Il divorzio artistico tra Tim Miller e la 20th Century Fox per la regia di Deadpool 2 è ancora al centro dell’attenzione (vittima/e di Negan a parte), a tal proposito stasera vi parliamo di una voce che si sta facendo molto forte che riguarda il possibile motivo delle divergenze avute con Ryan Reynolds.

Secondo una fonte (più o meno attendibile) proveniente da The Wrap, pare che il motivo scatenante delle divergenze siano dovute al budget da spendere per la realizzazione di Deadpool 2; pare infatti che Ryan Reynolds e gli sceneggiatori (Rhett Reese e Paul Wernick) fossero intenti a richiedere la stessa spesa, o giù di lì, ottenuta per Deadpool (58 milioni), una cifra bassa che ha contribuito ad ottenere facilmente un rating alto (Rated R) e così un successo “quasi” assicurato, Miller invece dal canto suo puntasse ad ottenere una cifra spropositata, si parla di 150 milioni di dollari, in maniera tale da sviluppare ottimi effetti visivi ed in generale un film in pieno stile Marvel Cinematic Universe.

Ora non sappiamo quanto possa essere realistica un’ipotesi che punterebbe sulla volontà di un regista di chiedere per un sequel di un film Rated R un budget tre volte maggiore, ma fatto sta che qualcosa è davvero successo e che ora alla 20th Century Fox urge un sostituto.

Vi ricordiamo inoltre che solo pochi giorni fa vi abbiamo parlato della petizione lanciata da un fan di Deadpool che chiedeva a gran voce per la regia l’ingaggio di Quentin Tarantino, petizione tra l’altro firmata anche da noi e visibile all’interno di questo post.


Deadpool 2 è stato scritto da Rhett Reese e Paul Wernick, nel cast Ryan Reynolds.

Deadpool 2 è attualmente in via di sviluppo…