La notizia relativa al reboot della storica serie tv Streghe non poteva non scatenare la reazione del vecchio cast, il quale di certo non sembra poi così contento.

Holly Marie Combs, che interpretava Piper nello show originale, ha criticato duramente il progetto sul suo profilo twitter:

“Questa è la questione: fino a quando non ci verrà chiesto di riscriverlo come il produttore esecutivo Brad Kern ha fatto settimanalmente non pensate nemmeno di fare soldi con il nostro duro lavoro. Streghe appartiene a noi quattro, ai nostri numerosi sceneggiatori, alla troupe e prevalentemente ai fan. Non li ingannerete possedendo un titolo o un marchio. Quindi addio”.

Diversa invece la reazione di Shannen Doherty, interprete di Prue nelle prime tre stagioni, che invece scrive:

“Mi intriga l’idea che una nuova generazione possa trarre conforto e venga ispirata come è accaduto con tutti voi. Streghe, in un certo senso, ha aiutato tutti noi” aggiungendo “Amo Streghe e voglio che sia rispettata. Sto semplicemente scegliendo di avere un approccio costruttivo perché la negatività non ha posto nella mia vita”.

Anche se l’attrice ha ammesso che le darebbe fastidio se i nomi delle protagoniste rimarrebbero come quelli utilizzati da loro, è contenta che in tv ci sia nuovamente uno show con un cast di protagoniste femminili.

Il reboot di Streghe sarà prodotto dall’emittente televisivo The CW. Il progetto è basato su una storia di Jennie Urman, creatrice di Jane the Virgin, la quale sarà anche produttrice esecutiva insieme a Jessica O’Toole e Amy Rardin. Per la regia del pilot scelto Brad Silberling, che sarà anche produttore.