Fresco del David alla carriera e pronto a tornare al cinema con Ready Player One, Steven Spielberg è entrato nella questione riguardante i film realizzati per i servizi streaming (leggasi Netflix) che secondo lui non dovrebbero essere messi sullo stesso piano di quelli destinati alle sale.

In un'intervista rilasciata a ITV, il regista premio Oscar ha affermato:

Non credo che i film che arrivano nei cinema per meno di una settimana, solo per rientrare nei regolamenti, debbano essere considerati per le nomination agli Oscar. Sempre meno filmmaker faticheranno a lottare per ottenere i finanziamenti, o essere in competizione al Sundance o possibilmente ottenere le approvazioni necessarie a distribuire i propri film nei cinema. [...]In realtà quando prendi un impegno con un format televisivo, allora sei un film per la tv".

In conclusione, Spielberg ha affermato che se un film viene realizzato per un servizio streaming, il premio a lui più consono deve essere l'Emmy e non l'Oscar. Una posizione non dissimile a quella presa da Pedro Almodóvar durante l'ultimo festival di Cannes.