta la storia di due casalinghe Mrs Fairytale (Filippo Timi) e la sua migliore amica Mrs Emerald (Lucia Mascino) nell’America degli anni Cinquanta. Prodotto da Palomar con Rai Cinema e distribuito da Nexo Digital. il film uscirà nelle sale cinematografiche come evento speciale il 25, 26, 27 giugno.

Dal Festival di Cannes arriva Un conteau dans le coeur di Yann Gonzalez, uno dei registi più significativi del cinema queer contemporaneo e già ospite del festival con i suoi precedenti lavori. Il suo thriller ambientato nel mondo della pornografia parigina di fine anni Settanta vede la splendida Vanessa Paradis nei panni di una produttrice di film per adulti che dovrà vedersela con la fine di un amore e un pericoloso serial killer che uccide i suoi attori.

Grandi ospiti sul palco del MIX sono attesi e attese anche durante la serata di chiusura, domenica 24, che accoglierà la regista Trudie Styler, moglie di Sting e il giovane attore Alex Lawther (The End Of The F***ing World) protagonista di Freak Show.Opera prima presentata all’interno della rassegna Alice nella Città alla Festa del Cinema di Roma, il film è un inno all’inclusione e all’accettazione che vede Billy Bloom, teenager glam and proud, deciso a conquistare il titolo di reginetta della scuola contro ogni pregiudizio dei compagni di scuola.

Opera prima presentata all’interno della rassegna Alice nella Città alla Festa del Cinema di Roma, il film è un inno all’inclusione e all’accettazione che vede Billy Bloom, teenager glam and proud, deciso a conquistare il titolo di reginetta della scuola contro ogni pregiudizio dei compagni di scuola.

A fare la sua incursione sul palco del festival durante l’ultima serata, anche la controversa star del web Martina Dell’Ombra.

Una selezione di 50 titoli suddivisi nelle tradizionali sezioni Lungometraggi, Documentari e Cortometraggi, sarà valutata da tre giurie composte da esperti di cinema che sceglieranno le migliori opere cinematografiche a tematica LGBT. Anche il pubblico potrà esprimere la propria preferenza eleggendo il Miglior Lungometraggio attraverso l’APP ufficiale del Festival scaricabile direttamente dagli store.

Un ulteriore riconoscimento, quest’anno, sarà offerto da laFtv del Gruppo Fetrinelli (canale 135 Sky)- che da sempre attenta ai temi dell’inclusione e della valorizzazione delle diversità, parteciperà al Festival con la consegna del Premio MIX laF al miglior documentario in concorso – che vede in palio la messa in onda del vincitore sul canale, e con l’anteprima nazionale in sala dell’ultimo episodio di Love Me Gender

Un ulteriore riconoscimento, quest’anno, sarà offerto da laFtv del Gruppo Fetrinelli (canale 135 Sky)- che da sempre attenta ai temi dell’inclusione e della valorizzazione delle diversità, parteciperà al Festival con la consegna del Premio MIX laF al miglior documentario in concorso – che vede in palio la messa in onda del vincitore sul canale, e con l’anteprima nazionale in sala dell’ultimo episodio di Love Me Gender.

Tra le altre nuove media partnership di questa edizione, anche Sky Cinema e Sky Arte sosterranno il MIX con varie attività: dal 21 al 24 giugno Sky Cinema Hits dedicherà la sua prima e seconda serata al ciclo LGBT Pride, proponendo film che affrontano varie tematiche dell’universo gay, lesbico, bisessuale e transgender. Venerdì 22 giugno alle ore 20.00 presso il Teatro Studio Melato, Sky Arte presenterà fuori concorso al festival il primo episodio del documentario Gay Revolution – Il secolo arcobaleno, il racconto degli anni “nascosti” della cultura gay prima della celebre rivolta dello Stonewall.

Tra le attività collaterali, continua la collaborazione del Festival MIX Milano con Milano Film Network nell’ambito di In Progress MFN, il primo laboratorio produttivo finalizzato allo sviluppo di progetti audiovisivi rivolto a giovani registi, che vedrà quest’anno l’assegnazione di una borsa di sviluppo al progetto che meglio affronta il tema della identità di genere.

Per il secondo anno tutti gli appuntamenti del festival sono ad ingresso gratuito con tessera dell’Associazione Culturale MIX Milano (acquistabile online fino al 20 giugno e nel corso della manifestazione al Teatro Strehler).

La 32^ edizione del Festival MIX Milano si terrà dal 21 al 24 giugno al Teatro Strehler a cui si affianca il Teatro Studio Melato.

Per ulteriori info: http://festivalmixmilano.com/programma/

32° Festival MIX Milano di cinema LGBTQ dal 21 al 24 giugno

Dal 21 al 24 giugno è di nuovo tempo di Festival MIX Milano di Cinema Gaylesbico e Queer Culture che, giunto alla sua 32esima edizione, si presenta con una nuova veste grafica e una nuova location, il Piccolo Teatro Studio Melato, che si aggiunge a quella storica del Piccolo Teatro Strehler.

Anche quest’anno, il Festival MIX Milano regala al suo pubblico una ricca rassegna tematica di livello internazionale, ospiti ed eventi ad ingresso gratuito, confermando che “chi ama davvero, condivide”; per accedere al festival basterà effettuare il tesseramento all’Associazione Culturale MIX Milano.

Ad inaugurare l’edizione di quest’anno, giovedì 21 giugno sarà l’opera, fuori concorso, Favola di Sebastiano Mauri, adattamento cinematografico dell’omonimo spettacolo scritto e interpretato da Filippo Timi. Prodotto da Palomar con Rai Cinema e distribuito da Nexo Digital, Favola darà il via al 32° Festival MIX Milano prima di uscire al cinema, come evento speciale, in programma solo il 25, 26, 27 giugno. Il regista Sebastiano Mauri e Filippo Timi saranno presenti alla proiezione.

Grandi ospiti anche per la serata di chiusura che vedrà sul palco del MIX il giovane attore Alex Lawther, noto al grande pubblico per la serie Netflix The End Of The F***ing World, e Trudie Styler, moglie del cantante Sting, al suo debutto registico con Freak Show.

Cinema, musica e arti performative, vedranno le due prestigiose sedi del Piccolo Teatro di Milano, il Teatro Strehler e il Teatro Studio Melato animarsi di proiezioni, eventi ed appuntamenti all’insegna dell’inclusione e del “MORE LOVE” che, attraverso il Festival MIX, daranno il via ufficialmente alla Pride Week milanese.

È un tema molto caro al festival quello dell’inclusione, che prosegue il percorso culturale portato avanti dalle attività di molte realtà associative milanesi e che si riflette nel nuovo motto “L’un@ non esclude l’altr@” elaborato nel Manifesto del MIX insieme al Gruppo Giovani di Gay Statale.

Anche quest’anno il festival è sostenuto da ING Italia, main sponsor dell’evento, che contribuisce concretamente a realizzare al meglio la rassegna cinematografica.

Partner culturale della 32esima edizione del Festival Mix Milano, il Malta Tourism Authority che sostiene con orgoglio il festival con due concorsi aventi in palio due biglietti aerei per Malta.

Anche il Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e la Delegazione del Québec e Ambasciata del Canada in Italia infine, donano il loro contributo al fine di realizzare questa nuova edizione.