Archivi categoria: Novità da Amazon Prime Video

La serie Good Omens avrà una seconda stagione, l’annuncio di Neil Gaiman

La serie Good Omens tornerà su Prime Video per una seconda stagione, la conferma è arrivata nel primo pomeriggio odierno attraverso un post-social del co-creatore del romanzo “Neil Gaiman“.

Nonostante l’ottimo seguito di pubblico, affrancato poi dalle buone recensioni della critica, la serie fino ad oggi era riuscita nella non inviadiabile impresa di ottenere il benestare del colosso Amazon, situazione però risulta nel migliore dei modi. L’annuncio del colosso digitale è stato poi riportato, come preannunciato, dal co-creatore del romanzo da cui è stata tratta la serie “Neil Gaiman“.

Michael Sheen e David Tennant riprenderanno i ruoli dell’angelo Azraphel e del demone Crowley: le riprese inizieranno alla fine dell’anno e si svolgeranno in Scozia. L’uscita dei sei nuovi episodi avverrà nel 2022 su Amazon Prime Video.

Ecco il comunicato con tutte le dichiarazioni:

Gli Amazon Studios hanno annunciato oggi di aver rinnovato l’amatissima serie Good Omens per una seconda stagione. Gli attori pluripremiati Michael Sheen (Quiz, Staged) e David Tennant (Des, Staged) torneranno nei ruoli dei protagonisti, l’angelo Azraphel e il demone Crowley, un improbabile duo unitosi per salvare il mondo dall’apocalisse. Le riprese dei sei episodi della seconda stagione di questa serie fantasy dai toni ironici inizieranno più avanti quest’anno in Scozia, per debuttare in seguito su Amazon Prime Video in più di 240 paesi e territori nel mondo.


Tutte le novità di Prime Video dal mese di luglio 2021

Il mese di luglio è oramai alle porte, e Amazon Studios è pronto a lanciare una buona dose di novità sul proprio servizio digitale Prime Video.

Dall’attesissimo La Guerra di Domani (lo sci-fi con Chris Pratt) all’atteso Demon Slayer: Il Treno Mugen (l’anime campione di incassi, passando per la seconda stagione di El Cid, il colosso digitale ha preparato un luglio di fuoco per i propri clienti. Qui di seguito vi proponiamo la lista completa delle novità di luglio.


LE NOVITA’ DI LUGLIO SU PRIME VIDEO

SERIE TV E PROGRAMMI ORIGINALI E IN ESCLUSIVA

  • EL CID – Stagione 2 – 15/07
  • MAKING THE CUT – Stagione 2 – 16/07
  • THEM – Stagione 1 – 23/07

FILM ORIGINALI E IN ESCLUSIVA

  • LA GUERRA DI DOMANI – 02/07
  • BLACKOUT LOVE – 09/07
  • DEMON SLAYER: IL TRENO MUGEN – 13/07
  • BOSS LEVEL – 19/07
  • JOLT – 23/07
  • GUNPOWDER MILKSHAKE – 28/07

NUOVI FILM IN ARRIVO

  • District 9 | 1 luglio
  • Il diario di Bridget Jones | 1 luglio
  • Cha pasticcio, Bridget Jones! | 1 luglio
  • Bridget Jones’ Baby | 1 luglio
  • Now You See Me – I maghi del crimine | 1 luglio
  • Cinquanta sfumature di grigio | 1 luglio
  • The Karate Kid – Per vincere domani  | 1 luglio
  • Karate Kid II – La storia continua… | 1 luglio
  • Karate Kid III – La sfida finale | 1 luglio
  • Karate Kid 4 | 1 luglio
  • Birdman o (L’imprevedibile virtù dell’ignoranza) | 1 luglio
  • Basic Instinct | 1 luglio
  • La forma della voce | 1 luglio
  • Assassin’s Creed | 1 luglio
  • Il primo cavaliere | 1 luglio
  • Hell | 1 luglio
  • Total Recall – Atto di forza | 1 luglio
  • 10 giorni senza mamma | 8 luglio
  • Manchester By the Sea | 9 luglio
  • Ben Is Back | 9 luglio
  • The Witch – Vuoi ascoltare una favola? | 15 luglio
  • Proximity | 15 luglio
  • Seberg – Nel mirino | 16 luglio
  • Wake of Death – Scia di morte | 16 luglio
  • Romans | 22 luglio
  • L’uomo sul treno | 25 luglio

NUOVE SERIE IN ARRIVO

  • 4 Blocks – la terza stagione | 1 luglio
  • Bleach – la quarta stagione | 26 luglio

FILM IN SCADENZA

  • Favolacce | fino al 9 luglio
  • 1917 | fino al 22 luglio
  • The Rhythm Section | fino al 22 luglio
  • Il ladro di giorni | fino al 29 luglio

SERIE IN SCADENZA

  • X-files | fino al 6 luglio
  • Sons of Anarchy | fino al 14 luglio
  • 24 | fino al 31 luglio

ANTICIPAZIONI SUL MESE DI AGOSTO E SETTEMBRE

  • Cruel Summer | 6 agosto
  • Nove perfetti sconosciuti | 20 agosto
  • Cenerentola | settembre
  • Everybody’s Talking About Jamie | 17 settembre
  • Le Bal des Folles | 17 settembre

Un nuovo poster da La Guerra di Domani, lo sci-fi di Prime Video con Chris Pratt

Amazon Studios ha diffuso in rete un nuovo poster da La Guerra di Domani, lo sci-fi movie con Chris Pratt, prossimo ad esordire su Prime Video.

L’esordio sulla famosa piattaforma digitale di Amazon è atteso per il 2 luglio, a tal proposito è possibile apprezzare il trailer finale seguendo questo nostro indirizzo. Trovate, invece, il poster in fondo alla pagina.

LA GUERRA DI DOMANI

PRODUZIONE: Il film è stato diretto da Chris McKay e scritto da Zach Dean, il film è prodotto da Ellison, Dana Goldberg, Don Granger, Jules Daly, David Goyer e Adam Kolbrenner. Gli executive producer sono Rob Cowan, Chris Pratt, Brian Oliver e Bradley J. Fischer con Samantha Nisenboim nel ruolo di co-producer. Un film di Amazon Studios, Skydance, e Paramount Pictures in collaborazione con New Republic Pictures. CAST: Chris Pratt, Yvonne Strahovski, Betty Gilpin, Sam Richardson, Edwin Hodge e il Premio Oscar J.K. Simmons. USCITA: Su Prime Video dal 2 luglio 2021.

TRAMA: In La Guerra di Domani (The Tomorrow War), il mondo rimane sotto shock quando un gruppo di viaggiatori nel tempo arriva dal 2051 per portare un messaggio urgente: di lì a trent’anni la razza umana sarà sul punto di perdere una guerra globale contro una letale specie aliena. L’unica speranza per sopravvivere è che soldati e civili del presente vengano trasportati nel futuro e si uniscano alla battaglia. Tra le reclute c’è l’insegnate di liceo e padre di famiglia Dan Forester (Pratt). Determinato a salvare il mondo per la sua giovane figlia, Dan si unisce a una brillante scienziata (Yvonne Strahovski) e al padre da cui si era allontanato (J.K. Simmons) nella disperata impresa di riscrivere il destino del pianeta.


La recensione della prima stagione di La Ferrovia Sotterranea

E’ disponibile sul catalogo Amazon Prime Video la serie a sfondo storico La Ferrovia Sotterranea, basata sull’omonimo romanzo di Colson Whitehead. Ecco la nostra recensione.

La serie, che racconta l’orrore della schiavitù nel Sud degli Stati Uniti di metà Ottocento è prodotta, tra gli altri, da Brad Pitt, da sempre molto sensibile a questo tema e già produttore del capolavoro 12 anni schiavo, del 2013.

LA TRAMA: in un’immaginaria Georgia di un non meglio precisato decennio del 1800, la giovane schiava nera Cora Randall cerca di fuggire al suo padrone e al suo infame destino. Ma il famoso cacciatore di schiavi Arnold Ridgeway la insegue per tutto il Paese, senza darle tregua. Solo la famigerata “ferrovia sotterranea” usata dai schiavi può dare qualche speranza di successo alla giovane Cora.

LA SERIE: in periodo di grandi tensioni sociali e raziali che attraversano gli Stati Uniti, Amazon Studios lancia la bomba e propone La Ferrovia Sotterranea, serie tratta da un romanzo pluripremiato a livello mondiale e scritto da un autore afroamericano. La Ferrovia Sotterranea, diciamolo subito, non è una serie storica. Si tratta piuttosto di un sottogenere chiamato “fictional history” o “alternative history”, cioè si prende un periodo storico e si stravolge l’esito degli eventi. A questo, il prodotto di Prime Video aggiunge anche qualche piccolo elemento magico/sacrale/fantasy.

Il risultato è una serie vagamente ambientata in una generica Guerra Civile Americana mai conclusasi, nel quale tutto il Sud degli Stati Uniti (e non solo) è ancora dominato dalla schiavitù degli afroamericani. Un escamotage astuto, perché rende praticamente impossibile muovere alcun tipo di critica dal punto di vista della correttezza storica ad una serie che, appunto, è al confine tra storico è fantasy.

La protagonista Cora è interpretata in maniera eccelsa dalla giovane e semisconosciuta attrice sudafricana Thuso Mbedu le cui vicende sono tra le più strazianti che si siano mai viste nella storia della tv. E, in generale, La Ferrovia Sotterranea, è una serie veramente straziante. Bella, ma devastante nella sua tristezza. Nei dieci lunghi episodi non sembra esserci sosta dal continuo dramma di questa donna e dei suoi “affiliati”.

L’antieroe Ridgeway, anche lui personificato in modo straordinario da Joel Edgerton, non da tregua a questa povera ragazza che si trova a scappare in continuazione, senza mai riuscire a liberarsi del cacciatore di taglie e perdendo, di volta in volta, tutte le persone che ama. Come detto, è un dramma incessante. Uno strazio senza soluzione di continuità che rende questa serie, indubbiamente ben fatta e scritta con rara profondità, assolutamente non alla portata di tutti. Molti, infatti, la abbandoneranno prima della conclusione a causa della pesantezza e della eccessiva lentezza di alcuni passaggi.

Un peccato, perché a tratti La Ferrovia Sotterranea tocca davvero l’eccellenza assoluta. Bellissimi e molto realistici, dal punto di vista storico, i discorsi del “cattivo” Ridgeway sul cosiddetto Manifest Destiny. Crude, ma anch’esse assai realistiche, tutte le scene che mostrano l’insensata cattiveria e violenza praticata nei confronti dei neri durante quei decenni. Momenti talmente forti da lasciare sbigottito anche il più scettico o insensibile dei telespettatori.


Laurie Holden sarà la Contessa Cremisi nella terza stagione di The Boys

L’attrice Laurie Holden è entrata a far parte del cast della terza stagione di The Boys, la fortunata serie Amazon Studios tratta dai fumetti di Garth Ennis e Darick Robertson.

Apprezzata nella serie tv The Walking Dead, ma anche recentemente in Chicago Med, l’attrice Laurie Holden nei nuovi episodi di The Boys avrà il ruolo ricorrente della Contessa Cremisi, personaggio abbastanza importante nei fumetti di Ennis e Robertson. Il personaggio è infatti descritto nei fumetti come la controparte di Scarlet. La donna ha dei poteri legati al calore e ha una relazione aperta con Mind Droid, lasciando inoltre intendere che abbia anche un legame con Stormfront. Il personaggio è legato alla storia dell’evento Eroegasmo e avrà un tragico destino.

THE BOYS

PRODUZIONE: The Boys è stata sviluppata da Seth Rogen, Evan Goldberg e Eric Kripke. CAST: Hughie (Jack Quaid), Billy Butcher (Karl Urban), Mother’s Milk (Laz Alonso), Frenchie (Tomer Capon), e The Female (Karen Fukuhara). Simon Pegg interpreta come guest star il padre di Hughie. I supereroi The Seven sono capitanati da Homelander (Antony Starr) e comprendono Starlight (Erin Moriarty), Queen Maeve (Dominique McElligott), A-Train (Jessie T. Usher), The Deep (Chace Crawford) e Black Noir (Nathan Mitchell), Jensen Ackles, Laurie Holden. DISTRIBUZIONE: Prossimamente su Prime Video.

Sinossi Serie tv. La storia narra dei “senza-potere” contro i potentissimi, The Boys, che si lanciano in un’eroica avventura per rivelare la verità sui The Seven e Vought – la società multi-miliardaria a che fa capo a questi supereroi e che riesce a coprire tutti i loro sporchi segreti.


Sony ha trovato lo sceneggiatore per la serie tv Marvel su Silk

Sony sta sviluppando con Amazon Studios il proprio Marvel Universe televisivo collegato a Spider-Man. Il primo vero tassello sarà la serie tv Silk.

Nei primi tempi associato ad un adattamento cinematografico, il celebre personaggio Silk è oramai indirizzo al piccolo schermo… o meglio al catalogo di Prime Video. Secondo SuperHeroHype, infatti, la Sony ha ingaggiato Tom Spezialy nel ruolo di showrunner e sceneggiatore della serie Silk. Lo scrittore non è nuovo al genere supereroistico sul piccolo schermo, nel recente passato infatti ha collaborato alla realizzazione dI Watchmen (la serie di HBO), prima ancora invece ha contribuito allo sviluppo di Ash vs. Evil Dead, la serie tv che ha fatto da spin-off alla saga horror Evil Dead.

Dal canto suo, la Sony è sempre più convinta di sfruttare al massimo i personaggi Marvel Comics in proprio possesso, negli ultimi tempi infatti ha iniziato a sviluppare una rete complessa di film e serie tv ognuna collegata a l’altra, e tutte apparentemente legate allo Spider-Man di Tom Holland, ovvero quello sviluppato e sfruttato nell’MCU dai Marvel Studios.

Il personaggio è stato creato nel 2004 da Dan Slott e Humberto Ramos. “Silk” è una dei comprimari dell’Uomo Ragno, verso il quale ha provato sin da subito una forte attrazione fisica, sfociata poi in una relazione non di tipo strettamente sentimentale, ma di carattere prevalentemente istintivo.


Nuove immagini e vecchi personaggi nel trailer di Star Trek: Picard 2

A distanza di poco più di due mesi dal primo teaser, il nuovo trailer della seconda stagione di Star Trek: Picard è finalmente online.

In questo video, oltre ad avere la conferma del ritorno dell’entità semidivina Q interpretata dall’attore John de Lancie, vengono palesate grosse novità per Jean-Luc Picard e i suoi compagni. In particolare 7 di 9, il personaggio interpretato dalla sempre affascinante Jery Ryan, sembrerebbe aver perso per sempre l’impianto oculare Borg… anche se le relative immagini potrebbero riferirsi a pura immaginazione o a un sogno… Staremo a vedere.

STAR TREK: PICARD

PRODUZIONE: La serie è prodotta dai CBS Television Studios in collaborazione con Secret Hideout e Roddenberry Entertainment. Alex Kurtzman, Michael Chabon, Akiva Goldsman, James Duff, Patrick Stewart, Heather Kadin, Rod Roddenberry e Trevor Roth sono i produttori esecutivi, Aaron Baiers (Secret Hideout) è co-produttore esecutivo e Kirsten Beyer è supervising producer. Hanelle Culpepper ha diretto i primi due episodi della serie. CAST: Patrick Stewart, Santiago Cabrera, Michelle Hurd, Evan Evagora, Brent Spiner, Jonathan Frakes, Marina Sirtis, Jonathan Del Arco, Jeri Ryan.

La prima stagione è stata trasmessa su CBS All Access dal 23 gennaio 2020, in Italia su Amazon Prime Video dal giorno successivo. Negli USA la seconda stagione sarà trasmessa, nell’arco del 2022, dalla nuova piattaforma streaming Paramount+, mentre in Italia sarà sempre distribuita da Amazon Prime Video.


Il futuro ha bisogno di aiuto nel trailer finale di La Guerra di Domani

Amazon Studios quest’oggi ha allietato tutti gli amanti del genere sci-fi pubblicando il trailer finale italiano di La Guerra di Domani (The Tomorrow War), film con protagonista Chris Pratt.

Atteso su Prime Video a partire dal 2 luglio prossimo, La Guerra di Domani si è mostrato ancora una volta quest’oggi attraverso un final trailer ricco di spettacolo. Nel video spiccano un mucchio di sequenze inedite, il solito fascino di Chris Pratt, ma anche tanti riferimenti alla trama del film, abbastanza innovativa nel suo genere. I diritti di distribuzione della pellicola sono stati acquisiti di recente da Amazon Studios, in accordo con Skydance e Paramount Pictures.

LA GUERRA DI DOMANI

PRODUZIONE: Il film è stato diretto da Chris McKay e scritto da Zach Dean, il film è prodotto da Ellison, Dana Goldberg, Don Granger, Jules Daly, David Goyer e Adam Kolbrenner. Gli executive producer sono Rob Cowan, Chris Pratt, Brian Oliver e Bradley J. Fischer con Samantha Nisenboim nel ruolo di co-producer. Un film di Amazon Studios, Skydance, e Paramount Pictures in collaborazione con New Republic Pictures. CAST: Chris Pratt, Yvonne Strahovski, Betty Gilpin, Sam Richardson, Edwin Hodge e il Premio Oscar J.K. Simmons. USCITA: Su Prime Video dal 2 luglio 2021.

TRAMA: In La Guerra di Domani (The Tomorrow War), il mondo rimane sotto shock quando un gruppo di viaggiatori nel tempo arriva dal 2051 per portare un messaggio urgente: di lì a trent’anni la razza umana sarà sul punto di perdere una guerra globale contro una letale specie aliena. L’unica speranza per sopravvivere è che soldati e civili del presente vengano trasportati nel futuro e si uniscano alla battaglia. Tra le reclute c’è l’insegnate di liceo e padre di famiglia Dan Forester (Pratt). Determinato a salvare il mondo per la sua giovane figlia, Dan si unisce a una brillante scienziata (Yvonne Strahovski) e al padre da cui si era allontanato (J.K. Simmons) nella disperata impresa di riscrivere il destino del pianeta.


Chaos Walking: recensione del film su Prime Video con Tom Holland

Tom Holland, Daisy Ridley e Mads Mikkelsen sono i protagonisti di Chaos Walking, il nuovo film sci-fi disponibile sul catalogo di Prime Video. Questa la recensione.

Nel 2257, i coloni del pianeta “Nuovo Mondo” sono afflitti da una strana anomalia che ne traduce i pensieri in suoni ed immagini percepibili dagli altri. La colonia presenta solo persone di sesso maschile, in quanto le donne sono tutte morte. Todd Hewitt (Tom Holland) è il più giovane colono presente e sarà lui, con molta probabilità l’ultimo a restare, vista l’evidente impossibilità di procreare. Il sindaco Prentiss (Mads Mikkelsen) cerca di far si che il ragazzo gli sia fedele e riesca a dominare il rumore, solo così potrà essere degno di essere l’ultimo colono a sopravvivere. Todd un giorno, però, si imbatte in una ragazza, Viola (Daisy Ridley). Sconvolto dall’evento i suoi pensieri iniziano a dominare lo spazio circostante, spaventando Viola che fugge. Todd decide di tornare al villaggio senza rivelare ciò che gli era appena accaduto ma, purtroppo non riuscirà a nascondere il rumore dei propri tumultuosi pensieri.


Lo sceneggiatore di Chaos Walking è Patrick Ness, autore della trilogia di romanzi che ha ispirato il film stesso. Detto questo ci si aspetterebbe da subito un prodotto interessante e con la possibilità di assistere ad un lavoro di trasposizione di alto livello ma, ahinoi, la pellicola delude e non riesce mai ad essere coinvolgente. Nonostante un cast di prim’ordine con attori avvezzi a ruoli fantascientifici, il film infatti non riesce a suscitare la ben minima empatia per qualsiasi personaggio, nemmeno nei momenti più drammatici e rivelatori. Ne viene fuori che la visione di Chaos Walking scorre piatta come un fiume calmo e tranquillo, disturbata solo dal “rumore” di fondo dei pensieri dei protagonisti. Il regista Doug Liman, che ben aveva fatto con Mr. & Mrs. Smith e Edge of Tomorrow, sembra aver perso il tocco ed il suo Chaos Walking ne risente, anche se a nostro avviso ha ben rappresentato i pensieri che scaturiscono dai coloni con un CGI ben integrato in ogni aspetto.

Mads Mikkelsen, antagonista di spessore, non delude ma nemmeno incanta. Relegato ad una presenza ridotta sullo schermo, riesce in ogni caso a lasciare il segno, come già fu per il suo Galen Erso in Rogue One. Cercando di sfruttare il filo conduttore dell’universo Star Wars, l’abbinamento con Daisy Ridley viene quasi naturale. Il suo personaggio è ben recitato ma si sente una certa mancanza di spessore. Assolutamente sottotono, invece, la prova di Tom Holland che risulta monocorde e ripetitivo. Sì, vero, il Todd che deve caratterizzare è un personaggio problematico, ma non trasparendo questa sua caratteristica (è presente solo nei romanzi) si fa fatica a capirne la caratterizzazione.

Il futuro del franchise cinematografico, legato ai romanzi Chaos Walking, è a questo punto a rischio. La speranza è che Lionsgate – titolare dei diritti – voglia in qualche modo dare nuova linfa alle avventure di Todd e Viola, riaccendendo la passione negli spettatori e sfruttando al meglio il buon lavoro fatto da Ness con i suoi romanzi. Non resta che attendere nuovi sviluppi in merito.

Chaos Walking è attualmente disponibile su Prime Video.


Maschile Singolare, recensione del film distribuito su Prime Video

Maschile Singolare è un film diretto da Alessandro Guida e Matteo Pilati, scritto in collaborazione con Giuseppe Paternò Raddusa, interpretato da Giancarlo Commare, Gianmarco Saurino, Eduardo Valdarini, MIchela Giraud, é disponibile in anteprima sulla piattaforma Amazon Prime Video. Questa è la recensione.

Antonio (Giancarlo Commare) é un giovane architetto disoccupato, sposato da 12 anni che da sempre ha vissuto in funzione di chi gli stesse accanto e, quando viene lasciato da suo marito Lorenzo si ritrova improvvisamente solo, senza casa e senza lavoro. Si trasferisce in una casa in condivisione con Denis (Eduardo Valdarini), un ragazzo dichiaratamente omosessuale in apparenza eccentrico e smaliziato, anche grazie a lui prova a rimettersi in sesto.

Denis gli fa conoscere Luca (Gianmarco Saurino) che lo assume come apprendista nel suo forno, e lì Antonio inizia un po’ a fare chiarezza sulla sua vita e si iscrive ad un severo corso di pasticceria. Non è facile capire quale sarà la strada giusta da seguire, intorno ad Antonio ci sono gli amici, come Cristina (Michela Giraud), che provano a farlo ripartire sentimentalmente e non, ma questa é una decisione che dovrà fare da solo.

Maschile Singolare si presenta come un film a tematica LGBT – i protagonisti sono dichiaratamente omosessuali – che nulla aggiunge e nulla toglie a tutte le altre pellicole del filone gender. La sceneggiatura, lineare con tutti gli elementi che servono per la buona riuscita di un film, risulta a volte essere troppo scontata e l’effetto del già visto è subito dietro l’angolo. Il finale, riteniamo abbastanza frettoloso, risulta comunque gradevole anche grazie alle ottime interpretazioni dei suoi protagonisti.

Senza eccessive pretese, Maschile Singolare racconta di una possibile quotidianità post rottura, dei suoi rischi e dei suoi dubbi. Mette in scena una storia universale, di cui conoscere l’orientamento sessuale dei suoi protagonisti non particolarizza la trama, anzi, proprio per questa sua linearità nella narrazione lo rende godibile ad un pubblico più vasto.

Giancarlo Commare, che veste i panni di Antonio il protagonista, è credibile nelle parti più drammatiche e riesce a trasmettere la giusta tenerezza e ingenuità, ciononostante deve lavorare ancora molto per scrollarsi di dosso il marchio da bello e dannato che l’ha fatto conoscere al grande pubblico in Skam Italia. Meno credibile Eduardo Valdamini, presente nelle sue scene più denudato che vestito; Gianmarco Saurino regala un’ottima performance, mentre la sorpresa più grande è rappresentata da Michela Giraud, la quale si rivela essere la migliore attrice di Maschile Singolare, interpretando il grillo parlante smaliziato che chiunque si meriterebbe nella vita.

Dal punto di vista tecnico la fotografia di Maschile Singolare non eccelle particolarmente, essa difatti ricorda in parte l’effetto registico da serie tv web piuttosto che di un lungometraggio. Buono invece l’utilizzo della macchina da presa e dell’abbondanza di primissimi piani per porre l’attenzione sullo stato d’animo dei protagonisti. Un fiore all’occhiello invece la scenografia, piena di elementi inerenti alla storia e ottimo anche il lavoro del reparto costumi e parrucco.

Maschile Singolare, opera prima diretta da Alessandro Guida e Matteo Pilati, é disponibile in anteprima sulla piattaforma Amazon Prime Video.


Ecco il look di Jensen Ackles nella terza stagione di The Boys

Amazon Studios ha diffuso in queste ore un primo sguardo a Soldier Boy, il personaggio interpretato da Jensen Ackles nella terza attesa stagione di The Boys.

Nei fumetti di Garth Ennis e Darick Robertson, il personaggio di Soldier Boy ha un passato misterioso: nel 1944 aveva ricevuto una formula perfezionata del Composto V con l’obiettivo di far fuori più soldati tedeschi possibile. Più avanti, nel racconto incontra Lady Liberty (diventata poi Stormfront). Come noto dagli ultimi aggiornamenti, Aya Cash non tornerà nel ruolo di Stormfront nella terza stagione, pertanto l’incontro tra i due personaggio potrebbe avvenire attraverso l’uso di flashback, e magari con un’altra attrice.

Le immagini in questione sono visibili in fondo alla pagina.

THE BOYS

PRODUZIONE: The Boys è stata sviluppata da Seth Rogen, Evan Goldberg e Eric Kripke. CAST: Hughie (Jack Quaid), Billy Butcher (Karl Urban), Mother’s Milk (Laz Alonso), Frenchie (Tomer Capon), e The Female (Karen Fukuhara). Simon Pegg interpreta come guest star il padre di Hughie. I supereroi The Seven sono capitanati da Homelander (Antony Starr) e comprendono Starlight (Erin Moriarty), Queen Maeve (Dominique McElligott), A-Train (Jessie T. Usher), The Deep (Chace Crawford) e Black Noir (Nathan Mitchell), Jensen Ackles. DISTRIBUZIONE: Prossimamente su Prime Video.

Sinossi Serie tv. La storia narra dei “senza-potere” contro i potentissimi, The Boys, che si lanciano in un’eroica avventura per rivelare la verità sui The Seven e Vought – la società multi-miliardaria a che fa capo a questi supereroi e che riesce a coprire tutti i loro sporchi segreti.


Il primo trailer di La Guerra di Domani, lo sci-fi Prime Video con Chris Pratt

Amazon Studios ha diffuso in rete il primo trailer di La Guerra di Domani (The Tomorrow War), lo sci-fi movie con protagonista Chris Pratt.

Il trailer è arrivato in rete il giorno dopo il lancio sui social dei characters poster dedicati ai vari protagonisti della pellicola (li trovate a questo indirizzo). Ricordiamo che il film approderà sulla piattaforma digitale Amazon Prime Video a partire dal 2 luglio 2021. Il trailer è disponibile in fondo alla pagina.

LA GUERRA DI DOMANI

PRODUZIONE: Il film è stato diretto da Chris McKay e scritto da Zach Dean, il film è prodotto da Ellison, Dana Goldberg, Don Granger, Jules Daly, David Goyer e Adam Kolbrenner. Gli executive producer sono Rob Cowan, Chris Pratt, Brian Oliver e Bradley J. Fischer con Samantha Nisenboim nel ruolo di co-producer. Un film di Amazon Studios, Skydance, e Paramount Pictures in collaborazione con New Republic Pictures. CAST: Chris Pratt, Yvonne Strahovski, Betty Gilpin, Sam Richardson, Edwin Hodge e il Premio Oscar J.K. Simmons. USCITA: Su Prime Video dal 2 luglio 2021.

TRAMA: In La Guerra di Domani (The Tomorrow War), il mondo rimane sotto shock quando un gruppo di viaggiatori nel tempo arriva dal 2051 per portare un messaggio urgente: di lì a trent’anni la razza umana sarà sul punto di perdere una guerra globale contro una letale specie aliena. L’unica speranza per sopravvivere è che soldati e civili del presente vengano trasportati nel futuro e si uniscano alla battaglia. Tra le reclute c’è l’insegnate di liceo e padre di famiglia Dan Forester (Pratt). Determinato a salvare il mondo per la sua giovane figlia, Dan si unisce a una brillante scienziata (Yvonne Strahovski) e al padre da cui si era allontanato (J.K. Simmons) nella disperata impresa di riscrivere il destino del pianeta.