Lo scandalo delle molestie sessuali ad Hollywood non accenna a diminuire di intensità, anzi continua a colpire tutto e tutti. A finire nel mirino delle accuse questa volta è l’Arrowverse, e più precisamente Andrew Kreisberg, uno dei creatori dell’immenso franchise televisivo.

Secondo le accuse, il produttore esecutivo avrebbe fatto avances, complimenti inappropriati e richiesto “massaggi” a quindici donne e quattro uomini parte della produzione. Ovviamente Kreisberg ci ha tenuto a smentire, in parte, le accuse.

“Ho fatto commenti sull’aspetto delle donne e sui loro abiti in veste di produttore esecutivo, ma non le ho mai sessualizzate. Come molti altri, le ho abbracciate o baciate sulla guancia. Sono stato una guida per molti colleghi maschi e femmine, ma non ho mai agito con intenti sessuali”.

A tal proposito la Warner Bros ha deciso di sospendere il produttore per andare in fondo alla faccenda, lasciando intuire che certe accuse per molestie sessuali vanno prese con il giusto piglio morale, ecco parte del comunicato:

“Siamo venuti recentemente a conoscenza delle accuse rivolte a Andrew Kreisberg. Abbiamo sospeso Mr. Kreisberg e stiamo conducendo un’inchiesta interna. Per noi le accuse di cattivo comportamento sono molto serie e vogliamo creare un ambiente di lavoro sicuro per gli impiegati e per tutti coloro che sono coinvolti nella produzione.”

Dall’interno dell’Arrowverse sono arrivate le primissime risposte, nel particolare sono state Melissa Benoist (Supergirl) e Emily Bett Rickards (Felicity) a lasciare il proprio commento via Twitter.

Ecco i due tweets.