Volenti o nolenti, il remake di Suspiria diretto da Luca Guadagnino e avente nel cast personalità come Tilda Swinton e Dakota Johnson sarà pronto a febbraio. A dare conferma è stato lo stesso regista durante un’intervista a Repubblica.

Ecco lo stralcio dell’intervista a proposito di Suspiria (per leggere l’intervista completa vi invitiamo a cliccare sul link a fine articolo) contenente una rivelazione su Quentin Tarantino:

Sta ancora lavorando al remake di Suspiria.
“La folgorazione per Suspiria risale al 1981 quando, a dieci anni, vidi il poster in un cinema chiuso di Cesenatico: questa ballerina con la testa mozzata e il sangue che le scendeva sul pube ebbe un impatto sconvolgente. Non smisi di pensare a quel titolo e a quell’immagine per anni. Coltivai il culto di Argento, leggendo i libri, e poi a 14 anni vidi il film, mi sconvolse e solo dopo capii perché: dopo tanti anni e tanto amore per Dario ho capito che è uno dei più gentili cineasti nella categoria horror”.

Argento ha detto non c’è bisogno di un nuovo Suspiria…
“Dario aveva il grande privilegio di non darci i diritti se riteneva che Suspiria non potesse essere reimmaginato. Sono coerente nel mio amore verso di lui, non vedo l’ora di fargli vedere il film, ci tengo molto. Il mio Suspiriasarà un film molto personale e piuttosto terribile, non sarà gentile come il suo”.

Quando sarà pronto?
“Lo finiremo a febbraio. Ieri a notte mi è arrivata finalmente Suspiriorum, la prima delle tre canzoni che ha scritto Thom Yorke, che firma la colonna sonora”.

E com’è venuto?
“L’ho fatto vedere a Quentin Tarantino, un’amicizia nata quando eravamo in giuria a Venezia. Ero nervoso, ma avevo voglia di sentire i suoi consigli. L’abbiamo visto a casa sua e la sua reazione mi ha scaldato. Era entusiasta e alla fine piangeva. Perché è un film dell’orrore, ma anche un melodramma. L’obiettivo era di far osservare l’orrore senza riuscire a distogliere lo sguardo, perché sei coinvolto dai personaggi. Amazon è molto contenta, poi si vedrà”.

Suspiria è diretto da Luca Guadagnino, nel cast Dakota Johnson, Chloe Grace Moretz, Mia Goth e Tilda Swinton, con un cameo di Jessica Harper protagonista dell’originale di Dario Argento del 1977.

Fonte: Repubblica