Molti di voi ricorderanno un nostro precedente articolo in cui, analizzando le notizie che sino ad allora erano trapelate, provammo ad ipotizzare chi potesse essere effettivamente il famoso, quanto misterioso, "Numero Uno", primo ufficiale di una nave stellare e personaggio cardine di Star Trek: Discovery.

I nostri ragionamenti, suffragati da alcune date ritenute traguardi importanti per il nostro amato Capitano James Tiberius Kirk e legate molto probabilmente alla timeline in cui gli eventi della nuova Serie saranno ambientati, ci portarono ad ipotizzare che questo primo Ufficiale potesse essere lo stesso "Numero Uno" incontrato a bordo della USS Enterprise NCC 1701  in "Lo Zoo di Talos", l'episodio pilota della TOS.

La notizia successiva che ad impersonare questo Ufficiale della flotta fosse una donna di colore, poi individuata nell'attrice Sonequa Martin-Green, ci aveva un po' spiazzati, dal momento che il personaggio che noi avevamo ipotizzato  fu originariamente interpretato da una giovane donna bianca di nome Majel Barrett, ovvero la Sig.ra Rondenberry.

Ma adesso, a rafforzare questa nostra prima tesi, c'è una dichiarazione di Scott Gimple lo Shorunner di "The Walking Dead" che, intervistato da Entertainment Weekly, al fine di rassicurare i numerosissimi fan affezionatissimi a Sasha, l'eroina interpretata dalla Martin-Green, ha dichiarato:

"Sonequa Martin-Green can do anything... She can fulfill the duties of a Lieutenant Commander on a Constitution-class starship whilst battling walkers, Saviors, and whatever gets in Sasha’s way. We’ve had to juggle before. I will certainly juggle for Star Trek any day of the week. Okay, maybe not on Sunday."

Traducendo:

"Sonequa Martin-Green può fare quello che vuole ... Lei può adempiere i doveri di un comandante tenente su una nave stellare di Classe Constitution e contemporaneamente combattere gli zombie, i Saviors e chiunque le metterà i bastoni tra le ruote. Non mancherà di destreggiarsi per Star Trek in qualsiasi giorno della settimana. Okay, forse non la Domenica. "

A molti forse è sfuggito un importante particolare, ma non  ai nostri attenti occhi, che potremmo considerare come un vero e proprio spoiler: Scott Gimple avrebbe potuto semplicemente citare la Discovery  o genericamente parlare di una astronave e non citarne una di classe "Constitution", classe di appartenenza della USS Enterprise NCC 1701 e  non della USS Discovery NCC 1031.

Inoltre la scelta da parte della CBS di includere tra i personaggi della serie il già più volte visto Sarek, padre del più famoso Mr. Spock, ci  lascia pensare che i punti di contatto tra la Serie Classica e Star Trek: Discovery possano essere più di quanti noi immaginiamo:

  • Potremo incontrare nuovamente il Capitano Christopher Pike ed il giovane Mr. Spock nella famosa USS Enterprise NCC 1701?
  • La nostra "Numero Uno", ovvero il Tenente Comandante Rainsford, sarà a bordo della Discovery o farà ancora parte dell'equipaggio comandato da Christopher Pike?
  • Vedremo un giovane tenente di nome James Tiberius Kirk in servizio sulla USS Farragut NCC 1647?

Ipotesi certamente affascinanti, o forse solo speranze, che renderebbero felici sia i nuovi che i vecchi fan di un franchise nato "solamente" 50 anni fa.

Non ci resta che attendere l'inizio delle trasmissioni, sperando che non ci siano ulteriori ritardi.

Star Trek: Discovery sarà prodotta da Alex Kurtzman, lo sviluppo è stato affidato a Gretchen Berg e Aaron Harberts e la consulenza creativa ad Akiwa Goldsman,

Le riprese sono iniziate il 24 gennaio per terminare il 7 settembre del 2017  presso “The Pinewood Studios” di Toronto in Canada.

Nel cast Sonequa Martin-Green nella parte di Primo Ufficiale, inoltre: Michelle Yeoh, Doug Jones, Shazad Latif, Chris Obi, Mary Chieffo, Anthony Rapp e James Frain .

Star Trek: Discovery avrà una durata di 13 episodi ed andrà in onda negli Usa su CBS (il primo episodio) e successivamente su CBS All Access, nel resto del mondo sarà Netflix a distribuirla.

Star Trek: Discovery andrà in onda probabilmente il prossimo autunno.