2 thoughts on “[Star Trek: Discovery 2] Vedremo un Sig. Spock diverso dal solito?

  1. Una serie ai limiti della decenza, atti osceni con storie omosessuali palesemente mostrate a un pubblico prettamente giovanile, cosa gravissima e di cattivo gusto, che insegnamento diamo ai nostri ragazzi? Dopo le prime puntate non l’ho più voluto vedere, è un indecenza.
    Ma poi violenza gratuita in ogni dove, una storia raffazzonata con personaggi squallidi e incapaci di una sana recitazione, sembra più una recita scolastica di fine anno che una serie tv di prim’ordine.
    Non ci sono collegamenti plausibili con le serie precedenti, solo tanta confusione, scene grottesche e personaggi con un livello empatico pari a zero.
    Gene Rodenberry si starà rivoltando nella tomba, non gli rende certo onore.
    Ma d’altronde rispecchia in pieno la decandenza della società moderna, ormai ripiombata in un secondo medioevo.

  2. Sig. Caloggiero ognuno di noi ha il diritto di esprimere i propri giudizi e di vedere ciò che più gradisce, tralasciando ciò che può ritenere non adatto ai propri gusti. Star Trek: Discovery, proprio per la sua collocazione in un servizio Streaming, quindi non di libera visione ma legato ad un abbonamento, può permettersi di mostrare scene e situazioni che in un contesto diverso forse sarebbe stato opportuno non mostrare.
    Lei, chiaramente, è responsabile dell’educazione dei suoi ragazzi e può decidere cosa è giusto che vedano, ma mi permetta di dissentire su una cosa, l’accostare storie omosessuali ad atti osceni e considerare Discovery come una serie ai limiti della decenza anche per questo non mi pare molto corretto.
    Detto questo, la saluto cordialmente.
    John Tag

Lascia un Commento...