Dopo aver riportato la risposta di Kevin Feige alla querelle Scorsese vs Marvel (qui), diamo ora spazio alla simpatica, ma velenosa, dichiarazione di Bruce Campbell.

Celebre per la mitica saga horror La Casa (Evil Dead), l'attore Bruce Campbell ha simpaticamente riferito il proprio pensiero sulla vicenda mediatica che oramai sta spaccando Hollywood, tra chi ama i cinecomic Marvel, e chi - come Scorsese - li critica perchè troppo surreali e privi di coraggio artistico (qui i dettagli sulle sue ultime dichiarazioni).

L'occasione è arrivata direttamente dalla convention horror Spooky Empire, in cui Campbell è stato tra gli ospiti più attesi. Le parole "al veleno" dell'attore sono state raccolte da ComicBook, e tradotte per noi da Badtaste. Qui di seguito un piccolo saggio del pensiero Campbell sulla querelle Scorsese vs Marvel:

Scorsese ce l’aveva coi film della Marvel, giusto? Bene, lui è uno dei nostri più grandi filmmaker quindi se se ne esce con commenti del genere fa male. Perché non è che si tratta di film semplici da fare e non è che The Irishman non abbia un sacco di effetti ficcati su per il suo clo. Anzi, ne ha più di qualsiasi film della Marvel perché far vedere Robert De Niro a 9 anni e a 108 richiede un mucchio di fatica, c’è un mucchio di post-produzione digitale. Per cui, è lo dico con tutto il rispetto possibile, dice un mucchio di stonzate. Anche perché alla fin fine ogni film è finto come un altro. Nulla è reale. Indovina. Stai facendo un film su Erin Brockovich e quello non è neanche il vero aspetto di Erin Brockovich. Non è una storia vera neanche quando te la spacciano come tale quindi non è che puoi metterti a dire “Io sono un filmmaker mentre tu fai degli sciocchi film della Marvel!”. No, sono tutti delle sronzate. Ogni singolo frme di qualsiasi film è una stonzata. Ci sono delle buone stonzate, delle stonzate rumorose, delle st*onzate noiose, ma hanno tutte in comune il fatto di essere finzione.

Secondo voi è giusta la considerazione di Bruce Campbell riguardo questa annosa faccenda?