Seance horror recensione commento
Recensioni

Séance: Piccoli Omicidi tra Amiche, recensione dell’horror di Simon Barrett


Abbiamo assistito all’anteprima stampa di Séance, il teen horror tutto al femminile che segna il debutto alla regia di Simon Barrett. Questa la recensione.

Nella prestigiosa Edelvine Academy, un collegio d’élite per ragazze, sei amiche si ritrovano nella stanza in cui era morta una studentessa anni prima. Lo spirito della ragazza, secondo alcune leggende, infesta l’edificio. Prima dell’alba, una delle ragazze viene ritrovata morta. Sarà stata colpa del fantasma della Edelvine?

Simon Barrett compie il grande passo e, dopo aver scritto diverse sceneggiature horror tra cui Blair Witch e Temple, si siede dietro la macchina da presa scegliendo Séance come film d’esordio. Detto questo, la direzione del neo-regista risulta ancora piuttosto acerba, ma ciononostante, pur con dei limiti, risulta godibile e lineare.

Senza alcun dubbio Séance appartiene al più celebre dei filoni teen horror e si ispira alle precedenti pellicole del genere, ma ciononostante riesce a mantenere una certa personalità. Risse, battibecchi e situazioni funzionano bene nonostante, come in ogni film horror che si rispetti, i personaggi facciano di tutto per restare isolati in situazioni al limite dell’assurdo.

L’elemento splatter è fortemente coeso nell’anima del film, non lascia nulla al sottinteso e versa fiumi di sangue senza mai, però, disturbare lo spettatore. Promossi sia gli effetti speciali che la fotografia, quest’ultima capace di offrire quel tocco cupo che abbellisce la pellicola.

Il cast è giovane ma interessante e le protagoniste recitano con discreta disinvoltura, anche se i personaggi hanno poca introspezione e spessore. Del resto, però, visto la tipologia del film non ci si può aspettare di più. Suki Waterhouse è Camille, nuova arrivata in accademia, non accettata da Alice (Inanna Sarkis) e dal suo gruppo di amiche, troverà Helina (Ella-Rae Smith) la spalla su cui fare riferimento, soprattutto durante gli omicidi. Nel cast anche Madisen Beaty: l’attrice, che ha esordito al cinema con Il curioso caso di Benjamin Button per poi ritrovarsi nella setta di Charles Manson grazie a Tarantino, interpreta qui la brillante e promettente Bethany.

Séance sarà in sala dal 24 febbraio, starà a voi scoprire se esiste o meno un fantasma in questa esclusiva scuola… logicamente conviene fare attenzione a non restare soli durante la proiezione.


Sèance: Piccoli Omicidi tra Amiche
seance horror recensione commento scaled

Regista: Simon Barrett

Data di creazione: 2022-02-19 10:38

Valutazione dell'editor
2.5

Lascia un Commento...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.