Una notizia per niente felice: il regista Sebastiano Riso, autore di Una Famiglia in concorso a Venezia 74, è stato vittima di un'aggressione a sfondo omofobo. Il fatto è avvenuto lunedì pomeriggio nell'androne del palazzo dove risiede il regista.

Riso è stato preso a calci e pugni da due uomini i quali gli hanno rivolto insulti sia nei suoi confronti sia nei confronti del suo film interpretato da Micaela Ramazzotti e riguardante il delicato tema dell'utero in affitto.

Ecco quanto dichiarato dal regista dopo l'aggressione:

"Sono stato colpito tre volte, e tre volte mi sento attaccato: come omosessuale, come regista e come persona".

Riso è ora ricoverato all'ospedale Fatebenefratelli; i medici hanno riscontrato una contusione della parete toracica addominale e un trauma allo zigomo con edema alla cornea. La prognosi è di dieci giorni.

Subito è arrivato il cordoglio di molte personalità legate al mondo del cinema, tra cui anche Alberto Barbera, direttore della mostra di Venezia: