Il grande rumore per il ritorno di Patrick Stewart nel ruolo di Jean-Luc Picard  ha sicuramente monopolizzato l’attenzione dei tantissimi fan Trek, ma ha anche oscurato diverse notizie interessanti che sono state date durante la convention di Star Tek in Las Vegas.

Per esempio una notizia che secondo noi non ha avuto il giusto risalto è il ritorno di Kenneth Mitchell. L’attore che ha interpretato il Klingon Kol nella prima stagione di Discovery ha infatti dichiarato che sta tornando anche nella seconda stagione. La collega Mary Chieffo (L’Rell), presente anch’essa nel panel,  ha confermato la notizia dicendo:

“Jean-Luc Picard è tornato e Kenneth Mitchell è tornato”.

Non sappiamo, comunque, se Kenneth Mitchell potrà rivestire nuovamente i panni di Kol, dal momento che lo abbiamo visto morire nel nono episodio della prima stagione intitolato Nella Foresta Mi Addentro, o se l’attore potrà giocare il ruolo di un parente dello stesso Kol, o impersonare addirittura il mitico Kor, il primissimo klingon interpretato da John Colicos nell’episodio TOS intitolato Missione di Pace, del resto Kol fa parte della “Casata di Kor”.

Altra notizia che molto probabilmente farà piacere ai trekker più oltranzisti è quella che con molta probabilità l’aspetto dei Klingon sarà nuovamente rivisitato. Infatti, durante lo stesso Panel, Mary Chieffo ha avuto modo di parlare di L’Rell, il personaggio da lei interpretato che, alla fine della prima stagione, ha praticamente preso il controllo dell’intero impero Klingon. Queste le sue dichiarazioni:

“È un momento di pace e c’è una certa estetica che arriva con questo: non siamo in guerra, quindi  prendo atto che non c’è solo un cambiamento estetico nei Klingon, c’è un’estetica del cancelliere che L’Rell riesce a incarnare”.

L’ipotesi che questi rozzi e minacciosi alieni cambino nuovamente aspetto è rafforzata dalla dichiarazione del makeup designer Glenn Hetrick che ha detto:

“Sarai sconvolto dal fatto che i Klingon abbiano un nuovo look per la seconda stagione”.

Tale dichiarazione è stata anche tweettata dall’account Ufficiale di Star Trek Discovery.

Questo il tweet:

 

Il motivo di questa riprogettazione al momento non è chiaro, forse una marcia indietro da parte della produzione causata dalle tante critiche dei fan da ogni parte del mondo sull’aspetto dei nuovi Klingon? Speriamo solo che il nuovo look, se ci sarà, possa accontentare il maggior numero possibile di trekker.


Le riprese della seconda stagione di Star Trek: Discovery sono iniziate il 17 aprile 2018 presso i Pinewood Toronto Studios in Canada, il produttore esecutivo è Alex Kurtzman, gli showrunner dei primi 5 episodi sono Gretchen Berg e Aaron Harberts, successivamente il ruolo di showrunner sarà assunto dallo stesso Alex Kurtzman.

Nel cast troviamo Sonequa Martin-Green, Michelle Yeoh, Doug Jones, Shazad Latif,  Mary Chieffo, Kenneth Mitchell, Anthony Rapp, James Frain ed inoltre, quali new entry, Tig Notaro, Anson Mount ed Alan Van Sprang, Rebecca Romijn.

La prima stagione di Star Trek: Discovery è disponibile sul servizio streaming di Netflix, la seconda stagione sarà probabilmente composta da 13 episodi, ed andrà in onda negli Usa su CBS All Access, nel resto del mondo è Netflix a distribuirla.

Rispondi