National Geographic produrrà la seconda stagione della serie televisiva Mars, in italia "Marte". La prima stagione, composta da sei episodi, è andata in onda in Italia su Sky a partire dal 15  novembre.

A ragione questo prima produzione televisiva è stata considerata come un evento globale perché andato in onda in  171 paesi del mondo e tradotto in ben  45 lingue diverse.

Come sappiamo nella prima serie viene narrato il viaggio di 6 astronauti impegnati in una difficoltosa e pericolosa missione della durata di 7 mesi diretta verso il Pianeta Rosso.Un racconto in bilico tra realtà e finzione, dove il confine tra scienza e fantascienza è molto labile.

L'Ultimo episodio, andato in onda il 20 dicembre scorso, si è concluso con una importante e desiderata scoperta: "C'è vita su Marte", lasciando, quindi, le porte spalancate per una ulteriore stagione, incentrata proprio sul proseguimento del progetto di terraformare e colonizzare questo arido e roccioso nostro vicino.

Ed ecco infatti l'annuncio dato da Courteney Monroe, CEO della National Geographic Global Networks, in cui molti di noi che hanno seguito le gesta di questi 6 eroi speravamo:

"Con Mars  siamo stati in grado di sfruttare veramente la potenza globale del marchio e vederla ampliata attraverso le piattaforme multimediali di National Geographic e pertanto siamo veramente entusiasti di realizzare  una nuova  stagione."

Ricordiamo che Marte, la prima serie, è stata prodotta per National Geographic dalle società “Imagine Entertainment” e “RadicalMedia”. Michael Rosenberg ed i premi Oscar Brian Grazer e Ron Howard sono executive producers per Imagine Entertainmen, mentre Justin Wilkes, Dave O’Connor per RadicalMedia e Robert Palumbo per National Geographic.

Nel cast  Ben Sawyer, Jihae, Alberto Ammann, Sammi Rotibi e Anamaria Marinca.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.